Brandeburgo (Repubblica Democratica Tedesca)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Brandeburgo
Wappen Mark Brandenburg 1945-1952.png Flag of Brandenburg (1945-1952).svg
Informazioni generali
Nome ufficiale Land Brandenburg
Capoluogo Potsdam
118.180 abitanti (1950)
Dipendente da Unione Sovietica Zona sovietica (1946-1949)
Germania Germania Est (1949-1952)
Evoluzione storica
Inizio 1946
Fine 1952
Preceduto da Succeduto da
Flagge Preußen - Provinz Brandenburg.svg Brandeburgo Distretto di Cottbus
Distretto di Francoforte sull'Oder
Distretto di Potsdam
Cartografia
Germany Laender 1947 1990 DDR.png

Il Brandeburgo era un Land tedesco-orientale, esistito dal 1946 al 1952.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Fu creato nel 1946 dall'Amministrazione Militare Sovietica, sui territori della provincia prussiana del Brandeburgo compresi nella zona di occupazione sovietica (ovvero, quelli posti ad ovest della linea Oder-Neiße). Fu esclusa anche la capitale, Berlino, divisa fra le quattro potenze.

Con la fondazione della Repubblica Democratica Tedesca nella zona di occupazione sovietica (1949), il Brandeburgo ne divenne uno dei 5 Land.

Suddivisione amministrativa all'atto dell'istituzione (1946)[modifica | modifica wikitesto]

All'atto dell'istituzione, il Brandeburgo comprendeva 9 città extracircondariali (Stadtkreis) e 21 circondari (Landkreis):

Città extracircondariali

Circondari

Variazioni amministrative[modifica | modifica wikitesto]

Lo scioglimento (1952)[modifica | modifica wikitesto]

Il 25 luglio 1952 entrò in vigore una nuova suddivisione amministrativa della Repubblica Democratica Tedesca, che sostituiva ai 5 Land 13 nuovi distretti.

Il Brandeburgo fu diviso fra i distretti di Cottbus, Francoforte sull'Oder e Potsdam. Altre parti di territorio furono assegnate ai distretti di Neubrandenburg[1] e Schwerin[2].

L'attuale Land del Brandeburgo, istituito nel 1990, occupa un'area quasi corrispondente.

Note[modifica | modifica wikitesto]