Varian Fry

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Varian Mackey Fry (New York, 15 ottobre 1907Redding, 13 settembre 1967) è stato un giornalista e intellettuale statunitense.

Durante la seconda guerra mondiale, in Francia, a Vichy, salvò più di 2000 persone fra professori, letterati, ed artisti, dalla deportazione nazista, organizzandone la fuga verso gli Stati Uniti tramite Spagna e Portogallo. Nel 1940 agevolò l'espatrio anche di André Breton e Jacqueline Lamba Breton.

Nel 1941 venne espulso dalla Francia con l'accusa di collaborazionismo e difesa di criminali dediti all'anti-nazismo e tornò negli Stati Uniti.

Nonostante la pubblicazione di un libro e di vari articoli di accusa sull'olocausto, la sua vicenda e la sua biografia hanno acquisito notorietà soltanto dopo la sua morte. È stato insignito della legion d'onore francese. Nel 1995 è stato il primo cittadino americano inserito nella lista dei giusti tra le nazioni. Nel 1998 ha avuto la cittadinanza ad onore dello stato di Israele.

Su iniziativa del console generale statunitense di Marsiglia, la piazza antistante il consolato è stata rinominata Place Varian Fry. Anche a Berlino e nella sua città natale Ridgewood due strade portano il suo nome.

Dalla sua vicenda nel 2001 è stato tratto il film "Varian's War", interpretato dal premio oscar William Hurt e da Julia Ormond.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Varian Fry, Surrender on Demand, prima pubblicazione 1945, Random House. Seconda pubblicazione 1997, Johnson Books, in collaborazione col museo degli Stati Uniti per l'Olocausto.
  • Cynthia Jaffee McCabe, “Wanted by the Gestapo: Saved by America – Varian Fry and the Emergency Rescue Committee” 79-91 in Jarrell C. Jackman (editore) e Carla M. Borden (editore) The Musses Flee Hitler: Cultural Transfer and Adaptation 1930-1945 (Smithsonian, 1983)
  • Rosemary Sullivan, Villa Air-Bel, 2006, HarperCollins.
  • Sheila Isenberg, "A Hero of Our Own", 2001, Random House.
  • Tad Richards, The Virgil Directive,, 1982, Fawcett (romanzo basato sul lavoro di Fry a Marsiglia).

Controllo di autorità VIAF: 91499080 LCCN: n80060607

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie