Abdul Halim di Kedah

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Abdul Halim di Kedah
Abdul Halim of Kedah.jpg
Sultano di Kedah
In carica 13 luglio 1958 –
11 settembre 2017
Investitura 20 febbraio 1959
Predecessore Badlishah
Successore Mahmud Sallehuddin
Yang di-Pertuan Agong della Malesia
In carica 21 settembre 1970 –
20 settembre 1975
Investitura 20 febbraio 1971
Predecessore Ismail Nasiruddin di Terengganu
Successore Yahya Petra di Kelantan
Yang di-Pertuan Agong della Malesia
In carica 13 dicembre 2011 –
12 dicembre 2016
Investitura 11 aprile 2012
Predecessore Mizan Zainal Abidin di Terengganu
Successore Muhammad V di Kelantan
Nome completo Almu'tasimu billahi Muhibbuddin Tuanku Al-Hajj Abdul Halim Shah Mu'adzam ibni Almarhum Sultan Badlishah
Nascita Istana Anak Bukit, Alor Setar, 28 novembre 1927
Morte Istana Anak Bukit, Alor Setar, 11 settembre 2017 (89 anni)
Sepoltura Mausoleo reale di Langgar, 12 settembre 2017
Casa reale Kedah
Padre Badlishah di Kedah
Madre Tunku Sofia binti Tunku Mahmud
Coniugi Tuanku Bahiyah (1956 - 2003, def.)
Tuanku Haminah Hamidun (1975 - 2017)
Figli Tunku Soraya
Tunku Sarina
Tunku Intan Safinaz
Religione Musulmano sunnita

Il maresciallo di campo Almu'tasimu billahi Muhibbuddin Tuanku Al-Hajj Abdul Halim Shah Mu'adzam ibni Almarhum Sultan Badlishah (Alor Setar, 28 novembre 1927Alor Setar, 11 settembre 2017) è stato sultano di Kedah dal 1958 al 2017 e Yang di-Pertuan Agong della Malesia dal 1970 al 1975 e dal 2011 al 2016.

Origini, istruzione e carriera iniziale[modifica | modifica wikitesto]

Abdul Halim nacque nel palazzo di Istana Anak Bukit, ad Alor Setar, figlio secondogenito, ma primo superstite, del futuro sultano Badlishah di Kedah e di una signora thailandese nata nel Kedah, Tunku Sofiah binti Tunku Mahmud (nata 1910), che morì in un incidente automobilistico il 28 febbraio 1935.[1]

Venne educato nelle scuole Alor Merah e Titi Gajah Malay e poi presso il Sultan Abdul Hamid College dal 1946 al 1948. Proseguì gli studi al Wadham College dell'Università di Oxford, fino al conseguimento del diploma in scienze sociali e pubblica amministrazione. Successivamente entrò nel servizio amministrativo del Kedah, nell'ufficio distrettuale della capitale e più tardi, nella tesoreria dello Stato.[2]

Il 6 agosto 1949 venne nominato Raja Muda o erede al trono e succedette al padre, come ventisettesimo Sultano del Kedah, il 15 luglio 1958.[3] Venne investito ufficialmente il 20 febbraio 1959, in una cerimonia tenutasi per la prima volta dal 1710.[4]

Prima elezione a Vice Yang di-Pertuan Agong[modifica | modifica wikitesto]

Tuanku Abdul Halim servì come vice Yang di-Pertuan Agong tra il 21 settembre 1965 e il 20 settembre 1970.

Prima elezione a Yang di-Pertuan Agong[modifica | modifica wikitesto]

Tuanku Abdul Halim venne eletto quinto Yang di-Pertuan Agong della Malesia e rimase in carica dal 21 settembre 1970 al 20 settembre 1975. Fu il terzo più giovane monarca a diventare Yang di-Pertuan Agong dopo Putra di Perlis e Mizan Zainal Abidin di Terengganu.

Durante il suo regno, Tuanku Abdul Halim presiedette il primo trasferimento del potere del governo civile quando suo zio, il primo ministro Tunku Abdul Rahman, si dimise in favore del suo vice Abdul Razak Hussein. Tunku Abdul Rahman aveva sentito che non doveva servire sotto il regno di un nipote, dato il rigoroso protocollo reale malese, ma accettò di restare in carica per il primo giorno del regno di Abdul Halim.[5]

Seconda elezione a Vice Yang di-Pertuan Agong[modifica | modifica wikitesto]

Il 2 novembre 2006 Tuanku Abdul Halim venne eletto, per la seconda volta, vice Yang di-Pertuan Agong. È tuttora l'unico sovrano ad essere stato eletto due volte in questo ufficio.

