Tommaso di Villanova

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
San Tommaso di Villanova
Bartolomé Esteban Murillo, San Tommaso di Villanova (1638), Siviglia, Museo delle Belle Arti
Bartolomé Esteban Murillo, San Tommaso di Villanova (1638), Siviglia, Museo delle Belle Arti

Arcivescovo e religioso

Nascita Fuenllana, 1488 circa
Morte Valencia, 8 settembre 1555
Venerato da Chiesa cattolica
Beatificazione 7 ottobre 1618
Canonizzazione 1º novembre 1658
Ricorrenza 8 settembre
Attributi bastone pastorale
Patrono di Castel Gandolfo, Genzano di Roma.

Tommaso di Villanova, al secolo Tomás García Martínez (Fuenllana, 1488 circa – Valencia, 8 settembre 1555), fu un religioso spagnolo appartenente all'Ordine degli eremitani di sant'Agostino, divenuto poi arcivescovo di Valencia. Fu anche asceta e predicatore ed è stato proclamato santo da papa Alessandro VII nel 1658.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Figlio di un mugnaio, crebbe nella città di Villanueva de los Infantes: studiò presso l'Università di Alcalá de Henares dove, dopo la laurea, divenne professore di filosofia nel 1514.

Nel 1516 prese la decisione di entrare tra gli Agostiniani di Salamanca: prese i voti perpetui nel 1518 e fu ordinato sacerdote; fu Superiore in vari conventi, poi Priore provinciale per l'Andalusia e la Castiglia: fu il primo ad inviare missionari agostiniani nelle Americhe.

Fu scelto da Carlo V come proprio consigliere spirituale e confessore personale: l'Imperatore lo stimò a tal punto da offrirgli l'Arcivescovado di Granada, ma Tommaso di Villanova rifiutò per umiltà; nel 1544, sollecitato anche dal Papa, venne eletto Arcivescovo di Valencia pur continuando a occuparsi del suo Ordine.

Malato di angina pectoris, Tommaso di Villanova morì nel 1555. I suoi resti sono esposti anella cattedrale di Valencia.

Il culto[modifica | modifica sorgente]

È stato beatificato il 7 ottobre 1618 da papa Paolo V: papa Alessandro VII lo ha proclamato santo il 1º novembre 1658.

È patrono di Genzano di Roma.

Memoria liturgica l'8 settembre (in origine il 10 ottobre).

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

San Tommaso di Villanova in Santi, beati e testimoni - Enciclopedia dei santi, santiebeati.it.

Successioni[modifica | modifica sorgente]

Predecessore Arcivescovo di Valencia Successore ArchbishopPallium PioM.svg
Jorge de Austria
1538 - 1541
1544 - 1555 Francisco de Navarra y Hualde
1556 - 1563

Controllo di autorità VIAF: 100217282