Theobroma grandiflorum

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Cupuaçu
Cupuaçu.JPG
Frutto di Cupuaçu
Stato di conservazione
Status none NE.svg
Specie non valutata
Classificazione Cronquist
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Divisione Magnoliophyta
Classe Magnoliopsida
Sottoclasse Dilleniidae
Ordine Malvales
Famiglia Sterculiaceae
Genere Theobroma
Specie T. grandiflorum
Classificazione APG
Ordine Malvales
Famiglia Malvaceae
Sottofamiglia Sterculioideae
Nomenclatura binomiale
Theobroma grandiflorum
(Willd. ex Spreng.) K.Schum.

Il Cupuaçu (Theobroma grandiflorum (Willd. ex Spreng.) K.Schum.), chiamato anche Cupuassu e Copoasu, è un albero delle foreste pluviali tropicali imparentato con il cacao. Comune in tutto il bacino dell'Amazzonia, è largamente coltivato nelle giungle della Colombia, del Perù e del nord del Brasile, con le più grandi produzioni nel Pará, seguite da Amazonas, Rondônia e Acre.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Albero di cupuaçu

L'albero di cupuaçu generalmente ha altezze comprese tra i 5 e i 15 metri, sebbene alcuni esemplari possano raggiungere i 20 metri. Gli alberi hanno una corteccia marrone. Le loro foglie sono lunghe 25-35 centimetri e larghe 6-10 centimetri, con 9 o 10 coppie di venature. Nel maturare le foglie cambiano colore dal rosa verde al verde, e in seguito le piante cominciano a sviluppare frutti.

Frutto[modifica | modifica wikitesto]

I frutti di cupuaçu sono lunghi, marroni, e lanuginosi, lunghi 20 centimetri, pesanti 1-2 kilogrammi, e coperti da un esocarpo spesso 4–7 millimetri e duro. La bianca polpa del frutto di cupuaçu ha una fragranza unica (descritta come un misto di cioccolato ed ananas), e contiene teacrina (acido 1,3,7,9-tetrametilurico) invece delle xantine (caffeina, teobromina e teofillina) presenti nel cacao.[1] È spesso usata per confezionare desserts, succhi e dolciumi. Il succo ha principalmente un aroma di pera, con un po' di banana.

Ecologia[modifica | modifica wikitesto]

Il cupuaçu ospita la filogeneticamente intrigante farfalla "Lagarta verde" (Macrosoma tipulata, Hedylidae) che può divenire un importante defogliatore[2].

Fitochimica[modifica | modifica wikitesto]

Il cupuaçu è propagandato come possibile superfrutto[3] in base alle sue sostanze fitochimiche, come i tannini, la theograndine I e II, e flavonoidi, tra cui catechine, quercetina, kaempferolo e isoscutellareina.[4] La produzione commerciale di prodotti del cupuaçu comprende integratori alimentari, pillole, bevande, frullati e dolciumi.

Usi[modifica | modifica wikitesto]

La polpa del frutto è usata anche in prodotti cosmetici come lozioni per il corpo, poiché è altamente idratante, similmente al burro di cacao. Anche il suo legno è utilizzato spesso.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (PT) M. N. L. Vasconcelos, Silva, M. L. da, Maia, J. G. S., and Gottlieb, O. R., Estudo químico de sementes do cupuaçu (PDF) in Acta Amazonica, vol. 5, 1975, pp. 293–295. URL consultato il 24 agosto 2006. [collegamento interrotto]
  2. ^ Lourido, G., Silva, N.M., Motta, C.S. 2007. Biological parameters and damage by Macrosoma tipulata Hübner (Lepidoptera: Hedylidae), in Cupuaçu tree [Theobroma grandiflorum (Wild ex Spreng Schum)] in Amazonas, Brazil. Neotropical Entomology, 36(1):102-106.
  3. ^ Cupuaçu as next big superfruit flavor, foodnavigator-usa.com
  4. ^ Yang H, Protiva P, Cui B, Ma C, Baggett S, Hequet V, Mori S, Weinstein IB, Kennelly EJ, New bioactive polyphenols from Theobroma grandiflorum ("cupuaçu") in J Nat Prod, vol. 66, nº 11, 2003, pp. 1501–4, DOI:10.1021/np034002j, PMID 14640528.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]