Ben Pastor

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ben Pastor

Ben Pastor, all'anagrafe italiana Maria Verbena Volpi, all'anagrafe statunitense Verbena Volpi Pastor (Roma, 4 marzo 1950), è una scrittrice italiana naturalizzata statunitense.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Laureata in Lettere con indirizzo archeologico presso l'università La Sapienza di Roma, subito dopo aver terminato gli studi si trasferisce negli Stati Uniti. Acquisita la cittadinanza statunitense (senza rinunciare a quella italiana), sposa un ufficiale dell'aviazione militare di lontane origini basche (da cui mutua legalmente il cognome Pastor), compie una rapida gavetta accademica, diventa docente di Scienze Sociali presso numerose Università (Ohio, Illinois, Vermont) e, nel contempo, accanto a un'intensa attività saggistica e didattica (con un raggio di interessi che spazia da Federico García Lorca agli studi sulla "mente genocidiale", dall'etnomusicologia al femminismo in letteratura, dall'archeologia greca e latina alla storia dell'emigrazione italiana in Vermont), si cimenta nel giallo storico scrivendo decine di racconti per le principali riviste di letteratura poliziesca (in particolare Alfred Hitchcock's Magazine, The Strand Magazine e Ellery Queen's Mystery Magazine).

Parallelamente si impegna nella narrativa di stampo sovrannaturale (nella fattispecie ghost stories, cioè "storie di fantasmi") con una serie di novelle che riscuotono il plauso di critici e appassionati, al punto da essere pubblicate numerose volte su antologie di settore. Tra queste incursioni nelle storie di fantasmi, vanno ricordati i racconti lunghi Remedios and the Men e soprattutto Achille's Grave (ospitato nella raccolta Ghost Writing assieme a contributi, tra gli altri, di John Updike e Peter Straub), dove già compaiono con chiarezza due dei temi portanti della futura narrativa della Pastor: l'amore per l'antichità classica e la dolente disamina della condizione esistenziale dell'uomo in guerra.

Nel 2000 pubblica negli USA Lumen, il primo romanzo poliziesco della serie di Martin Bora, tormentato ufficiale-investigatore tedesco ispirato alla figura di Claus von Stauffenberg, l'attentatore di Hitler nel 1944. Il buon esito di Lumen spinge l'autrice a scrivere ulteriori seguiti, che vengono tradotti e pubblicati in Canada, Spagna, Portogallo, Italia, Francia, Regno Unito, Paesi Bassi, Germania, Croazia e Brasile. Escono così Luna Bugiarda, Kaputt Mundi, La canzone del cavaliere, Il morto in piazza, La Venere di Salò, La Morte, il Diavolo e Martin Bora, Il signore delle cento ossa e Il cielo di stagno. Discorso a parte meritano I misteri di Praga e La camera dello scirocco (dittico narrativo dove l'autrice, attraverso un composito intreccio giallo ambientato alla vigilia della Prima guerra mondiale, rivisita i personaggi e le atmosfere della Praga magica di Franz Kafka e di Joseph Roth) nonché Il ladro d'acqua, La Voce del fuoco, Le Vergini di Pietra e La traccia del vento, primi quattro thriller di una serie ambientata nel IV secolo d.C. (e pubblicata negli USA, in Canada, Italia, Spagna, Polonia, Repubblica Ceca, Ungheria e Brasile), con protagonista uno storico-detective realmente esistito: Elio Sparziano ("Aelius Spartianus"), nome forse fittizio dietro il quale si nasconde uno dei compilatori dell'Historia Augusta.

Secondo i critici la narrativa di Ben Pastor si caratterizza per un taglio profondamente influenzato dal postmodernismo, dove le regole classiche del mystery si incontrano e si contaminano con quelle del romanzo storico e del racconto di introspezione psicologica. D'altro canto quello della Pastor è uno stile letterario estremamente sofisticato e articolato, frutto, forse, della passione dell'autrice per scrittori quali Herman Melville, Yukio Mishima, Joseph Roth, Toni Morrison, Nikos Kazantzakis e Georges Simenon: influenze che Ben Pastor non ha mai negato, accanto a quelle mutuate da Raymond Chandler, da Hans Hellmut Kirst e dai grandi maestri della letteratura gialla.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Romanzi con Martin Bora[modifica | modifica wikitesto]

  • Lumen, (Lumen, 1999), Hobby & Work Publishing, 2001; Sellerio ed., 2012, traduzione di Paola Bonini
  • Luna bugiarda, (Liar Moon, 2001), Hobby & Work Publishing, 2002; Sellerio ed., 2013, traduzione di Marilia Piccone
  • Kaputt Mundi, (Kaputt Mundi, 2002), Hobby & Work Publishing, 2003, traduzione di Paola Bonini; Sellerio ed., 2015, traduzione di Paola Bonini
  • La canzone del cavaliere, (The Horseman's song, 2003), Hobby & Work Publishing, 2004, traduzione di Paola Bonini
  • Il morto in piazza, (The Dead in The Square, 2005), Hobby & Work Publishing, 2005, traduzione di Judy Faellini
  • La Morte, il Diavolo e Martin Bora, (Odd Pages, 2008), Hobby & Work Publishing, 2008, traduzione di Judy Faellini e Paola Bonini[1]
  • La Venere di Salò, (The Venus of Salò, 2005), Hobby & Work Publishing, 2006, traduzione di Judy Faellini
  • Il Signore delle cento ossa, (Master of One Hundred Bones, 2010), Sellerio ed., 2011, traduzione di Paola Bonini
  • Il cielo di stagno, (Tin Sky, 2013), Sellerio ed., 2013, traduzione di Luigi Sanvito
  • La strada per Itaca, (The Road to Ithaca, 2014), Sellerio ed., 2014, traduzione di Luigi Sanvito
  • I piccoli fuochi, (The Little Fires, 2016), Sellerio ed., 2016, traduzione di Luigi Sanvito

Romanzi con Karel Heida e Solomon Meisl[modifica | modifica wikitesto]

  • I misteri di Praga, (Brink Tales, 2002), Hobby & Work Publishing,2002, traduzione di Paola Bonini, postfazione di Alessandra Calanchi; Mondadori Oscar, 2015
  • La camera dello scirocco, (The Wind Rose Room, 2007), Hobby & Work Publishing, 2007, traduzione di Paola Bonini; Mondadori Oscar, 2016

Romanzi con Elio Sparziano[modifica | modifica wikitesto]

  • Il ladro d'acqua, (The Water Thief, 2006), Frassinelli editore, 2007; Oscar Mondadori, 2017, traduzione di Paola Bonini
  • La Voce del fuoco, (The Fire Waker, 2008), Frassinelli editore,2008, traduzione di Paola Bonini
  • Le Vergini di Pietra, (The Stone Virgins, 2007), Sperling & Kupfer editore, 2010, traduzione di Paola Bonini
  • La traccia del vento, (The Cave of the Winds, 2012), Hobby & Work Publishing, 2012, traduzione di Judy Faellini

Racconti[modifica | modifica wikitesto]

Racconti inediti in Italia[modifica | modifica wikitesto]

  • What No One Else Did, in Alfred Hitchcock Mystery Magazine, marzo 1982
  • The Road to Sarno, in Sensations Magazine, estate 1991
  • The Night of the Great Catamount, in Country Courier, vol. 6 – n°. 13, 25 ottobre 1991
  • Vinegar Tom and the Witch-Finder General, in The Iconoclast, n°.17
  • The Find at Fenham Bog, in Alfred Hitchcock Mystery Magazine, giugno 1993
  • The Passage, in Bostonia Magazine, inverno 1993-1994
  • The Meeting, in The MacGuffin
  • Hardouin and the Monsters, in Ellery Queen Mystery Magazine, agosto 1994
  • Papa Mozart in France, in Alfred Hitchcock Mystery Magazine, giugno 1995
  • The Case of the Monkey Teapot, in The Strand Magazine, vol. I, 1998
  • The Case of the Never-Met Companion, in The Strand Magazine, vol. II, 1999
  • The Case of the Accursed Cairene, in The Strand Magazine, vol. III, 1999
  • The Case of the Red Alley Murder, in The Strand Magazine, vol. IV, 2000
  • The Case of the Monstrous Assailant, in The Strand Magazine, vol. V, 2000
  • The Case of the Handsome Ganesha, in The Strand Magazine, vol. VI, 2001
  • The Case of the Byronic Hero, in The Strand Magazine, vol. VIII, 2002
  • The Case of the Red Mass Barrister, in The Strand Magazine, vol. IX, 2002
  • The Case of Iron Man's Trot, in The Strand Magazine, vol. X, 2002

La situazione editoriale[modifica | modifica wikitesto]

Nata in Italia ma trasferitasi negli Stati Uniti ormai da molti anni, Ben Pastor è perfettamente bilingue. Nel momento in cui scrive i suoi romanzi preferisce però usare l'inglese, diventato sua lingua d'uso quotidiano, nella vita quanto nel lavoro. Le varie edizioni dei libri sono poi affidate a traduttori professionisti, e questo - per volontà della stessa autrice - avviene anche con le versioni italiane (da lei rivedute, ma non effettivamente realizzate).
Alcuni romanzi rimangono ancora inediti negli Stati Uniti e di essi esistono soltanto le edizioni europee; in altri casi i romanzi sono stati pubblicati negli USA solo in un secondo tempo: pertanto, malgrado l'originale composizione in lingua inglese e l'esistenza di titoli ugualmente in inglese, accade spesso che le prime edizioni dei romanzi di Ben Pastor non siano statunitensi. Non di rado l'edizione primaria è italiana, dato che nel nostro Paese - seppure presso diversi editori - l'opera romanzesca di Ben Pastor viene abitualmente pubblicata con tempestività.[2]

Premi italiani[modifica | modifica wikitesto]

2006 Premio Saturno d'oro come miglior scrittrice di romanzi storici (assegnato nel corso della seconda edizione del Saturno International Film Festival).

Premi europei[modifica | modifica wikitesto]

2008 Vincitrice della quarta edizione del Premio International de Nòvela Historica Ciudad de Zaragoza (Spagna) con il romanzo Conspiratio. El caso del ladròn de agua.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Il volume non è un romanzo bensì una raccolta di racconti, che solo in parte riguardano Martin Bora. Il personaggio compare in Tri Brata, La finestra sui tetti e Bocca d'Inferno, i tre racconti che costituiscono la Parte Prima, e in Remedios e gli uomini, ultimo racconto della Parte Terza.
  2. ^ Informazioni gentilmente confermate dallo staff editoriale italiano dell'autrice, nella persona del signor Luigi Sanvito (editor).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN79547058 · SBN: IT\ICCU\UBOV\516059 · ISNI: (EN0000 0001 1449 4214 · BNF: (FRcb161092613 (data)