Atletica leggera ai Giochi della XVI Olimpiade - 200 metri piani femminili

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Bandiera olimpica Athletics pictogram.svg
200 metri piani femminili
Melbourne 1956
Informazioni generali
Luogo Melbourne Cricket Ground
Periodo 29-30 novembre 1956
Partecipanti 30 da 12 nazioni
Podio
Medaglia d'oro Betty Cuthbert Australia Australia
Medaglia d'argento Christa Stubnick Germania Germania
Medaglia di bronzo Marlene Matthews Australia Australia
Edizione precedente e successiva
Helsinki 1952 Roma 1960
Atletica leggera ai
Giochi di Melbourne 1956
Athletics pictogram.svg
Corse piane
100 metri   uomini   donne
200 metri uomini donne
400 metri uomini
800 metri uomini
1500 metri uomini
5000 metri uomini
10000 metri uomini
3000 m siepi uomini
Corse ad ostacoli
110/80 m ostacoli uomini donne
400 m ostacoli uomini
Staffette
Staffetta 4×100 m uomini donne
Staffetta 4×400 m uomini
Prove su strada
Maratona uomini
Marcia 20 km uomini
Marcia 50 km uomini
Concorsi
Salto in alto uomini donne
Salto con l'asta uomini
Salto in lungo uomini donne
Salto triplo uomini
Getto del peso uomini donne
Lancio del disco uomini donne
Lancio del martello uomini
Lancio del giavellotto uomini donne
Prove multiple
Decathlon uomini

La competizione dei 200 metri piani femminili di Atletica leggera ai Giochi della XVI Olimpiade si è disputata nei giorni 29 e 30 novembre 1956 al Melbourne Cricket Ground.

L'eccellenza mondiale[modifica | modifica wikitesto]

Campionessa olimpica 1952 23"7 Australia Marjorie Jackson Ritir. 1954
Campionessa europea 1954 24"3 URSS Maria Itkina Assente
Primatista mondiale 23"2
(1956)
Australia Betty Cuthbert Presente
Vincitrice selezioni USA 24"2 Mae Faggs Presente

Due mesi prima delle Olimpiadi la diciottenne Betty Cuthbert si è impossessata del record del mondo con 23"2, presentandosi così ai Giochi nel ruolo di grande favorita.

La gara[modifica | modifica wikitesto]

La Cuthbert mostra quello che è in grado di fare correndo la sua batteria in 23"5, a un solo decimo dal record olimpico.
Domina la propria semifinale in 23"6 distaccando di tre decimi la tedesca Christina Stubnick; l'altra semifinale è appannaggio di June Paul in 24"2.
In finale la Cuthbert parte bene: all'uscita della curva ha già un metro di vantaggio; continua a spingere e vince eguagliando il record olimpico. Il margine di vantaggio sulla medaglia d'argento (ancora la tedesca Stubnick) è di 3 decimi.

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Turni eliminatori[modifica | modifica wikitesto]

6 Batterie 29 novembre 30 partenti Si qualificano le prime 2.
2 Semifinali 29 novembre 6 + 6 Si qualificano le prime 3.
Finale 30 novembre 6 concorrenti

Batterie[modifica | modifica wikitesto]

1ª serie
Pos. Atleta Nazione Tempo Ufficiale Tempo Ufficioso
1 Betty Cuthbert Australia Australia 23"5 23"60
2 Mae Faggs Stati Uniti Stati Uniti d'America 24"9 24"99
3 Diane Matheson Canada Canada 25"7 25"86
4 Mary Klass Singapore Singapore 26"3 26"37
5 Maeve Kyle Irlanda Irlanda 26"4 26"57
2ª serie
Pos. Atleta Nazione Tempo Ufficiale Tempo Ufficioso
1 Marija Itkina URSS Unione Sovietica 24"1 24"31
2 Gisela Köhler Squadra Unificata Tedesca Germania 24"4 24"53
3 Wilma Rudolph Stati Uniti Stati Uniti d'America 24"6 24"83
4 Genowefa Minicka Polonia Polonia 25"0 25"19
3ª serie
Pos. Atleta Nazione Tempo Ufficiale Tempo Ufficioso
1 Christa Stubnick Squadra Unificata Tedesca Germania 24"5 24"58
2 Norma Croker Australia Australia 24"9 25"10
3 Giuseppina Leone Italia Italia 25"6 25"77
4 Meredith Ellis Stati Uniti Stati Uniti d'America 26"3 26"46
4ª serie
Pos. Atleta Nazione Tempo Ufficiale Tempo Ufficioso
1 June Foulds-Paul Gran Bretagna Gran Bretagna 23"8 24"00
2 Vera Jugova URSS Unione Sovietica 24"9 25"13
3 Letizia Bertoni Italia Italia 25"2 25"33
4 Claudette Masdammer Guyana britannica Guiana Britannica 25"4 25"73
5ª serie
Pos. Atleta Nazione Tempo Ufficiale Tempo Ufficioso
1 Heather Armitage Gran Bretagna Gran Bretagna 24"8 24"87
2 Barbara Lerczak Polonia Polonia 24"8 24"99
3 Simone Henry Francia Francia 25"0 25"13
4 Eleanor Haslam Canada Canada 25"3 25"27
5 Olga Košeleva URSS Unione Sovietica 25"3 25"48
6ª serie
Pos. Atleta Nazione Tempo Ufficiale Tempo Ufficioso
1 Marlene Matthews Australia Australia 24"0 24"16
2 Jean Scrivens Gran Bretagna Gran Bretagna 24"3 24"27
3 Inge Fuhrmann Squadra Unificata Tedesca Germania 24"7 25"05
4 Micheline Fluchot Francia Francia 24"9 25"12
5 Maureen Rever Canada Canada 26"1 26"17

Semifinali[modifica | modifica wikitesto]

1ª serie
Pos. Atleta Nazione Tempo Ufficiale Tempo Ufficioso
1 Betty Cuthbert Australia Australia 23"6 23"75
2 Christa Stubnick Squadra Unificata Tedesca Germania 23"9 24"17
3 Norma Croker Australia Australia 24"3 24"41
4 Marija Itkina URSS Unione Sovietica 24"3 24"42
5 Jean Scrivens Gran Bretagna Gran Bretagna 24"4 24"66
6 Barbara Lerczak Polonia Polonia 25"2 25"12
2ª serie
Pos. Atleta Nazione Tempo Ufficiale Tempo Ufficioso
1 June Foulds-Paul Gran Bretagna Gran Bretagna 24"2 24"36
2 Marlene Matthews Australia Australia 24"3 24"42
3 Gisela Köhler Squadra Unificata Tedesca Germania 24"3 24"48
4 Heather Armitage Gran Bretagna Gran Bretagna 24"7 24"78
5 Mae Faggs Stati Uniti Stati Uniti d'America 24"8 25"06
6 Vera Jugova URSS Unione Sovietica 24"9 25"12

Finale[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Corsia Atleta Età Nazione Tempo Ufficiale Tempo Ufficioso
Oro 5 Betty Cuthbert 18 Australia Australia 23"4 Record mondiale 23"55
Argento 6 Christa Stubnick 22 Squadra Unificata Tedesca Germania 23"7 23"89
Bronzo 1 Marlene Matthews 22 Australia Australia 23,8 24"10
4 3 Norma Croker 22 Australia Australia 24"0 24"22
5 2 June Foulds-Paul 22 Gran Bretagna Gran Bretagna 24"3 24"30
6 4 Gisela Köhler 24 Squadra Unificata Tedesca Germania 24"3 24"68

È curioso notare come l'ordine di classifica dei 200 metri sia identico a quello dei 100 metri.
La sedicenne americana Wilma Rudolph viene eliminata in batteria. Le andrà meglio nella Staffetta 4x100, dove coglierà la prima medaglia di una carriera che vivrà i suoi fasti a Roma 1960.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) The Organizing Committee of the XVI Olympiad, Athletics (PDF), in XVI OLYMPIAD MELBOURNE 1956, Melbourne, W. M. Houston, Government Printe, 1958. URL consultato il 04 ottobre 2015.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]