Associazione Sportiva Dilettantistica Nerostellati Frattese

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Unione Sportiva Frattese)
A.S.D. Nerostellati Frattese
Calcio Football pictogram.svg
Scudettofrattese.png
Nerostellati, Frattesi
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Colori sociali 600px Nero con stella Bianca.svg Nero con stella bianca
Dati societari
Città Frattamaggiore
Paese Italia Italia
Confederazione UEFA
Federazione Flag of Italy.svg FIGC
Campionato Eccellenza
Fondazione 1928
Scioglimento 2001
Rifondazione 2012
Presidente Italia Antonio Schiano
Allenatore Italia Teore Sossio Grimaldi
Stadio Stadio Comunale Pasquale Ianniello
(5.000 posti)
Sito web www.nerostellatifrattese.it
Palmarès
Si invita a seguire il modello di voce

L'Associazione Sportiva Dilettantistica Nerostellati Frattese, ai più nota come Frattese, rappresenta la società di calcio di Frattamaggiore (NA).

Fondata nel 1928 come Unione Sportiva Frattese e scomparsa per cessione del titolo sportivo nel 2001, è stata rifondata con la nuova denominazione nel 2012.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Dalle origini agli anni quaranta[modifica | modifica sorgente]

Fondata nel 1928, la Frattese partecipò nei primi anni ai Campionati Provinciali ULIC. Solo a partire dal 1935, con la nascita della Virtus Frattese avvenuta il 28 ottobre di quell'anno, debuttò in un campionato FIGC prendendo parte alla Terza Divisione Regionale. I colori sociali erano maglia nera con stella bianca, calzoncini bianchi e calzettoni bianchi con bordo nero. Ottenne due promozioni di fila nelle stagioni 1936-1937 e 1937-1938 approdando così in Prima Divisione Regionale dove restò fino al 1943.

Lo scoppio della II guerra mondiale interruppe i campionati. Nella stagione 1944-1945 la Frattese disputò il Campionato Regionale Campano, in cui militavano Napoli e Salernitana, ottenendo il quarto posto con due pareggi contro il Napoli e una vittoria contro lo Stabia, alla fine Campione di Campania.

Grazie al quarto posto nel Campionato Regionale e ad alcuni risultati di prestigio contro le grandi in amichevole (1-0 contro la Juventus, 4-1 contro il Milan, 3-2 contro il Livorno), venne ammessa per la prima volta nella sua storia al Campionato di Serie C Lega Sud nella stagione 1945-46. Restò in Terza Serie per tre stagioni fino alla retrocessione (nonostante un quarto posto) in Promozione nel 1947-48 per riforma dei campionati. Rischiò poi di retrocedere in Prima Divisione Regionale arrivando penultima nel proprio girone e si salvò in extremis vincendo lo spareggio salvezza contro il Lucera.

La retrocessione verrà però rinviata solo di un anno; dopo un solo anno comunque la squadra riuscì a risalire in Promozione che intanto, con la creazione della IV Serie, era stata appena declassata a quinto livello.

Dagli anni cinquanta agli anni settanta[modifica | modifica sorgente]

Restò per tutti gli anni cinquanta in Promozione, sfiorando la promozione nella stagione 1958-59: in quella stagione la Frattese vinse la fase regionale accedendo al torneo nazionale dove perse gli ottavi di finale contro la squadra di Bovalino.

Lo stesso si ripeté la stagione successiva: Frattese vittoriosa nel Girone Eliminatorio ma poi sconfitta allo spareggio contro la Scafatese (2-1 il risultato finale) e nella stagione 1960-61 dove venne eliminata agli spareggi da Angri e Turris. Nella stagione 1961-62 il presidente della Frattese aveva speso ingenti cifre per rinforzare la squadra e centrare la promozione in D ma arrivò solo un secondo posto nel Girone Eliminatorio.

Nella stagione 1962-63 la Frattese vinse il Girone Eliminatorio con 15 punti di vantaggio sulla seconda ma ancora una volta mancò la promozione nelle Finali Regionali. I nerostellati rimasero in Promozione per un altro decennio, sfiorando la promozione nel 1974-75 (secondo posto dietro alla Grumese) e retrocedendo in Prima Categoria l'anno successivo. Nel 1976-77 il titolo sportivo della Frattese fu ceduto alla società Madonna dell’Arco di Sant'Anastasia; l'unica società sportiva che continuò l'attività agonistica in città fu la Vis Boys Frattese che militava in Prima Categoria.

