Srivijaya

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Curly Brackets.svg
A questa voce o sezione va aggiunto il template sinottico {{Stato storico}}
Per favore, aggiungi e riempi opportunamente il template e poi rimuovi questo avviso.
Per le altre pagine a cui aggiungere questo template, vedi la relativa categoria.
Una rovina del tempio buddhista Wat Kaew di Chaiya, in Srivijaya

Srivijaya o Sriwijaya fu un antico regno malay dell'isola di Sumatra che esercitò grande influenza su buona parte del sudest asiatico. In sanscrito Śrī significa fulgido o raggiante e vijaya vittoria o eccellente.

La prima testimonianza della sua esistenza risale al VII secolo, quando il monaco cinese I Ching scrisse che aveva visitato Srivijaya nel 671 per sei mesi. La prima iscrizione nella quale appare il nome di Srivijaya, chiamata Kedukan Bukit, fu ritrovata nel 683 intorno a Palembang a Sumatra. Il regno cessò di esistere tra il 1200 e il 1300 per vari fattori, tra i quali l'espansione del regno giavanese di Majapahit e lo spostamento dei traffici marittimi fra paesi islamici e Cina, su cui si basava buona parte della sua economia. Dopo la caduta, il regno fu dimenticato e fino ai primi anni del XX secolo gli storici non sospettarono che nel sud est asiatico vi fosse stato un così grande ed unito impero.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

storia Portale Storia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di storia