Kitzingen

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Kitzingen
città
Kitzingen
Kitzingen – Stemma
Kitzingen – Veduta
Localizzazione
StatoGermania Germania
LandFlag of Bavaria (striped).svg Baviera
DistrettoUnterfranken Wappen.svg Bassa Franconia
CircondarioKitzingen
Amministrazione
SindacoBernd Moser
Territorio
Coordinate49°44′13″N 10°09′40″E / 49.736944°N 10.161111°E49.736944; 10.161111 (Kitzingen)Coordinate: 49°44′13″N 10°09′40″E / 49.736944°N 10.161111°E49.736944; 10.161111 (Kitzingen)
Altitudine186-230 m s.l.m.
Superficie46,99 km²
Abitanti20 405 (31-12-2012)
Densità434,24 ab./km²
Altre informazioni
Cod. postale97301-97318, 8710
Prefisso09321
Fuso orarioUTC+1
Codice Destatis09 6 75 141
TargaKT
Cartografia
Mappa di localizzazione: Germania
Kitzingen
Kitzingen
Kitzingen – Mappa
Sito istituzionale

Kitzingen è una città di 20.405 abitanti della Germania, capoluogo dal 1972 dell'omonimo circondario bavarese, in Bassa Franconia. La città è rinomata per la sua produzione di vini, ed anche uno dei più importanti centri del commercio vinicolo in Baviera.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Kitzingen è situata lungo il corso del fiume Meno, nella zona definita "triangolo del Meno". Nelle vicinanze della città si trova il bosco Steigerwald, a circa 10 km di distanza.

Il centro storico della città si trova sulla riva occidentale del fiume Meno. Sulla riva opposta sono situate invece le più moderne zone residenziali e di industriali. Il territorio edificato si estende per 5 km in direzione est-ovest e per 3 km in direzione nord-sud.

Geologia[modifica | modifica wikitesto]

Il terreno su cui è costruita Kitzingen è composto di calcare conchilifero.

Frazioni[modifica | modifica wikitesto]

La città è suddivisa nelle seguenti frazioni amministrative:

  • Sickershausen
  • Hoheim
  • Etwashausen (= qualche casa)
  • Siedlung (= centro residenziale)
  • Repperndorf
  • Hohenfeld (= campo alto)

Clima[modifica | modifica wikitesto]

Kitzingen è situata nella zona forse più arida della Franconia inferiore e della Baviera. La temperatura media annuale è di circa 8 °C.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il ponte sul fiume Meno, particolare delle scale.

Stando alla leggenda, la città venne fondata nel luogo dove la Contessa di Schwanberg perse la sciarpa, che le scivolò mentre era affacciata ad una finestra del suo castello, situato su un'altura che dominava la valle del fiume Meno dove la città attualmente si trova.

Storicamente, la costruzione più antica della città è un chiostro benedettino fondato nel 745; le prime testimonianze del centro abitato vero e proprio risalgono invece solo al 1040. Nei secoli seguenti la città, pur essendo piuttosto prospera, cambiò più volte possessore, essendo contesa dai conti di Hohenlohe, dai vescovi del convento di Würzburg, e dai margravi di Brandenburg-Ansbach. Alcune date ed eventi importanti della storia cittadina furono:

