Bluto

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Bluto
Bluto-popeye-fleischer.jpg
Bruto (a sinistra) nel cortometraggio I'm in the Army Now (1936)
Lingua orig. Inglese
Autore Elzie Segar
1ª app. 12 settembre 1932
Voce orig. *William Pennell (1933-1935,1942,1943)
Voci italiane
Specie Umano
Sesso Maschio
Professione Marinaio e molte altre professioni (nei vari cortometraggi)
Abilità
  • Forza fisica sovrumana
  • Resistenza sovrumana
  • Ottimo pugile

Aggiunte (in altre versioni)

Bluto (noto anche come Bruto dal 1960 al 1962) è un cartone animato e personaggio a fumetti creato nel 1932 da Elzie Crisler Segar con il nome di "Bruto il Terribile" nella sua striscia a fumetti The Thimble Theatre (in seguito rinominata Popeye). Bruto fece la sua prima apparizione il 12 settembre di quello stesso anno, e l'anno seguente (1933) la Fleischer Studios lo adottò come il cattivo ricorrente nelle serie a cartoni animati su Braccio di Ferro. Nella versione italiana degli albi e dei fumetti appare anche sotto il nome di Timoteo.

Il personaggio[modifica | modifica wikitesto]

Bluto (Brutus) è un rozzo marinaio con folta barba nera, alto, corpulento, molto forte, prepotente e stupido. Possiede un'indole da attaccabrighe e il suo metodo per risolvere ogni questione è quella di picchiare a sangue il suo acerrimo rivale Braccio di Ferro.

Anche se Bluto è chiaramente più grande e molto più forte di Braccio di Ferro, finisce sempre con il perdere il confronto con il nerboruto navigante.

Spesso il motivo dei litigi tra Bluto e Braccio di Ferro è Olivia (Olive Oyl), ragazza che fa battere il cuore di entrambi i marinai. Olivia è fisicamente attratta dal muscoloso Bluto ma è romanticamente innamorata del guercio Braccio di Ferro. Nonostante l'indubbia rivalità con Braccio di Ferro, in molti episodi si evince che tra i due si cela una insospettabile, nascosta amicizia, tant'è che spesso tendono ad allearsi quando la situazione si fa critica.

Ruoli del personaggio[modifica | modifica wikitesto]

Nella prima serie di cartoni animati, Bluto interpretava quasi sempre l'avversario di turno, passando ai ruoli più disparati: oltre al marinaio rissoso, lo si incontra come direttore d'orchestra, mago ipnotizzatore, nei panni di Sindbad il marinaio, del capo dei Quaranta Ladroni, Hercules e Tarzan. Nel fumetto invece non appare quasi mai, forse perché Segar ha preferito attribuirgli solo il ruolo di rivale di Braccio di Ferro nei cartoni animati.

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Il regista statunitense Robert Altman ha usato il personaggio nel suo film Popeye - Braccio di ferro, del 1980, un musical con Robin Williams nel ruolo del protagonista Braccio di Ferro (fu il suo primo film) e Shelley Duvall nella parte di Olivia, con canzoni scritte da Harry Nilsson. La sceneggiatura venne firmata da Jules Feiffer, un grande fan delle strisce originali di Segar. Nella pellicola, co-prodotta dalla Paramount Pictures e dalla Walt Disney Productions, compaiono, infatti, molti dei personaggi creati dall'autore statunitense.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Fumetti Portale Fumetti: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di fumetti