Suryavarman I

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Curly Brackets.svg
A questa voce o sezione va aggiunto il template sinottico {{Monarca}}
Per favore, aggiungi e riempi opportunamente il template e poi rimuovi questo avviso.
Per le altre pagine a cui aggiungere questo template, vedi la relativa categoria.

Suryavarman I (o Narvanapala la) (... – 1050) fu sovrano dell'impero khmer tra il 1010 ed il 1050, nell'odierna Cambogia, ed il fondatore di una dinastia comprendente tre monarchi, che regnarono in un periodo di grande instabilità politica, contraddistinta da diverse guerre civili.

Non esistono evidenze storiche di chi fosse stato il suo predecessore, né di chi sia succeduto a Udayadityavarman I, che regnò fino all'anno 1000. Suryavarman I era buddhista e, secondo le Cronache di Chiang Mai, proveniva dalla Malesia. Si proclamò figlio del Brahmana Kaundinya e della Principessa Soma. Il trono gli fu conteso aspramente da Jayaviravarman, con il quale ingaggiò una lunga guerra civile che si concluse dopo nove anni, Suryavarman I ebbe la meglio sul rivale e divenne sovrano.

Il suo regno durò 40 anni e fu contraddistinto da continue guerre espansionistiche e da altre guerre intraprese per difendere il territorio dalle invasioni. Conosciuto anche come il "Re delle Leggi Giuste", consolidò il potere politico invitando al palazzo reale 4.000 funzionari locali e facendo loro giurare fedeltà. Suryavarman I favorì il buddhismo, ma fu tollerante verso la pratica dell'induismo.

La capitale era situata nelle vicinanze di Angkor Thom, e fu il primo dei monarchi Khmer che protesse il terreno dove era situato il palazzo reale con un muro perimetrale. Nel 1022, Suryavarman I ingrandì i territori dell'Impero verso ovest fino a Lopburi, nell'odierna Thailandia, e verso nord spingendosi all'interno dell'attuale Laos.

Il più grande edificio fatto costruire durante il suo regno fu il tempio Prasat Preah Vihear, sui Monti Dângrêk, che segnano oggi il confine settentrionale cambogiano. I territori che circondano il tempio sono oggi oggetto di una dura disputa, anche armata, atta a stabilire i confini tra la Thailandia e la Cambogia.

Suryavarman I iniziò anche la costruzione del secondo serbatoio d'acqua di Angkor, il tuttora esistente baray occidentale, che ha le dimensioni di 8 km per 2,2 km e può contenere più di 123 milioni di litri d'acqua. Rappresenta il più grande serbatoio mai fatto costruire dai Khmer.

Suryavarman I morì nel 1050 e gli succedette Udayadityavarman II, che morì intorno al 1066. Il successore fu Hashavarman III (Sadasivapada), che tentò con scarso successo di sopprimere alcune ribellioni interne e di respingere gli attacchi del regno vietnamita Champa fino alla morte, avvenuta nel 1080, che pose fine alla dinastia fondata da Suryavarman I.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Predecessore Re dell'Impero Khmer Successore
Jayaviravarman 1010-1050 Udayadityavarman II
biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie