Tommaso Foti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
on. Tommaso Foti
Bandiera italiana
Parlamento italiano
Camera dei deputati
Luogo nascita Piacenza, PC
Data nascita 28 aprile 1960
Titolo di studio Diploma maturità scientifica
Professione Dirigente d'azienda
Partito MSI (1980-1995)
AN (1995-2009)
PDL (2009-2012)
FDI (dal 2012)
Legislatura XIII, XIV, XV, XVI Legislatura
Gruppo AN (1996-2009)
PDL (2009-2012)
FDI (2012-2013)
Coalizione Coalizione di centro-destra
Circoscrizione XI Emilia-Romagna
Collegio Piacenza
Pagina istituzionale

Tommaso Foti (Piacenza, 28 aprile 1960) è un politico italiano, deputato dal 1996 al 2013 per AN-PDL-FDI.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Diplomato presso il Liceo Scientifico Respighi di Piacenza,[1] è dirigente di una azienda del settore agro-alimentare.[1]

Carriera politica[modifica | modifica wikitesto]

I primi passi in politica[modifica | modifica wikitesto]

Inizia giovanissimo l'attività politica iscrivendosi al Fronte della Gioventù, in cui successivamente ha ricoperto l'incarico di segretario provinciale, di componente della Direzione Nazionale, e nel 1983 di componente dell'Esecutivo Nazionale.

Attività negli enti locali[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1980[1] è eletto consigliere comunale di Piacenza per il Movimento Sociale Italiano (MSI) e successivamente per Alleanza Nazionale (AN), sempre confermato fino al 2005[1] quando si dimette. Foti nel 1998 è anche Vice Sindaco con delega al Bilancio, all'Economato e alle Imposte e Tasse[1] della giunta comunale di Piacenza guidata dal suo collega di partito Gianguido Guidotti, in carica fino al 2002. Dal 2004 fino al 2011[1] è stato consigliere provinciale nella Provincia di Piacenza dopo la sconfitta[1] delle elezioni provinciali del 2004 in cui Foti (sostenuto da FI, AN, UDC al 1° turno e poi anche dalla Lega al 2° turno) era il candidato presidente della coalizione di centro-destra[1] e ottenne il 48% dei voti nel ballottaggio[1] contro Gian Luigi Boiardi (Ulivo). Nel maggio 2012 torna nel consiglio comunale di Piacenza nelle liste del PDL, ma a dicembre[1] esce dal PDL per aderire al nuovo partito di centrodestra Fratelli d'Italia.

Attività parlamentare[modifica | modifica wikitesto]

Eletto nel 1996[1] alla Camera dei deputati (nel collegio maggioritario di Piacenza città) per AN, diventa membro del consiglio direttivo di AN alla Camera[1] per la XIII Legislatura.

Nel 2001[1] è stato confermato alla Camera dei deputati (nel collegio maggioritario di Piacenza città) per AN e diventa membro della Commissione Ambiente, Territorio e Lavori Pubblici della Camera, Presidente della Commissione Bicamerale di Vigilanza sull'Anagrafe Tributaria per la XIV Legislatura[1]. Nel 2006[1] è confermato alla Camera dei deputati (terzo in lista per la circoscrizione Emilia-Romagna) per AN con la carica di vicepresidente[1] della Commissione Ambiente, Territorio e Lavori Pubblici per la XV Legislatura.

Nel 2008[1] viene confermato alla Camera (terzo in lista per la circoscrizione Emilia-Romagna) per il Popolo della Libertà con la carica di vicepresidente della Commissione Ambiente, Territorio e Lavori Pubblici per la XV Legislatura. Fino al dicembre 2012 è il Coordinatore provinciale del PDL di Piacenza per poi passare, a causa del suo dissenso verso il sostegno del PDL al Governo Monti, al nuovo partito Fratelli d'Italia[1] con il quale è stato ricandidato per la Camera: a causa dei bassi risultati[1] ottenuti da FDI nella circoscrizione Emilia-Romagna e della sconfitta a livello nazionale della coalizione di centrodestra, alle elezioni politiche del febbraio 2013 Foti non è stato rieletto deputato[2] nonostante il sesto miglior risultato nazionale[1] ottenuto a livello provinciale da FDI sia avvenuto proprio a Piacenza[1]; Foti quindi rimane nel consiglio comunale di Piacenza.[1]

Attività come consigliere regionale[modifica | modifica wikitesto]

Alle elezioni regionali in Emilia-Romagna del novembre 2014[3] Foti si è candidato nella circoscrizione Piacenza città e provincia[4] in qualità di capolista di Fratelli d'Italia e quindi, visti i risultati elettorali definitivi[3], è stato eletto[5] consigliere regionale ottenendo il 5,42% dei voti validi (miglior risultato in assoluto di FDI che a livello regionale ha ottenuto solo l'1,91% dei voti validi[3] e quindi Foti è l'unico[6] consigliere del suo partito).

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v [1]
  2. ^ [2]
  3. ^ a b c [3]
  4. ^ [4]
  5. ^ [5]
  6. ^ [6]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie