Football Club Neapolis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Football Club Neapolis Mugnano)
Football Club Neapolis
Calcio Football pictogram.svg
Neapolis Mugnano - Simil Stemma.png
Partenopei; Biancoblu
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Colori sociali Bianco e Blu.svg Bianco-Blu
Dati societari
Città Mugnano di Napoli
Paese Italia Italia
Confederazione UEFA
Federazione Flag of Italy.svg FIGC
Campionato Serie D
Fondazione 2008
Scioglimento 2012
Presidente Mario Moxedano
Allenatore Foglia Manzillo
Stadio Alberto Vallefuoco
(2.500 posti)
Palmarès
Si invita a seguire il modello di voce

Il Football Club Neapolis è una società di calcio della città di Mugnano di Napoli, fondata nel novembre 2008[1], ossia quando un gruppo di imprenditori rilevò il titolo sportivo della Football Club Sangiuseppese per poi spostarlo a Mugnano.

Ha come colori sociali il bianco e il blu, gioca le gare casalinghe allo Stadio "Alberto Vallefuoco" di Mugnano di Napoli.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Quando la Sangiuseppese vendette il titolo nel 2006, Mario Moxedano ed Ezio Bouchè diventarono i nuovi proprietari del club il cui nome fu cambiato in via non ufficiale prima in Football Club Neapolis e poi in Football Club Sporting Neapolis[2]. Anche se i proprietari del club decisero di cambiare il nome e spostare il titolo sportivo a Napoli, per la FIGC la società continuò a denominarsi Sangiuseppese e molti dei vecchi giocatori della Sangiuseppese rimasero nel club.

Nella stagione 2006-07 la Sangiuseppese vinse il girone I di Serie D e venne promossa in Serie C2, dalla quale però retrocesse classificandosi all'ultimo posto con 33 punti, maggior numero di sconfitte, peggior difesa e peggior differenza reti. La Lega di Serie C non riconobbe il cambio di denominazione da Football Club Sangiuseppese a Sporting Neapolis, con una regola che avrebbe obbligato i partenopei a giocare a San Giuseppe Vesuviano.

Nel 2008, la lega rivedette la propria posizione accettando il cambio di denominazione in Neapolis Mugnano e concedendo alla società l'utilizzo del "Comunale" di Mugnano.[3] La stagione 2008-2009 si chiude con l'8º posto in campionato. Nel campionato successivo 2009-2010 la Neapolis giunge in Lega Pro Seconda Divisione, battendo ogni record: vittorie, gol fatti, gol subiti, differenza reti. Inoltre i partenopei accedono alla semifinale della Poule scudetto dilettanti dove vengono sconfitti dal Montichiari. Nel 2010-2011 conquista uno storico quinto posto ed il diritto di accedere ai playoff ma esce al primo turno contro il Trapani (1-1 in casa e 2-0 in Sicilia).

Neapolis Frattese[modifica | modifica sorgente]

Per la stagione di Lega Pro Seconda Divisione 2011-2012 è avvenuto un tentativo della società di spostare il titolo a Frattamaggiore (NA), riportando così, dopo più di 25 anni, il calcio professionistico nella "città della canapa" e assumendo il nome di Neapolis Frattese. Il 20 dicembre 2011 però, non ottenendo il cambio di denominazione e di sede, è ritornata nella sede originale di Mugnano di Napoli tornando ad essere la Football Club Neapolis Mugnano.[4]. Alla fine del campionato 2011-2012 si classifica diciottesima, venendo dunque costretta ai play-out: perderà però entrambe le gare contro la Vibonese, 0-1 in casa e 0-2 in trasferta, doppia sconfitta che costa alla squadra il ritorno in Serie D.

Trasferimento a Torre del Greco[modifica | modifica sorgente]

Nel mese di luglio 2012 la società si trasferisce da Mugnano a Torre del Greco creando così una nuova società, la Turris Neapolis.

Ritorno a Mugnano[modifica | modifica sorgente]

Nel mese di luglio 2014 la società ritorna a Mugnano (per via delle pressioni di alcuni tifosi della Turris) rifondando così la vecchia società che cambierà nome in Football Club Neapolis.

Cronistoria della Football Club Neapolis Mugnano
  • 2008 - Un gruppo di imprenditori rileva il titolo della Sangiuseppese. Essa cambia nome in Football Club Neapolis e riparte dalla Serie D.
  • 2008-2009 - 8ª nel girone I di Serie D.
  • 2009-2010 - 1ª nel girone H di Serie D. Green Arrow Up.svg Promosso in Lega Pro Seconda Divisione.
  • 2010-2011 - 5ª nel girone C di Lega Pro Seconda Divisione. Eliminata in semifinale dei play-off dal Trapani.
  • 2011-2012 - 18ª nel girone B di Lega Pro Seconda Divisione. Perde i play-out contro la Vibonese. Red Arrow Down.svg Retrocesso in Serie D.
  • 2012 - Trasferisce il titolo sportivo a Torre del Greco diventando Turris Neapolis.
  • 2014 - La società ritorna a Mugnano cambiando denominazione in Football Club Neapolis e riparte dalla Serie D.

Colori e simbolo[modifica | modifica sorgente]

I colori sociali del Neapolis sono il bianco e il blu, mentre il simbolo della società e il cavallo, ed il logo ufficiale e lo stesso stemma della Provincia di Napoli.

Rosa 2011-2012[modifica | modifica sorgente]

N. Ruolo Giocatore
1 Italia P Davide Napoli
26 Italia P Raffaele Gragnaniello
33 Italia P Federico Fanti
4 Italia D Giuseppe Attanasio
6 Italia D Serafino Bruzzese
5 Italia D Marco Bianchi
12 Italia D Pasquale Esposito
24 Italia D Roberto Civita
3 Italia D Carlo Fiore
2 Italia D Antonio Mannone
16 Italia D Ferdinando Salvati
18 Italia C Savino Daleno
N. Ruolo Giocatore 600px Bianco e Blu.png
17 Italia C Raffaele Moxedano
23 Italia C Antonio Monticelli
15 Italia C Giorgio Marinucci
8 Italia C Luigi Volpe
21 Italia C Mario Barone
20 Italia C Francesco Bonanno
19 Italia A Ciro Foggia
10 Italia A Nicola Arena
9 Italia A Giovanni Longobardi
11 Italia A Mario Fontanella
7 Italia A Giuseppe Torciva
14 Italia A Simone Nicolazza

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Sorto di fatto nel 2006 (fonte: Prossimo avversario: Neapolis Mugnano, PomiglianoCalcio.it.), ma ufficialmente nel novembre 2008 (fonte: Storia, FCNeapolisMugnano.it. )
  2. ^ Sognando il derby, AlterNapoli.com, 22 giugno 2007.
  3. ^ Sangiuseppese o Neapolis? Un calvario senza fine, 16 settembre 2007.
  4. ^ La Neapolis lascia Frattamaggiore: si torna a Mugnano., 21 dicembre 2011.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]