La Vis Boys Frattese vinse agevolmente il campionato di Prima Categoria restando imbattuta in tutte le trenta partite disputate (20 vittorie e 10 pareggi) e venne promossa in Promozione. La Vis Boys si fuse poi con la Frattese dando così vita alla Unione Sportiva Frattese, squadra che arrivò seconda nelle Finali Regionali di Promozione l'anno successivo centrando la tanto agognata promozione in D.

Nella stagione 1979-80 vinse il proprio girone e venne promossa in Serie C2.

Gli anni ottanta[modifica | modifica sorgente]

In C2 i nerostellati rimasero per cinque stagioni fino alla stagione 1984-85, anno in cui, arrivando penultimi nel Girone D, ritornarono tra i Dilettanti. Retrocessa nella stagione successiva in Promozione, da allora la squadra non riuscì più a tornare in D, ed il calcio a Frattamaggiore fu caratterizzato da diversi passaggi di titoli sportivi e cambi di denominazione non riuscendo più ad andare oltre i Campionati Regionali.

Nel 1986-87 la S.C. Frattese S.r.l. partecipò al campionato di Promozione - girone A, retrocedendo in Prima Categoria e la società venne sciolta per liquidazione. La fusione con l'Interfrattese, seconda squadra della città, impedirà la scomparsa del calcio a Frattamaggiore e nell'anno successivo e nel 1987-88 la squadra partecipò al campionato di Promozione, girone A con la denominazione Associazione Sportiva Frattese Calcio chiudendo il campionato a metà classifica.

Nel 1988-89 la squadra arrivò al 3º posto con 42 punti e nel 1989-90 al quarto posto con una squadra di soli giovani provenienti dall'under 18.

Gli anni novanta[modifica | modifica sorgente]

Nel 1990-91 i nerostellati si classificarono ottavi con 34 punti e grazie a questa posizione verranno ripescati in Eccellenza l'anno successivo. Nel 1991-92 la Frattese viaggiava nei piani alti della classifica, però l'8 marzo 1992 fu espulsa dal campionato per comportamenti antisportivi della tifoseria e retrocessa in Terza Categoria.

Nel 1992-93 venne costituita la Frattese club che partecipò al campionato di Eccellenza piazzandosi al secondo posto. Nel 1993-94 per un mancato ripescaggio, il presidente Crispino cedette il titolo ad alcuni imprenditori di Pozzuoli.

Nel 1994-95 Virgilio Razzano acquistò il titolo della squadra di Sant'Antimo e iscrisse la squadra al campionato di Promozione, ma l'anno successivo il suo appello di far rientrare nuovi dirigenti al fine di creare una forte società non fu ascoltato e quindi non iscrisse la squadra al campionato e la Frattese scomparve.

Nel 1996-97, un giovane imprenditore, Adamo Guarino, acquistò il titolo dell'Acerrana e fondò la Real Fratta Acerra che arrivò seconda nel campionato di promozione.

Nel 1997-98, per i brillanti risultati, fu ripescata in Eccellenza con il nome di Real Frattese, classificandosi all'ottavo posto. E dal 1998 al 2001 la squadra partecipò dignitosamente al campionato di Eccellenza, fino a quando nel 2001-2002 il titolo sportivo venne ceduto alla Boys Caivanese.

Gli anni duemila[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Football Club Neapolis Mugnano.

Dopo varie stagioni fatte di passaggi in Terza categoria, nella stagione 2008-2009 Frattamaggiore vide una squadra nata dalla fusione dell'Atletico Frattese (vincitrice nell'anno precedente del campionato di II categoria) e della Nuova Polisportiva Frattese (piazzatasi a centro classifica del precedente campionato di I categoria). La nuova compagine, nata con forti ambizioni, assunse la denominazione di Polisportiva Frattese ma le aspettative non furono però confermate e dopo un anno trascorso a giocare sui campi di tutto il circondario retrocesse in II categoria.

Nel campionato 2009-2010 la Frattese chiese e ottenne il ripescaggio in Prima Categoria ma a fine campionato la squadra subì la retrocessione per la seconda volta consecutiva.

Due anni dopo, per il campionato 2011-2012, la famiglia Moxedano trasferì a Frattamaggiore la Neapolis Mugnano (divenuta nel frattempo Neapolis Frattese) per disputare il campionato di Lega Pro Seconda Divisione. La nuova realtà, però, durò solo qualche mese, dopo di che la proprietà ritornò sui propri passi e portò nuovamente la Neapolis a Mugnano, lasciando incredula la tifoseria frattese.