  • 1469-1496 Viene costruita la torre del Falterturm come parte della fortificazione esterna.
  • 1525 Numerosi cittadini prendono parte alla infruttuosa guerra dei contadini.
  • 1530 Kitzingen diviene luterana.
  • 1561-1563 Viene edificato il municipio in stile rinascimentale
  • 1629 la città ritorna ad essere cattolica sotto l'egida di Würzburg
  • 1741-1745 Viene eretta la cappella Santa Croce nella frazione Etwashausen da Balthasar Neumann
  • 1792-1815 Kitzingen viene coinvolta dalle guerre di Napoleone.
  • 1802 Kitzingen entra a far parte della Baviera.
  • 1865 Kitzingen viene collegata alla rete ferroviaria tedesca.
  • 1894 Viene fondato un proginnasio (oggi Armin-Knab-Gymnasium).
  • 1914 Viene inaugurata la piscina Luitpold-Bad.
  • 1902 Viene aperto l'ospedale comunale.
  • 1917 Entra in servizio l'aeroporto.
  • 1942 Molti ebrei cittadini vengono deportati.
  • 1945 La città viene bombardata e distrutta dalle squadriglie di bombardieri alleati
  • 1978 Alla città vengono incorporate le frazioni di Sickershausen, Hoheim, Repperndorf e Hohenfeld
  • 1984 Vengono formalizzati i gemellaggi con Montevarchi e Prades in Francia.
  • 2006 Le truppe americane, presenti in città sin dalla Guerra Fredda, vengono ritirate dalla città.

Traffico[modifica | modifica wikitesto]

Presso Kitzingen si incrociano due autostrade importanti: la BAB7 e la BAB3. Per il Meno Kitzingen è collegato con la via d'acqua Reno-Meno-Danubio. Nella città c'è un porto di trasbordo.

Economia[modifica | modifica wikitesto]

Kitzingen è un centro storico del commercio di vini: la cooperativa GWF produce con 2600 membri circa 12 000 litri di vino all'anno. Vi si producono anche elementi per la produzione di automobili.

Fino al 2006, gran parte dell'economia cittadina verteva intorno alla presenza delle truppe americane in città, installate con funzione difensiva all'epoca della Guerra Fredda. Il ritiro delle forze americane, completatosi ad inizio 2007, rappresenta una grande sfida per la città. Si prevede che lo scioglimento della caserma Harvey, che contava circa 3.500 soldati e relative famiglie possa comportare la perdita di potere d'acquisto. D'altro canto, alcuni ritengono al contrario che l'utilizzo degli spazi della caserma possa essere anche una occasione: il loro utilizzo come zona artigianale o residenziale potrebbe stimolare l'economia, in modo simile a quanto accaduto alla città di Fürth negli anni precedenti.

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

La torre del Falternum.

L'emblema della città è il Falterturm (di fatto Falltorturm = Torre della Botola), torre cilindrica con tetto spiovente, antico monumento cittadino (costruito nel 1400 circa) in cui, fra l'altro, ha attualmente sede il Deutsches Fastnachtsmuseum (= Museo tedesco del Carnevale).

Monumenti interessanti sono la chiesa parrocchiale cattolica, la cappella Santa Croce (di Balthasar Neumann) nella frazione di Etwashausen, le torri Marktturm e Deusterturm, la 'Grabkirche' (chiesa del sepolcro), der Königsplatz (Piazza Reale) con un obelisco del 1883, il municipio (1563) e la vecchia sinagoga. La sinagoga fu bruciata durante periodo nazista; oggi è stata restaurata e serve come università popolare e sala dei concerti. La chiesa parrocchiale evangelica in stile barocco fu eretta nel seicento dall'architetto ticinese Antonio Petrini. La prima costruzione del ponte sopra il Meno è del duecento, nel 1955 il ponte fu modificato per ragioni di navigazione.

Chiese e chiostri[modifica | modifica wikitesto]

  • Ex chiostro dei cappuccini, 1630-1828
  • Pieve San Giovanni
  • Pieve evangelico
  • Pieve San Vincenzo, frazione Siedlung
  • Chiesa del Pace luterana, frazione Siedlung
  • Cappella del Croce, frazione Etwashausen

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

  • 1802: 3.696
  • 1938: 14.460
  • 1970: circa 17.880
  • 1987: 18.999
  • 2003: 22.142.
  • incremento annuale: 0,5 % - 1 %.

A Kitzingen sono nati[modifica | modifica wikitesto]

Thekla von Kitzingen, badessa nell'VIII secolo

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Gemellaggi[modifica | modifica wikitesto]

Kitzingen è gemellata con:

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN139589853 · GND (DE4030899-6 · BNF (FRcb11941186r (data)
Germania Portale Germania: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Germania