Atletica leggera ai Giochi della XVI Olimpiade - Lancio del disco maschile

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Bandiera olimpica Athletics pictogram.svg
Lancio del disco maschile
Melbourne 1956
Informazioni generali
Luogo Melbourne Cricket Ground
Periodo 27 novembre 1956
Partecipanti 20 da 15 nazioni
Podio
Medaglia d'oro Alfred Oerter Stati Uniti Stati Uniti
Medaglia d'argento Fortune Gordien Stati Uniti Stati Uniti
Medaglia di bronzo Desmond Koch Stati Uniti Stati Uniti
Edizione precedente e successiva
Helsinki 1952 Roma 1960
Atletica leggera ai
Giochi di Melbourne 1956
Athletics pictogram.svg
Corse piane
100 metri   uomini   donne
200 metri uomini donne
400 metri uomini
800 metri uomini
1500 metri uomini
5000 metri uomini
10000 metri uomini
3000 m siepi uomini
Corse ad ostacoli
110/80 m ostacoli uomini donne
400 m ostacoli uomini
Staffette
Staffetta 4×100 m uomini donne
Staffetta 4×400 m uomini
Prove su strada
Maratona uomini
Marcia 20 km uomini
Marcia 50 km uomini
Concorsi
Salto in alto uomini donne
Salto con l'asta uomini
Salto in lungo uomini donne
Salto triplo uomini
Getto del peso uomini donne
Lancio del disco uomini donne
Lancio del martello uomini
Tiro del giavellotto uomini donne
Prove multiple
Decathlon uomini

La competizione del lancio del disco maschile di Atletica leggera ai Giochi della XVI Olimpiade si è disputata il giorno 27 novembre 1956 al Melbourne Cricket Ground.

L'eccellenza mondiale[modifica | modifica wikitesto]

Campione olimpico 1952 55,03 Stati Uniti Simeon Iness Ritir. 1955
Primatista mondiale 59,28
(1953)
Stati Uniti Fortune Gordien Presente
Campione europeo 1954 53,44 Italia Adolfo Consolini Presente
Vincitore selezioni USA 57,21 Fortune Gordien Presente

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Turno eliminatorio[modifica | modifica wikitesto]

Qualificazione
47,00 m

Sedici atleti ottengono la misura richiesta.
La miglior prestazione appartiene ad Alfred Oerter con 51,19 m.

Pos. Atleta Nazione Misura Lanci
1 Alfred Oerter Stati Uniti Stati Uniti d'America 51,19 51,19 - -
2 Fanie du Plessis Sudafrica Sudafrica 50,69 50,69 - -
3 Adolfo Consolini Italia Italia 49,93 49,93 - -
4 Kim Bukhantsov URSS Unione Sovietica 49,65 49,65 - -
5 Mark Pharaoh Gran Bretagna Gran Bretagna 48,98 48,98 - -
6 Boris Matveyev URSS Unione Sovietica 48,97 43,62 48,97 -
7 Erik Uddebom Svezia Svezia 48,44 48,44 - -
8 Mesulame Rakuro Figi Figi 48,21 48,21 - -
9 Otto Grigalka URSS Unione Sovietica 48,11 48,11 - -
10 Dako Radošević Jugoslavia Jugoslavia 47,93 47,93 - -
11 Günther Kruse Argentina Argentina 47,87 46,28 47,87 -
12 Fortune Gordien Stati Uniti Stati Uniti d'America 47,67 47,67 - -
13 Hernán Haddad Cile Cile 47,48 47,48 - -
14 Ferenc Klics Ungheria Ungheria 47,31 47,31 - -
15 Gerry Carr Gran Bretagna Gran Bretagna 47,15 47,15 - -
16 Desmond Koch Stati Uniti Stati Uniti d'America 47,14 47,14 - -
17 Tadeusz Rut Polonia Polonia 46,62 42,69 46,62 46,23
18 Pierre Alard Francia Francia 46,18 38,24 46,18 44,36
19 Muhammad Ayub Pakistan Pakistan 44,88 40,93 41,79 44,88
20 Ves Balodis Australia Australia 44,24 44,24 n 42,36

Finale[modifica | modifica wikitesto]

I favoriti sono gli americani Gordien e Koch. L'inossidabile Adolfo Consolini, già oro a Londra 1948, ha stabilito il nuovo primato europeo con 56,85.
Gordien esordisce con un buon 54,75. Poi tocca al terzo degli americani, Alfred Oerter, che piazza una botta che stupisce tutti: 56,36, primato personale e record dei Giochi.
Gordien accusa il colpo e infila due lanci inferiori ai 52 metri.
Cominciano i tre lanci di finale: Oerter esegue il suo secondo miglior lancio: 55,08, che rimarrà la seconda miglior prova della gara. Solo all'ultimo turno Gordien si migliora, ma di appena 6 cm: 54,81.
Consolini, mai in lotta per le medaglie, si ferma a 52,21 e si classifica sesto.

Pos. Atleta Età Nazione Misura Lanci
Oro Alfred Oerter 20 Stati Uniti Stati Uniti d'America 56,36 Record olimpico 56,36 53,81 53,22 55,08 53,28 54,93
Argento Fortune Gordien 34 Stati Uniti Stati Uniti d'America 54,81 54,75 49,18 51,40 53,84 52,75 54,81
Bronzo Desmond Koch 24 Stati Uniti Stati Uniti d'America 54,40 50,53 n 53,55 53,64 54,40 54,03
4 Mark Pharaoh 25 Gran Bretagna Gran Bretagna 54,27 52,52 n 52,36 49,85 54,27 53,16
5 Otto Grigalka 31 URSS Unione Sovietica 52,37 51,25 50,09 52,37 49,44 n 50,13
6 Adolfo Consolini 39 Italia Italia 52,21 51,92 52,21 52,13 n 51,29 52,01
7 Ferenc Klics 32 Ungheria Ungheria 51,82 51,75 51,82 51,61
8 Dako Radošević 22 Jugoslavia Jugoslavia 51,69 50,99 51,26 51,69
9 Boris Matveyev 26 URSS Unione Sovietica 51,38 50,59 49,63 51,38
10 Gerry Carr 20 Gran Bretagna Gran Bretagna 50,72 48,03 50,72 48,98
11 Günther Kruse 22 Argentina Argentina 49,89 49,12 45,92 49,89
12 Kim Bukhantsov 24 URSS Unione Sovietica 48,58 48,58 47,75 46,86
13 Fanie du Plessis 26 Sudafrica Sudafrica 48,49 48,49 46,23 43,31
14 Erik Uddebom 22 Svezia Svezia 48,28 48,28 47,89 44,72
15 Mesulame Rakuro 24 Figi Figi 47,24 46,45 47,24 44,60
16 Hernán Haddad 28 Cile Cile 46,00 n 46,00 n

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) The Organizing Committee of the XVI Olympiad, Athletics (PDF), in XVI OLYMPIAD MELBOURNE 1956, Melbourne, W. M. Houston, Government Printe, 1958. URL consultato il 04 ottobre 2015.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]