Seconda elezione a Yang di-Pertuan Agong[modifica | modifica wikitesto]

Nell'ottobre 2011 Abdul Halim venne eletto per servire una seconda volta come Yang di-Pertuan Agong. Il nuovo regno iniziò il 13 dicembre 2011. È la prima e unica persona ad aver mantenuto questo ufficio per due volte.[6] È anche il più anziano sovrano ad essere stato incoronato Yang di-Pertuan Agong, avendo 84 anni e 15 giorni di età, superando il precedente detentore del record, Salahuddin di Selangor, che fu incoronato a 73 anni e 49 giorni di età.

Un Consiglio di reggenza composto da suoi fratelli Tunku Annuar (morto nel maggio del 2014), Tunku Mahmud Sallehuddin, Tunku Abdul Hamid Thani e dalla figlia Tunku Puteri Intan Safinaz venne incaricato di adempiere i compiti di Abdul Halim come sultano del Kedah.[7][8] L'incoronazione ufficiale ebbe luogo l'11 aprile 2012 all'Istana Negara e vi parteciparono i governanti malesi e il sultano del Brunei. Il mandato di Abdul Halim si concluse il 12 dicembre 2016.

Vita personale[modifica | modifica wikitesto]

Tuanku Abdul Halim ebbe due mogli:

Giubileo d'oro[modifica | modifica wikitesto]

Il 15 luglio 2008, Abdul Halim celebrò il suo giubileo d'oro come sultano di Kedah. Egli fu il quarto su ventotto sultani ad aver celebrato i 50 anni di regno nel Kedah.[11]

In concomitanza con tale evento, il 15 luglio 2008 venne dichiarato giorno festivo per l'intero stato di Kedah.[12] Il 6 luglio 2008 si tenne una cerimonia ufficiale presso l'Istana Anak Bukit. Durante tutta la settimana del giubileo d'oro, si svolsero vari eventi per commemorare il sultano.

Morte e funerale[modifica | modifica wikitesto]

Abdul Halim morì all'Istana Anak Bukit di Alor Setar alle 14.30 dell'11 settembre 2017 all'età di 89 anni.[13][14] Le preghiere funebri si tennero il giorno successivo alle ore 16. È sepolto nel mausoleo reale di Langgar accanto alla prima moglie e al fratello Tunku Annuar.[15]

Albero genealogico[modifica | modifica wikitesto]

Sultano Abdul Halim di Kedah Padre:
Sultano Badlishah di Kedah
Nonno paterno:
Sultano Abdul Hamid Halim di Kedah
Bisnonno paterno:
Sultano Ahmad Tajuddin Mukarram Shah di Kedah
Trisavolo paterno:
Sultano Zainal Rashid Al-Mu'adzam Shah I di Kedah
Trisavola paterna:
Wan Maheran binti Dato’ Wan Muhammad Sadiq
Bisnonna paterna:
Wan Hajar binti Dato’ Wan Ismail
Trisavolo paterno:
Dato’ Wan Ismail bin Dato’ Sri Paduka Raja Laksamana
Trisavola paterna:
Wan Jingga binti Dato’ Wan Muhammad Sadiq
Nonna paterna:
Nai Sofiah binti Abdullah, una dama di Siam
Bisnonno paterno:
Abdullah
Trisavolo paterno:
?
Trisavola paterna:
?
Bisnonna paterna:
?
Trisavolo paterno:
?
Trisavola paterna:
?
Madre:
Tunku Sofia binti Tunku Mahmud
Nonno materno:
Tunku Mahmud bin Sultano Ahmad Tajuddin Mukarram Shah
Bisnonno materno:
Sultano Ahmad Tajuddin Mukarram Shah di Kedah *
Trisavolo materno:
Sultano Zainal Rashid Al-Mu'adzam Shah I di Kedah *
Trisavola materna:
Wan Maheran binti Dato’ Wan Muhammad Sadiq *
Bisnonna materna:
Tengku Cik Fatima binti Sultano ʻAli
Trisavolo materno:
Sultano ʻAli Iskandar Shah di Johor
Trisavola materna:
Cik Serimbuk binti Daeng Muhammad Amin
Nonna materna:
Hajjah Zainab binti Awang Ahmad
Bisnonno materno:
Awang Ahmad
Trisavolo materno:
?
Trisavola materna:
?
Bisnonna materna:
?
Trisavolo materno:
?
Trisavola materna:
?

