Air America (film)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Air America
Titolo originale Air America
Paese di produzione USA
Anno 1990
Durata 112 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere commedia, azione
Regia Roger Spottiswoode
Soggetto Christopher Robbins
Sceneggiatura John Eskov, Richard Rush
Casa di produzione Carolco Pictures, TriStar Pictures
Distribuzione (Italia) TriStar Pictures, Lions Gate Entertainment
Fotografia Roger Deakins
Montaggio John Bloom, Lois Freeman-Fox
Scenografia Let Chaiyan Chunsuttiwat
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Air America è un film statunitense del 1990 diretto da Roger Spottiswoode, con Robert Downey Jr. e Mel Gibson che interpretano il ruolo di piloti mercenari nella compagnia Air America, una società di comodo della CIA, che durante l'epoca della guerra del Vietnam contrabbandava armi verso il Laos, ricevendo spesso come contropartita grandi quantità di eroina in "pani", che spesso venivano girate a vari governi. Dopo aver scoperto i traffici dovranno lottare per salvare le loro vite ed evitare di essere incastrati da qualcuno che avrebbe potuto nascondere la droga nei loro aerei, abitazioni o proprietà, per poi "scoprirla" ed arrestarli.

Il film è stato dedicato all'assistente del regista Michael Katzin.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Verso la fine del 1969, Billy Covington è un pilota di elicottero che lavora per una stazione radio locale di Los Angeles, che sarà licenziato quando le sue evoluzioni aeree da "testa calda" infrangono un gran numero di regolamenti aviatori (anche se lui cercava soltanto di salvare vite cercando di disfare un ingorgo di traffico che impediva ad un'ambulanza di arrivare al luogo dell'incidente). La sua abilità come pilota, amante del rischio, e sprezzante degli aspetti minori della legge vengono notati da un misterioso straniero (che sembra essere un agente della CIA) che arriva e gli offre un lavoro nel Laos, consistente nel volare per una compagnia "strettamente civile" nota come Air America, ed insistendo sul fatto "che non vi è alcuna guerra nel Laos, puoi darlo per completamente scontato". Senza alcuna altra opportunità di impiego, Billy accetta il lavoro e si trasferisce nel Laos.

Al suo arrivo all'aeroporto di Long tieng[1] viene presentato al personale di Air America, e affiancato al pilota veterano Gene Ryack. Alla fine del primo giorno di lavoro Billy ha già imparato che quasi tutti i piloti hanno delle attività parallele, e Gene è un mercante d'armi (e usa i voli ufficiali per comprare armi al mercato nero per il suo "fondo pensionistico"). Quella stessa notte in un bar/bordello locale, realizza rapidamente con che strana e pericolosa compagnia si trova coinvolto.

Il giorno seguente arriva in Laos il senatore Davenport, politico onesto ma poco perspicace (appena sceso dall'aereo scambia il Generale Soong per un facchino), per una "missione alla ricerca di fatti". A Washington crescono le voci secondo cui Air America sarebbe in realtà una facciata per finanziare le milizie locali col traffico di eroina (e le voci sono vere), e Davenport è li per verificarlo. Comunque, il maggiore Lemond e Rob Diehl, in qualità di capi di Air America appartenenti alla CIA, hanno una copertura già pronta per sviare il senatore e impedirgli di scoprire cosa accade realmente. Davenport viene portato qua e là per campi profughi, templi, sepolcri e grandi città, in un attento tentativo di tenerlo lontano dal giro.

Allo stesso tempo, Covington e Jack Neely vengono abbattuti con il loro C-123 cargo, mentre paracadutano bestiame su villaggi rurali. La Air America mette in opera un grande tentativo di recupero, anche se ancor più impegno viene messo dal generale Soong e dalla stessa Air America per recuperare il proprio carico (di oppio). Billy e Jack vengono lasciati in un territorio ostile mentre mentre il carico viene recuperato. Gene rischia la sua vita per raccogliere Billy con il suo elicottero UH-1 "Huey", anche se nell'operazione resta così danneggiato che si schianta anch'esso (portando Covington a precipitare due volte in un giorno). Persi e senza contatti, Ryack e Covington sono invischiati nella giunga del Laos, dove vengono catturati da una tribù rurale. Di fronte a indigeni ostili che apparentemente vogliono sparargli, Gene sfoggia il suo istinto per gli affari quando nota che questi usano fucili a pietra focaia vecchi e inaffidabili (specie sotto la pioggia), e riesce a convincerli a risparmiargli la vita in cambio della vendita di armi migliori (a casa del cognato) diversi giorni dopo.

Tornati a casa della famiglia di Gene, Billy e Gene discutono di filosofia e del perché sono andati in guerra. Non appena rientrati alla base di Air America, i due apprendono che Jack Neely è rimasto ucciso mentre era alla loro ricerca. Gene rimane offeso dal fatto che il senatore sia stato indotto a credere che proprio Jack fosse il responsabile del traffico di droga, e in ritorsione a queste falsità, Billy compra alcune granate al mercato nero e le usa per far saltare in aria la fabbrica di eroina. Sfortunatamente, le guardie lo scoprono mentre fugge, e così diventa il capro espiatorio del Generale Soong e del Maggiore Lemond.

Il giorno seguente, Gene trova un acquirente per tutte le sue armi, e sta per vendere tutto il suo arsenale, uscire dal mercato delle armi, lasciare Air America e portare la sua famiglia fuori dal Paese. Billy sta facendo il suo ultimo volo prima di abbandonare tutto ma viene improvvisamente chiamato a terra per una "ispezione di routine". Aspettandosi una imboscata, Billy cerca nel suo cargo e trova alcuni chili di eroina nascosti in quattro sacchi di farina, mentre a terra lo aspetta una banda di uomini armati. Per questo motivo si rifiuta di atterrare e cerca di fuggire ma scopre presto di essere a corto di carburante (l'indicatore della benzina era stato manomesso. Si schianta così con il suo piccolo velivolo sulla stessa striscia di terra dove era atterrato alcuni giorni prima ed usa i rottami dell'aereo più grande per nascondersi.

A questo punto il Senatore riesce ad avere sentore di ciò che sta accadendo e dichiara al Maggiore Lemond di essere a conoscenza dell'intera situazione e di sospettare del Maggiore come responsabile del traffico di eroina. Il Maggiore Lemond sfida il Senatore a riferire le sue accuse a Washington, affermando di avere abbastanza copertura politica per sopravvivere a qualsiasi accusa.

Gene, nel frattempo, soccorre Billy, recuperandolo dal luogo dell'atterraggio di fortuna. Mentre stanno occupandosi del carico d'armi, i due ricevono una richiesta di aiuto da un campo di rifugiati che sono in pericolo di vita poiché si trovano nel bel mezzo del fuoco incrociato di un combattimento, ed il loro aereo è l'unico presente in zona per avviare una operazione di soccorso. Billy (con l'aiuto riluttante di Gene, che deve lasciare a terra il suo carico d'armi per far spazio ai profughi, proprio mentre arrivano i nord vietnamiti) decide di rispondere alla richiesta; dopo essere riusciti nell'impresa i due decidono di vendere il loro aereo per ritirarsi.

La ripresa finale dell'aereo in volo viene riempita da didascalie che raccontano cosa è successo ai protagonisti:

  • Lemond verrà messo sotto inchiesta per l'operazione Iran-Contra, assolto, promosso e mandato a Panama per combattere il narcotraffico insieme a Manuel Noriega!
  • Diehl sarà interrogato sui medesimi fatti; durante le sedute della commissione senatoriale ripeterà 115 volte la frase:"Non ricordo con chiarezza, signore!"
  • Gene si trasferirà in Thailandia con la famiglia, e vincerà nel '71 la Lotteria Nazionale Thailandese.
  • Billy deciderà di buttarsi nel giro dei computer; nel '72 sarà espulso dalla Thailandia per aver truccato la Lotteria Nazionale Thailandese!

Musiche[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ http://www.myskreen.com/film/13893-air-america Aeroporto del film

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]