Aldo Spinelli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando l'artista omonimo, vedi Aldo Spinelli (artista).

Aldo Spinelli (Palmi, 4 gennaio 1940) è un imprenditore e dirigente sportivo italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Possiede attività nel settore dei trasporti e della logistica, il Gruppo Spinelli.

Genoa[modifica | modifica wikitesto]

Il 7 maggio 1985 rileva il Genoa in Serie B. Per 13 stagioni alla guida della società ligure, di cui 6 anni in Serie A, ottiene diversi successi della storia del club nel dopoguerra fino ad arrivare alle semifinali di Coppa UEFA, vincendo tra le altre, le gare di andata e ritorno con il Liverpool (prima squadra italiana ad imporsi ad Anfield) e la Coppa anglo-italiana. Ha lasciato la presidenza della società genoana nel 1997.

Livorno[modifica | modifica wikitesto]

Divenuto nel 1999 presidente del Livorno, mette a frutto l'esperienza maturata nella gestione genoana dando inizio alla scalata del Livorno, dalla Serie C1 fino alla Serie A conquistata nel 2004 e anche in Coppa UEFA. Dopo appena un anno di purgatorio in Serie B a causa della retrocessione avvenuta nel 2008, Spinelli riporta il Livorno in Serie A nel giugno 2009, ma la squadra in quel campionato non riuscirà a salvarsi da una nuova retrocessione. Dopo tre annate di Serie B, il 2 giugno 2013 il Livorno torna in Serie A, ma con molte difficoltà incontrate a fine campionato retrocede ancora. Nell'aprile 2014 Spinelli avvia una trattativa per la cessione della società al livornese Stefano Bandecchi, imprenditore fondatore dell'Università Cusano.

Il 25 gennaio 2016 con la squadra in zona play-out si dimette dalla carica di presidente della società amaranto dopo 17 anni.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Spinelli: «Sistema arbitrale marcio, esco per sempre da questo calcio», su Corriere della Sera. URL consultato il 26 gennaio 2016.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Presidente del Genoa Successore
Renzo Fossati 1985 - ottobre 1997 Massimo Mauro
Predecessore Presidente del Livorno Successore
Claudio Achilli 1999 - 25 gennaio 2016 carica vacante