Gli anni duemiladieci[modifica | modifica sorgente]

A partire dal campionato 2012-2013, grazie ad un progetto ad opera di una cordata di imprenditori frattesi, la Frattese riappare sul palcoscenico del calcio regionale con il nome di Nerostellati Frattese, rilevando il titolo dell'Atletico Bosco. L'opera di ricostruzione viene affidata all'esperto Marco De Simone, anch'egli frattese, che ricoprirà il ruolo di Direttore Sportivo. La squadra viene iscritta nel girone A di Promozione Campana e, tramite i play-off, riesce nell'impresa di ottenere la promozione in Eccellenza già al primo anno di vita.[1]

Il 9 aprile 2014 conquista, grazie alla vittoria a Portici per 3-1, la promozione in serie D , dopo un campionato condotto quasi sempre al vertice.

Cronistoria[modifica | modifica sorgente]

Cronistoria dell'Associazione Sportiva Dilettantistica Nerostellati Frattese
  • 1928 - Fondazione della Savoia Football Frattese.
  • 1928-1934 - Partecipa ai Campionati Provinciali ULIC.

  • 1935 - Si costituisce la Virtus Frattese, come sezione aggregata della Partenopea Virtus il 28 ottobre. Milita in Seconda Divisione campana.
  • 1940-1944 - Attività agonistica sospesa a causa della seconda guerra mondiale.
  • 1945 - 4ª nel Campionato campano di guerra. Invitata in Serie C.
  • 1945-1946 - 7ª nel girone D di Serie C Lega Centro-Sud.
  • 1946-1947 - 11ª nel girone A di Lega Sud di Serie C.
  • 1947-1948 - 4ª nel girone A di Lega Sud di Serie C. Retrocessa in Promozione.
  • 1948-1949 - 6ª nel girone M di Lega Sud di Promozione.
  • 1949-1950 - 14ª nel girone M di Lega Sud di Promozione. Vince le qualificazioni salvezza interregionali.
  • 1950-1951 - 15ª nel girone M di Lega Sud di Promozione. Retrocessa in Prima Divisione.
  • 1951-1952 - ?ª nel girone C di Prima Divisione Campana. Ammessa alla nuova Promozione regionale.
  • 1952-1953 - 10ª nel girone A di Promozione Campana.
  • 1953-1954 - 9ª nel girone A di Promozione Campana.
  • 1954-1955 - ?ª nel girone A di Promozione Campana.
  • 1955-1956 - 12ª nel girone A di Promozione Campana.
  • 1956-1957 - 11ª nel girone A di Promozione Campana.
  • 1957-1958 - 8ª nel girone A del Campionato Campano Dilettanti.
  • 1958-1959 - 1ª nel girone A del Campionato Campano Dilettanti; nel torneo nazionale esce agli ottavi col Bovalino.
  • 1959-1960 - 1ª nel girone A di Prima Categoria Campana; perde la semifinale regionale con la Scafatese.
  • 1960-1961 - ?ª nel girone A campano di Prima Categoria.
  • 1961-1962 - 2ª nel girone A campano di Prima Categoria.
  • 1962-1963 - 1ª nel girone A campano di Prima Categoria. Perde le finali regionali con Puteolana e Battipagliese.
  • 1963-1964 - ?ª nel girone A campano di Prima Categoria.
  • 1964-1965 - ?ª nel girone A campano di Prima Categoria. Si fonde con l'Interfrattese.

  • 1967-1968 - Interfrattese 5ª nel Girone A campano di Promozione.
  • 1968-1969 - Interfrattese 3ª nel Girone A campano di Promozione.
  • 1969-1970 - Cambia denominazione in S.S. Frattese. 10ª nel Girone A campano di Promozione.
  • 1970-1971 - 10ª nel Girone A campano di Promozione.
  • 1971-1972 - 5ª nel Girone A campano di Promozione.
  • 1972-1973 - 2ª nel Girone A campano di Promozione.
  • 1973-1974 - 8ª nel Girone A campano di Promozione.
  • 1974-1975 - 2ª nel Girone A campano di Promozione.
  • 1975-1976 - 16ª nel Girone A campano di Promozione. Retrocessa in Prima Categoria.
  • 1976-1977: Vis Boys Frattese disputa la Prima Categoria. Green Arrow Up.svg Promossa in Promozione.
  • 1977-1978 - Vis Boys e Frattese si fondono dando vita alla U.S. Frattese. 1ª nel Girone A campano di Promozione. Green Arrow Up.svg Promossa in Serie D.
  • 1978-1979 - 10ª nel Girone F della Serie D.
  • 1979-1980 - 1ª nel Girone F della Serie D. Green Arrow Up.svg Promossa in Serie C2.
  • 1980-1981 - 13ª nel Girone D della Serie C2.
  • 1981-1982 - 15ª nel Girone C della Serie C2.
  • 1982-1983 - 6ª nel Girone D della Serie C2. Cambia denominazione in S.C. Frattese.
  • 1983-1984 - 13ª nel Girone D della Serie C2.
  • 1984-1985 - 17ª nel Girone D della Serie C2. Retrocessa in Interregionale.
  • 1985-1986 - 16ª nel Girone G del Campionato Interregionale. Retrocessa in Promozione.
  • 1986-1987 - 14ª nel Girone A campano di Promozione. Retrocessa.

