Agapornis roseicollis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Inseparabile dal collo rosa
Agapornis roseicollis -Marwell Zoo-8a.jpg
Agapornis roseicollis
Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Aves
Ordine Psittaciformes
Famiglia Psittaculidae
Sottofamiglia Agapornithinae
Genere Agapornis
Specie A. roseicollis
Nomenclatura binomiale
Agapornis roseicollis
Vieillot, 1818

L'inseparabile facciarosa (Agapornis roseicollis Vieillot, 1818) è un uccello della famiglia Psittaculidae.[2]

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

Il suo territorio si estende in Angola, Namibia e Sudafrica.[1]

Vive fino a 1.600 metri al di sopra del livello del mare, in boschi di latifoglie, savane, zone semidesertiche e quelle montuose. Predilige zone con alberi e fonti d'acqua (ama l'acqua più di tutti gli altri agapornidi)

Le fughe dalla cattività sono frequenti in molte parti del mondo.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Pappagallo compatto e forte. Ha piumaggio base di un bel color verde, la maschera è di un rosso intenso con uno stacco netto tra verde e rosso sulla fronte mentre sul petto sfuma in rosso sulla gola, le remiganti (penne utilizzate per il volo) sono nere con il vessillo esterno verde, le timoniere hanno un particolare disegno circolare rosso, nero, verde e azzurro, il codrione è blu, gli occhi sono contornati da una fine striscia di piumette bianche, il becco è giallo verdastro, zampe grigio verdastre con unghie grigio scure. Oltre che nella colorazione ancestrale è presente in varie mutazioni di colore così diffuse che nelle mostre sono previste categorie per Roseicollis singoli o in gruppo. Una di queste mutazioni è il piumaggio del corpo di colore giallo (Lutino), ma ne esistono molte altre. Taglia: 16,5 cm[senza fonte] L'apertura alare misura più o meno 106 mm[senza fonte]. I piccoli hanno un becco con una base nera ma col tempo scompare.

Sistematica[modifica | modifica wikitesto]

Agapornis roseicollis ha due sottospecie:[2]

  • Agapornis roseicollis roseicollis (Vieillot, 1818) - diffusa in Namibia e Sudafrica
  • Agapornis roseicollis catumbella B.P.Hall, 1952 - endemica dell'Angola

Biologia[modifica | modifica wikitesto]

Riproduzione[modifica | modifica wikitesto]

I roseicollis non presentano dimorfismo sessuale, quindi per individuare il loro sesso, bisogna affidarsi a metodi come il sessaggio endoscopico (molto invasivo), e il sessaggio molecolare che consiste nell'esame del dna estratto dalle piume. Dopo aver ultimato la preparazione del nido la femmina depone da 3 a 6 uova a giorni alterni ed inizia a covare dal 2º-3º uovo, le cova aiutata dal compagno per 23 giorni, i piccoli escono dal nido intorno al 45º giorno di vita, rimangono con i genitori ancora per 10-15 giorni durante i quali imparano a mangiare ed abbeverarsi. [senza fonte]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) BirdLife International 2012, Agapornis roseicollis, su IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2015.2, IUCN, 2015. URL consultato il 9 giugno 2016.
  2. ^ a b (EN) Gill F. and Donsker D. (eds), Family Psittaculidae, in IOC World Bird Names (ver 6.2), International Ornithologists’ Union, 2016. URL consultato il 9 giugno 2016.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Uccelli Portale Uccelli: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di uccelli