A muso duro - Campioni di vita

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
A muso duro - Campioni di vita
A muso duro - Campioni di vita.png
PaeseItalia
Anno2022
Formatofilm TV
Generebiografico, drammatico, storico
Durata106 min
Lingua originaleitaliano
Rapporto16:9
Crediti
RegiaMarco Pontecorvo
SoggettoPaolo Bianchini, Stefano Bussa e Valeria Doddi
SceneggiaturaGrazia Giardiello, Roberto Jannone e Marco Pontecorvo
Interpreti e personaggi
FotografiaVincenzo Carpineta
MontaggioAlessio Doglione
in collaborazione con Mélodie Caudal
MusicheDe Luca & Forti
ScenografiaStefano Giambanco e Priscilla Rossi Pavolini (scenografia)
Diego Ricci e Antonella Vilella (arredamento)
CostumiDaniela Ciancio
ProduttoreLorenza Bizzarri e Federica Rossi
Casa di produzioneRai Fiction ed Elysia Productions
in collaborazione con L'Alveare Cinema
Prima visione
Data16 maggio 2022
Rete televisivaRai 1

A muso duro - Campioni di vita è un film per la televisione del 2022 diretto da Marco Pontecorvo e ispirato alla storia vera di Antonio Maglio, medico e dirigente INAIL che dedicò la sua vita al pieno recupero sociale delle persone disabili, e che nella Roma del 1960 organizzò i primi Giochi Paralimpici della storia[1][2], per i quali furono utilizzati gli impianti sportivi della XVII Olimpiade appena conclusa.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Roma, 1957. Antonio Maglio, mentre sta accompagnando alla stazione la sua vicina di casa Stella, si trova a dover soccorrere un ragazzo, Michele, che ha avuto un incidente sul lavoro.

Il dottore prende a cuore il caso di Michele che non può più tornare a camminare e, su suggerimento di Stella, in pochi mesi trasforma una vecchia clinica ostetrica di Ostia in un centro per persone disabili. Maglio, tra mille difficoltà e ostacoli, riuscirà a dare una speranza ai ragazzi e alle ragazze che ha accolto a Villa Marina e avrà la brillante idea di organizzare a Roma i primi Giochi Paralimpici della storia.

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Il film è stato trasmesso in prima visione su Rai 1 lunedì 16 maggio 2022, registrando una media di 4 190 000 telespettatori pari al 21,9% di share[3].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Nicoletta Tamberlich, Insinna, "a muso duro" contro la disabilità, su ANSA, 5 maggio 2022. URL consultato il 12 maggio 2022.
  2. ^ Caterina Sabato, A MUSO DURO - La nascita delle paralimpiadi, su Cinema Italiano, 5 maggio 2022. URL consultato il 12 maggio 2022.
  3. ^ Mattia Buonocore, Ascolti TV | Lunedì 16 Maggio 2022. Vince A Muso Duro (21.9% – 4,2 mln). Isola in calo (17.7% – 2,3 mln). Bortone con la Ferilli al 17%, in Davide Maggio, 17 maggio 2022. URL consultato il 17 maggio 2022.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]