Acido arsenioso

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Acido arsenioso
Formula strutturale
Modello 3D
Nome IUPAC
Acido triossoarsenico (III)
Nomi alternativi
Triossoarseniato (III) di triidrogeno
Caratteristiche generali
Formula bruta o molecolareH3AsO3
Massa molecolare (u)125,94
Aspettoesiste solo in soluzione acquosa
Numero CAS13464-58-9
PubChem545
DrugBankDB04456
SMILES
O[As](O)O
Indicazioni di sicurezza
Simboli di rischio chimico
Tossico Pericoloso in ambiente

L'acido arsenioso è un composto inorganico con formula H3AsO3. Il composto è noto per formarsi in soluzione acquosa , ma non è mai stato isolato come materiale puro, sebbene questo fatto non tolga significato alla formula As(OH)3.[1]

Proprietà[modifica | modifica wikitesto]

L'acido arsenioso è una molecola piramidale formata da 3 gruppi idrossilo legati all'arsenico. Lo spettro RMN di 1H della soluzione di acido arsenioso è costituito da un unico segnale coerente con l'alta simmetria della molecola.[2]

Reazioni[modifica | modifica wikitesto]

La preparazione dell'acido arsenioso consiste in una lenta idrolisi del triossido di arsenico in acqua. L'aggiunta di una base converte l'acido arsanioso negli ioni arsenito [AsO(OH)2]-, [AsO2(OH)]2-, e [AsO3]3-. La prima pKa di dissociazione acida è 9.2.

Le reazioni attribuite al triossido di arsenico in soluzione acquosa, sono dovute all'acido arsenioso e alle sue basi coniugate.

Tossicologia[modifica | modifica wikitesto]

I composti che contengono arsenico sono altamente tossici e cancerogeni. La forma anidride dell'acido arsenioso è attiva come erbicida e insetticida.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ King, R. Bruce "(ed.)", Encyclopedia of Inorganic Chemistry, John Wiley & Sons, 1994.
  2. ^ András Kolozsi, Andrea Lakatos, Gábor Galbács, Anders Østergaard Madsen, Erik Larsen, and Béla Gyurcsik, (Inorg. Chem) A pH-Metric, UV, NMR, and X-ray Crystallographic Study on Arsenous Acid Reacting with Dithioerythritol (PDF), vol. 47, 2008, pp. 3832–3840 (archiviato dall'url originale il 25 aprile 2012).

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Chimica Portale Chimica: il portale della scienza della composizione, delle proprietà e delle trasformazioni della materia