Citizen science

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il termine citizen science (letteralmente, scienza dei cittadini in inglese) indica quel complesso di attività, o progetti di ricerca scientifica, condotti, in tutto o in parte, da scienziati dilettanti o non professionisti.

Formalmente, la citizen science è stata definita come "sistematica raccolta e analisi di dati; sviluppo di tecnologia; verifica di fenomeni naturali; e la distribuzione di queste attività da parte dei ricercatori su una base costituita principalmente da non professionisti".[1] [2]

La citizen science è talvolta chiamata "partecipazione del pubblico nella ricerca scientifica"[3][4]

Alcuni progetti tipici della citizen science sfruttano le potenzialità' della rete di internet per segnalare monitorare e catalogare la presenza di particolari specie animali o vegetali in determinate aree geografiche, in particolare nella ricerca di una mappatura e inventario delle specie e rischio di estinzione e delle specie aliene [5].

Etica della Citizen science[modifica | modifica wikitesto]

Numerosi studi riportano quale possa essere una etica per il governo della Citizen science riguardo soprattutto ad argomenti quali i suoi ambiti, gli aspetti progettuali e la proprietà intellettuale (ad esempio [6][7][8][9]). La Citizen Science Association (CSA), supportata, tra gli altri, dal Cornell Lab of Ornithology e la European Citizen Science Association (ECSA), presso il Museum für Naturkunde di Berlino, hanno gruppi di lavoro sulle tematiche dell'etica e dei principi della Citizen science[10][11]. A settembre 2015, la European Citizen Science Association (ECSA) ha pubblicato i 'Ten Principles of Citizen Science' [12] redatti dal gruppo di lavoro "Sharing best practice and building capacity" diretto dal Museo di storia naturale (Londra), con contributi da parte di numerosi membri dell'Associazione.

L' etica medica relativa al crowdsourcing in internet, in particolare, è stato analizzato da Graber & Graber in the Journal of Medical Ethics[13] i quali hanno analizzato gli effetti dei games in generle e del progetto in crowdsourcing Foldit in particolare. Essi concludono che: "i giochi possono avere possibili effetti inegativi, e che possono manipolare l'utilizzatore durante la partecipazione."

Citizen science spaziale[modifica | modifica wikitesto]

La sonda International Cometary Explorer, decommissionata dalla NASA, ha attirato l'interesse di un gruppo indipendente di ingegneri e programmatori che, con una campagna di crowdfunding da 125 000 USD (terminata raggiungendo 159 602 USD), hanno avviato il progetto ISEE-3 Reboot Project per riprenderne il controllo. Benché la NASA non sostenesse economicamente il progetto, ha fornito aiuto e indicazioni, stipulando un accordo di collaborazione con il progetto[14], Il 24 luglio 2014, l'ISEE-3 Reboot Team, annunciando il fallimento dei tentativi di modificarne l'orbita, ha comunicato l'impiego della ISEE-3 Interplanetary Citizen Science Mission nella raccolta di dati scientifici durante il percorso orbitale eliocentrico, simile a quella della Terra.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) "the systematic collection and analysis of data; development of technology; testing of natural phenomena; and the dissemination of these activities by researchers on a primarily avocational basis", openscientist.org
  2. ^ Renato Sartini, La scienza chiama: prendete il cellulare, Il Venerdì di Repubblica, 21 agosto 2015
  3. ^ (EN) "public participation in scientific research." Public Participation in Scientific Research
  4. ^ (EN) doi:http://dx.doi.org/10.1038/466685a
  5. ^ Carlotta De Leo Cittadini in campo anche in Italia per salvare la biodiversità, Corriere della Sera, 20 giugno 2014
  6. ^ D.B. Resnik, K.C. Elliot e A.K. Miller, A framework for addressing ethical issues in citizen science, in Environmental Science & Policy, vol. 54, December 2015, pp. 475–481, DOI:10.1016/j.envsci.2015.05.008.
  7. ^ A.E. Bowser e A.Wiggins, Privacy in Participatory Research: Advancing Policy to support Human Computation, in Human Computation, 2015, pp. 19–44, DOI:10.1534/hc.v2i1.3.
  8. ^ S. Hoffman, Citizen Science: The Law and Ethics of Public Access to Medical Big Data, in Berkeley Technology Law Journal, Case Legal Studies Research Paper No. 2014-21, September 2014.
  9. ^ T. Scassa e Chung H., Managing Intellectual Property Rights in Citizen Science: A Guide for Researchers and Citizen Scientists (PDF), Woodrow Wilson International Center for Scholars, 2015.
  10. ^ CSA Working Group on Ethics, Citizen Science Association. URL consultato il 24 aprile 2016.
  11. ^ ECSA Principles & Standards in Citizen Science: Sharing Best Practice & Building Capacity, ECSA. URL consultato il 27 luglio 2016.
  12. ^ European Citizen Science Association, 10 Principles of Citizen Science (PDF), ECSA, September 2015. URL consultato il 21 aprile 2016.
  13. ^ M.A. Graber e A. Graber, Internet-based crowdsourcing and research ethics:the case for IRB review, in The Journal of Medical Ethics, 30 novembre 2012, DOI:10.1136/medethics-2012-100798.
  14. ^ Steve Cole e Dennis Wingo, NASA Signs Agreement with Citizen Scientists Attempting to Communicate with Old Spacecraft, NASA, 21 maggio 2014.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]