Bertoldo IV d'Andechs

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Bertoldo IV D'Andechs
Berthold IV of Merania (Hedwig Codex).jpg
Bertoldo IV d'Andechs nel Codex Hedwig
Duca di Merania
In carica 1180 –
12 agosto 1204
Margravio d'Istria
(come Bertoldo I)
In carica 1188 –
12 agosto 1204
Predecessore Bertoldo I d'Istria
Successore Enrico II d'Istria
Margravio di Carniola
(come Bertoldo I)
In carica 1188 –
12 agosto 1204
Predecessore Bertoldo I d'Istria
Successore Enrico II d'Istria
Morte 12 agosto 1204
Dinastia Andechs
Padre Bertoldo III
Madre Edvige di Wittelsbach.
Coniuge Agnese di Rochlitz
Figli Ottone
Enrico II d'Istria
Eckbert di Bamberga
Bertoldo di Merania
una figlia
Agnese di Merania
Gertrude di Merania
Edvige
Mechtild

Bertoldo IV (1159 circa – 12 agosto 1204) fu conte di Andechs, primo duca di Merania dal 1180 alla morte, margravio d'Istria dal 1188 alla morte e margravio di Carniola dal 1188 alla morte.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Era figlio di Bertoldo III († 1188), dal quale ereditò il titolo comitale e quello di margravio d'Istria e di Carniola, e di Edvige di Wittelsbach. È il più celebre esponente di una potente famiglia feudale tedesca che traeva il suo nome dal castello di Andechs, nell'Alta Baviera, che possedette a partire dal 1100 circa.

Bertoldo IV conquistò importanti territori nei vescovati di Trento, Coira e Bressanone: salì a grande importanza in Tirolo e nella Val Pusteria, imponendosi agli altri feudatari.

Tra il 1180 ed il 1182 ottenne dall'imperatore Federico I Barbarossa i ducati di Croazia e Dalmazia e nel 1194 adottò il titolo di duca di Merania (ovvero, "terre lungo il mare"). Prese parte alla crociata del 1197 e ne fu uno dei leader.

Matrimonio e discendenza[modifica | modifica wikitesto]

Bertoldo sposò nel 1180 Agnese di Rochlitz (†25 marzo 1195), della famiglia dei Wettin, figlia di Dedo V dei Feisten, margravio di Lusazia, conte di Groitzsch e signore di Rochlitz.

Da Agnese egli ebbe:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Il matrimonio con Filippo fu controverso. Questi, rimasto vedovo di Isabella di Hainaut, aveva sposato nel 1193 Ingeburge di Danimarca ma l'aveva ripudiata quasi immediatamente. Il papa Celestino III aveva dichiarato illegale quel ripudio, ma il re di Francia aveva comunque impalmato Agnese contro la volontà papale. Il successore di Celestino, Papa Innocenzo III, dopo aver intimato inutilmente il ripristino di Ingeburge e l'allontanamento di Agnese, scomunicò Filippo e pronunciò l'interdetto sul regno di Francia (13 gennaio 1200). Dopo una serie di finte riconciliazioni con Ingeburge e allontanamenti di Agnese, il concilio di Soissons del marzo 1201 riconobbe la validità delle nozze con Ingeburge. Pochi mesi dopo però Agnese moriva dando alla luce un figlio che non le sopravvisse. Solo dopo la sua morte, in quello stesso anno 1201, Filippo II Augusto riuscì a ottenere la legittimazione da parte del papa dei due figli avuti da lei:

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN305192216 · ISNI (EN0000 0004 1825 552X · GND (DE138735506 · ULAN (EN500354852 · CERL cnp01179493