Turistas

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Turistas
Turistas.jpg
I protagonisti del film
Titolo originale Turistas
Lingua originale inglese, portoghese
Paese di produzione Stati Uniti d'America
Anno 2006
Durata 85 min
Colore colore
Audio sonoro
Rapporto 2,35:1
Genere Horror, Thriller, Splatter
Regia John Stockwell
Sceneggiatura Michael Ross
Produttore Marc Butan, Scott Steindorff, John Stockwell, Bo Zenga
Produttore esecutivo Mark Cuban, Rick Dallago, Elaine Dysinger, Todd Wagner
Casa di produzione Stone Village Pictures, 2929 Productions, Boz Productions
Distribuzione (Italia) Eagle Pictures
Fotografia Enrique Chediak
Montaggio Jeff McEvoy
Effetti speciali Maurício Bevilacqua, Custom Film Effects
Musiche Paul Haslinger
Scenografia Marlise Storchi
Costumi Bia Salgado
Trucco Sandro Valerio,
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Turistas è un film del 2006 diretto da John Stockwell, con Josh Duhamel e Olivia Wilde.

È uscito negli USA il 1º dicembre 2006, mentre in Italia il 1º giugno 2007.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Alcuni giovani turisti di varia nazionalità (Inghilterra, USA, Australia) in viaggio in Brasile, a causa di un rovinoso incidente del pullman che li trasporta verso la loro meta vacanziera, restano a lungo bloccati in un non meglio precisato punto del territorio brasiliano, in attesa del passaggio della prossima corriera. Nel frattempo vengono attirati dalla bellezza di una vicina spiaggia tropicale, arricchita dalla presenza di un bar/discoteca e da un nutrito gruppo di coetanei, festosi e particolarmente ospitali. Dopo una divertente e sfrenata nottata di eccessi, i ragazzi si risvegliano al mattino con l'amara sorpresa di essere stati drogati e poi derubati di tutto. Due di loro sono persino scomparsi, catturati prigionieri da un gruppo di banditi locali che, al primo tentativo di fuga, non esitano ad ucciderli a colpi di machete. Gli altri sei ragazzi iniziano una lunga ed esasperante odissea nella circostante foresta, alla ricerca di un mezzo per tornare alla civiltà.

Durante queste loro peregrinazioni, trovano la collaborazione di un ragazzo del luogo, Kiko, conosciuto durante i bagordi della notte precedente. Il ragazzo si offre di far loro da guida, e li conduce ad una sorta di villa, apparentemente deserta, nel mezzo della giungla. Qui giunti i giovani turisti scoprono con orrore che la festa in spiaggia, il furto e anche l'insperato aiuto del giovane Kiko sono in realtà tasselli di un terribile meccanismo, organizzato a danno dei malcapitati turisti di passaggio da un medico locale, il dottor Zamora, capo di un'organizzazione di criminali assassini che commercia in organi umani, per poi portarli negli ospedali di Rio a inconsapevoli e facoltosi americani bisognosi di trapianto.

I ragazzi vengono tutti presi prigionieri e confinati in gabbie per animali. Mentre una di loro viene letteralmente squartata viva e depredata degli organi vitali, sotto lo sguardo inorridito di uno degli amici, gli altri, aiutati da Kiko, nel frattempo pentito di aver collaborato al terribile piano del dottore, iniziano un disperato tentativo di fuga, durante il quale tutti, eccettuati Alex, Pru e Bea, perdono la vita in modi violenti e raccapriccianti. L'organizzazione criminosa viene infine sgominata, anche grazie all'improvviso voltafaccia di uno degli indios assoldati dal folle chirurgo. Esasperato dall'arroganza del dottore, questi non esita ad ucciderlo salvando la vita ai ragazzi stranieri.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Originalmente il film doveva essere girato in Guatemala ma poi è stato adattato per essere girato in Brasile e principalmente in Ubatuba e Lençóis.

Lancio del film[modifica | modifica wikitesto]

Il film ha causato reazioni negative da parte del governo brasiliano, che lo ha accusato di usare stereotipi e scene eccessive nel rappresentare i presunti pericoli cui sarebbero esposti gli stranieri in vacanza nel Brasile. Uno degli attori protagonisti, Josh Duhamel, si è scusato col governo brasiliano in una puntata del The Tonight Show di Jay Leno dicendo che non era intenzione del film danneggiare il turismo del Brasile.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema