Wunderwaffen

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Lo Haunebu, un presunto velivolo a forma di disco

Le Wunderwaffen (termine tedesco che significa "armi-meraviglia" o "armi-miracolo") erano una serie di super-armi o armi segrete del Terzo Reich. Il termine fu coniato e utilizzato dalla propaganda tedesca di Goebbels durante le ultime fasi della seconda guerra mondiale. Le "armi miracolose", secondo la propaganda, avrebbero conferito una netta superiorità tecnologica all'esercito tedesco e avrebbero cambiato radicalmente il corso del conflitto, che volgeva ormai chiaramente a favore degli Alleati.

La Wunderwaffe più famosa, nonché una delle poche ad essere stata ultimata e impiegata largamente, fu la Vergeltungswaffe ("arma di rappresaglia"), un'arma di artiglieria a lungo raggio; la maggior parte delle Wunderwaffen comunque rimase a livello di progetto (come il programma nucleare militare tedesco) o di prototipi (come il Panzer VIII Maus).

Nuove tecnologie[modifica | modifica sorgente]

Imbarcazioni navali[modifica | modifica sorgente]

Bombe ed esplosivi[modifica | modifica sorgente]

Carri armati[modifica | modifica sorgente]

Artiglieria[modifica | modifica sorgente]

Cannone V3

Armi Aria-Aria[modifica | modifica sorgente]

Velivoli[modifica | modifica sorgente]

Elicotteri[modifica | modifica sorgente]

Esemplare di Focke-Wulf Fw 61

Razzi e Missili[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]