Onorificenze[16][modifica | modifica wikitesto]

Onorificenze malesi[modifica | modifica wikitesto]

Gran maestro e membro dell'Ordine della Real casa di Malesia - nastrino per uniforme ordinaria Gran maestro e membro dell'Ordine della Real casa di Malesia
— febbraio 1971
Gran maestro dell'Ordine della Corona del reame - nastrino per uniforme ordinaria Gran maestro dell'Ordine della Corona del reame
Gran maestro dell'Ordine del Difensore del reame - nastrino per uniforme ordinaria Gran maestro dell'Ordine del Difensore del reame
Gran maestro dell'Ordine della lealtà alla Corona di Malesia - nastrino per uniforme ordinaria Gran maestro dell'Ordine della lealtà alla Corona di Malesia
Gran maestro dell'Ordine al merito - nastrino per uniforme ordinaria Gran maestro dell'Ordine al merito
Gran maestro dell'Ordine del servizio militare - nastrino per uniforme ordinaria Gran maestro dell'Ordine del servizio militare
Gran maestro dell'Ordine dell'eroismo della polizia - nastrino per uniforme ordinaria Gran maestro dell'Ordine dell'eroismo della polizia
Gran maestro dell'Ordine del servizio distinto - nastrino per uniforme ordinaria Gran maestro dell'Ordine del servizio distinto
Gran maestro dell'Ordine della Casa reale - nastrino per uniforme ordinaria Gran maestro dell'Ordine della Casa reale

Personalmente è stato insignito dei titoli di:

Membro dell'Ordine della Corona del reame - nastrino per uniforme ordinaria Membro dell'Ordine della Corona del reame
— 19 febbraio 1959
Gran commendatore dell'Ordine famigliare reale di Johor (Johor) - nastrino per uniforme ordinaria Gran commendatore dell'Ordine famigliare reale di Johor (Johor)
— settembre 1983
Membro dell'Ordine famigliare reale di Kelantan (Kelantan) - nastrino per uniforme ordinaria Membro dell'Ordine famigliare reale di Kelantan (Kelantan)
— luglio 1959
Cavaliere gran comandante dell'Ordine della Corona di Kelantan (Kelantan) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere gran comandante dell'Ordine della Corona di Kelantan (Kelantan)
Gran commendatore dell'Esaltato Ordine di Malacca (Malacca) - nastrino per uniforme ordinaria Gran commendatore dell'Esaltato Ordine di Malacca (Malacca)
Membro dell'Ordine famigliare reale di Negeri Sembilan (Negeri Sembilan) - nastrino per uniforme ordinaria Membro dell'Ordine famigliare reale di Negeri Sembilan (Negeri Sembilan)
— agosto 1982
Membro di I classe dell'ordine Famigliare della Corona di Indra di Pahang (Pahang) - nastrino per uniforme ordinaria Membro di I classe dell'ordine Famigliare della Corona di Indra di Pahang (Pahang)
— 14 luglio 1987
Membro dell'Ordine famigliare reale di Perak (Perak) - nastrino per uniforme ordinaria Membro dell'Ordine famigliare reale di Perak (Perak)
— maggio 1986
Membro dell'Ordine famigliare reale di Perlis del valoroso principe Syed Putra Jamalullail (Perlis) - nastrino per uniforme ordinaria Membro dell'Ordine famigliare reale di Perlis del valoroso principe Syed Putra Jamalullail (Perlis)
— giugno 1980
Cavaliere gran commendatore dell'Ordine della Stella di Bucero di Sarawak (Sarawak) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere gran commendatore dell'Ordine della Stella di Bucero di Sarawak (Sarawak)
— aprile 1977
Membro di I classe dell'Ordine famigliare reale di Selangor (Selangor) - nastrino per uniforme ordinaria Membro di I classe dell'Ordine famigliare reale di Selangor (Selangor)
— settembre 1978
Membro di I classe dell'Ordine famigliare di Terengganu (Terengganu) - nastrino per uniforme ordinaria Membro di I classe dell'Ordine famigliare di Terengganu (Terengganu)
— marzo 1985

Onorificenze di Kedah[modifica | modifica wikitesto]

Gran maestro e membro dell'Ordine famigliare reale di Kedah - nastrino per uniforme ordinaria Gran maestro e membro dell'Ordine famigliare reale di Kedah
— 21 febbraio 1964
Gran maestro e membro dell'Ordine famigliare reale Halimi di Kedah - nastrino per uniforme ordinaria Gran maestro e membro dell'Ordine famigliare reale Halimi di Kedah
— gennaio 1973
Gran maestro e membro dell'Ordine supremo al merito di Kedah - nastrino per uniforme ordinaria Gran maestro e membro dell'Ordine supremo al merito di Kedah
— luglio 1958
Gran maestro dell'Ordine supremo di Sri Mahawangsa - nastrino per uniforme ordinaria Gran maestro dell'Ordine supremo di Sri Mahawangsa
Gran maestro dell'Esaltato ordine della Corona di Kedah - nastrino per uniforme ordinaria Gran maestro dell'Esaltato ordine della Corona di Kedah
Gran maestro e cavaliere gran compagno dell'ordine della lealtà alla casa reale di Kedah - nastrino per uniforme ordinaria Gran maestro e cavaliere gran compagno dell'ordine della lealtà alla casa reale di Kedah
— gennaio 1973
Gran maestro e cavaliere comandante dell'Ordine della lealtà al sultano Abdul Halim Mu'adzam Shah - nastrino per uniforme ordinaria Gran maestro e cavaliere comandante dell'Ordine della lealtà al sultano Abdul Halim Mu'adzam Shah
— luglio 1983
Gran maestro del Glorioso ordine della Corona di Kedah - nastrino per uniforme ordinaria Gran maestro del Glorioso ordine della Corona di Kedah