  • 1987 - La S.C. Frattese viene sciolta e si fonde con l'Interfrattese restando in Promozione. Dalla fusione nasce l'Associazione Sportiva Frattese Calcio.
  • 1987-1988 - 5ª nel Girone A campano di Promozione.
  • 1988-1989 - 3ª nel Girone A campano di Promozione.
  • 1989-1990 - 4ª nel Girone A campano di Promozione.
  • 1990-1991 - 8ª nel Girone A campano di Promozione.
  • 1991-1992 - A.S. Frattese Calcio esclusa dal campionato di Eccellenza per un episodio di violenza. Vince la coppa Italia Regionale.
  • 1992 - viene costituita la Frattese Club.
  • 1992-1993 - 2ª nel Girone A campano di Eccellenza. Vince la coppa Italia Regionale.
  • 1993-1994 - 3ª nel Girone A campano di Eccellenza. Cede il titolo sportivo al Pozzuoli.
  • 1994 - acquisto del titolo del Sant'Antimo.
  • 1994-1995 - ? nel Girone A campano di Promozione.
  • 1995-1996: squadra non iscritta ad alcun campionato.
  • 1996-1997 - 2ª nel Girone A campano di Promozione con la denominazione Real Fratta dopo aver acquistato il titolo dell'Acerrana. Ripescata in Eccellenza.
  • 1997-1998 - 7ª nel Girone A campano di Eccellenza.
  • 1998-1999 - 9ª nel Girone A campano di Eccellenza.
  • 1999-2000 - 11ª nel Girone A campano di Eccellenza.
  • 2000-2001 - 14ª nel Girone A campano di Eccellenza.
  • 2001 - Cede il proprio titolo sportivo ad altra squadra.

  • 2012 - Acquista il titolo sportivo dell'Atletico Bosco. Cambia denominazione in Nerostellati Frattese e partecipa al Girone A campano di Promozione.
  • 2012-2013 - 2^ nel Girone A campano di Promozione. Vince i play-off. Green Arrow Up.svg Promossa in Eccellenza.
  • 2013-2014 - 1^ nel girone A del campionato di Eccellenza campano. Green Arrow Up.svg Promossa in Serie D

Strutture[modifica | modifica sorgente]

Stadio[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Stadio Comunale Pasquale Ianniello.

Allenatori e presidenti[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Categoria:Allenatori dell'U.S. Frattese.

Calciatori[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Categoria:Calciatori dell'U.S. Frattese.

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Competizioni nazionali[modifica | modifica sorgente]

1979-1980

Competizioni regionali[modifica | modifica sorgente]

1958-1959
1959-1960, 1962-1963, 1976-1977
1977-1978
2013-2014 (girone A)

Statistiche e record[modifica | modifica sorgente]

Partecipazione ai campionati[modifica | modifica sorgente]

Livello Categoria Partecipazioni Debutto Ultima stagione Totale
Serie C 3 1945-1946 1947-1948 3
Promozione 3 1948-1949 1950-1951 8
Serie C2 5 1980-1981 1984-1985
Serie D 2 1978-1979 1979-1980 3
Campionato Interregionale 1 1985-1986
Campionati regionali
Livello Categoria Partecipazioni Debutto Ultima stagione Totale
Prima Divisione 1 1951-1952 37
Promozione 20 1952-1953 1990-1991
Campionato Dilettanti 2 1957-1958 1958-1959
Prima Categoria 6 1959-1960 1964-1965
Eccellenza 8 1991-1992 2013-2014
IIº Prima Categoria 1 1976-1977 4
Promozione 3 1994-1995 2012-2013

Galleria fotografica[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Frattamaggiore: ritorna il calcio grazie al titolo dell'Atletico Bosco.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]