Antonio Ambrosanio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Antonio Ambrosanio
arcivescovo della Chiesa cattolica
Archbishop CoA PioM.svg
Incarichi ricoperti
Nato 18 agosto 1928 a Napoli
Ordinato presbitero 19 marzo 1951
Nominato vescovo 27 agosto 1977 da papa Paolo VI
Consacrato vescovo 9 ottobre 1977 dal cardinale Corrado Ursi
Elevato arcivescovo 4 gennaio 1988 da papa Giovanni Paolo II
Deceduto 7 febbraio 1995 (66 anni) a Spoleto

Antonio Ambrosanio (Napoli, 18 agosto 1928Spoleto, 7 febbraio 1995) è stato un arcivescovo cattolico italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Dopo gli studi nel seminario arcivescovile di Napoli venne ordinato sacerdote il 19 marzo 1951.

Ricoprì diversi incarichi nell'arcidiocesi napoletana, ma soprattutto fu docente di Teologia presso la Pontificia facoltà teologica dell'Italia meridionale.

Il 27 agosto 1977 fu nominato vescovo ausiliare di Napoli, titolare di Musti. Fu consacrato vescovo il 9 ottobre 1977 dal cardinale Corrado Ursi, coconsacranti gli arcivescovi Gaetano Pollio ed Antonio Zama).

Il 4 gennaio 1988 fu nominato arcivescovo di Spoleto-Norcia.

Fu presidente della Conferenza Episcopale Umbra, membro del Consiglio permanente della CEI, presidente del Comitato CEI per gli Istituti di Scienze Religiose e presidente della Commissione Episcopale Italiana per l'Educazione cattolica e per la Dottrina della fede e della catechesi.

Il 7 febbraio 1995 morì a Spoleto a seguito di un male incurabile.

Genealogia episcopale[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Vescovo titolare di Musti Successore BishopCoA PioM.svg
Gaetano Bonicelli 27 agosto 1977 - 4 gennaio 1988 Francisco João Silota, M.Afr.
Predecessore Arcivescovo di Spoleto-Norcia Successore Archbishop CoA PioM.svg
Ottorino Pietro Alberti 4 gennaio 1988 - 7 febbraio 1995 Riccardo Fontana
Controllo di autoritàVIAF: (EN87801331 · ISNI: (EN0000 0001 1682 6075