Onorificenze straniere[modifica | modifica wikitesto]

Collare dell'ordine del Crisantemo (Giappone) - nastrino per uniforme ordinaria Collare dell'ordine del Crisantemo (Giappone)
— 19 febbraio 1970
Gran collare dell'ordine dei Pahlavi (Impero d'Iran) - nastrino per uniforme ordinaria Gran collare dell'ordine dei Pahlavi (Impero d'Iran)
— 1971
Medaglia commemorativa per il 2500º anniversario dell'impero persiano (Impero d'Iran) - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia commemorativa per il 2500º anniversario dell'impero persiano (Impero d'Iran)
— 14 ottobre 1971[17]
Cavaliere di I classe dell'ordine della Stella della Repubblica di Indonesia - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di I classe dell'ordine della Stella della Repubblica di Indonesia
— 16 marzo 1970
Cavaliere di I classe dell'ordine del Pakistan - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di I classe dell'ordine del Pakistan
— 1974
Cavaliere di gran croce onorario dell'ordine del Bagno (Regno Unito) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di gran croce onorario dell'ordine del Bagno (Regno Unito)
— 22 febbraio 1972
Cavaliere di grazia e giustizia del Venerabile ordine di San Giovanni (Regno Unito) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di grazia e giustizia del Venerabile ordine di San Giovanni (Regno Unito)
— 14 settembre 1972
Collare dell'ordine di Carlo III (Spagna) - nastrino per uniforme ordinaria Collare dell'ordine di Carlo III (Spagna)
— 1974
Cavaliere dell'ordine del Rajamitrabhorn (Thailandia) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'ordine del Rajamitrabhorn (Thailandia)
— 1973
Cavaliere dell'Ordine della Casata Reale di Chakri (Thailandia) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine della Casata Reale di Chakri (Thailandia)
— 2 settembre 2013[18]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Finestone, Jeffrey and Shaharil Talib (1994) The Royal Families of South-East Asia Shahindera Sdn Bhd
  2. ^ Ibrahim Ismail (1987) Sejarah Kedah Sepintas Lalu p209 Penerbit UUM
  3. ^ (3 November 2006) Bernama Online
  4. ^ Ibrahim Ismail (1987) Op Cit pp 214–218
  5. ^ Tunku Abdul Rahman (1977) Looking Back p346 Pustaka Antara, Kuala Lumpur
  6. ^ "Sultan of Kedah to be next Yang di-Pertuan Agong, for second time" Archiviato il 14 ottobre 2011 in WebCite, The Malaysian Insider, October 14, 2011
  7. ^ Kedah Sultan Reminds Council of Regency To Carry Out Duties With Honesty, Bernama, 12 dicembre 2011. (archiviato dall'url originale il 12 dicembre 2011).
  8. ^ Kedah Sultan Reminds Council of Regency To Carry Out Duties With Honesty, Bernama, 12 dicembre 2011. (archiviato dall'url originale il 12 dicembre 2011).
  9. ^ ( 26 August 2003) Utusan Malaysia
  10. ^ (10 January 2004) Bernama Online
  11. ^ (July 14, 2008) Bernama Online
  12. ^ (July 6, 2008) Bernama Online
  13. ^ (MS) Mohd. Rafie Azimi, Sultan Kedah mangkat [The sultan of Kedah passed away], Utusan Malaysia, 11 settembre 2017. URL consultato l'11 settembre 2017.
  14. ^ Kedah's Sultan Tuanku Abdul Halim passes away, The Star, 11 settembre 2017. URL consultato l'11 settembre 2017.
  15. ^ (MS) Almarhum Sultan Kedah Dimakamkan Di Makam Diraja Langgar, su Addin, 12 settembre 2017. URL consultato il 12 settembre 2017.
  16. ^ Royal Ark
  17. ^ Badraie Archiviato il 5 marzo 2016 in Internet Archive.
  18. ^ Articolo

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN13943490 · LCCN: (ENn91015176 · GND: (DE1054609233