Society for Worldwide Interbank Financial Telecommunication

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il codice SWIFT viene assegnato dalla Society for Worldwide Interbank Financial Telecommunication (in italiano: Società per le Telecomunicazioni Finanziarie Interbancarie Mondiali) con sede legale a Bruxelles, in Belgio.[1] La società è stata fondata nel 1973 dai principali azionisti di Clearstream e Euroclear. Dalla società che esegue i pagamenti, prende il nome lo SWIFT, che nel gergo tecnico bancario indica un bonifico internazionale.

Standard[modifica | modifica sorgente]

SWIFT è diventato uno standard di settore per la sintassi nei messaggi finanziari. I messaggi formattati con standard SWIFT possono essere letti, elaborati da molti sistemi di elaborazione finanziari ben conosciuti, sia che attraversino la rete SWIFT o no. SWIFT coopera con le organizzazioni internazionali per definire gli standard per il formato ed il contenuto dei messaggi. SWIFT è anche un'autorità di registrazione (RA) per i seguenti standard ISO:[2]

  • ISO 9362: 1994 codici identificatori bancari per messaggi di telecomunicazione Banca-Banca
  • ISO 10383: 2003 - Strumenti finanziari di sicurezza e correlati- Codici per la scambio e l'identificazione del mercato (MIC)
  • ISO 13616: 2003 Registro IBAN
  • ISO 15022: 1999 Schema di sicurezza per messaggi (Data Field Dictionary) (sostituisce ISO 7775)
  • ISO 20022-1: 2004 e ISO 20022-2:2007 Schema di messaggi del settore finanziario UNIversal

Nell'RFC 3615 urn:swift:fu definito come Uniform Resource Names (URNs) per SWIFT FIN.[3]

Rete SWIFTNet[modifica | modifica sorgente]

SWIFT si trasferì alla sua attuale infrastruttura di rete IP, conosciuta come SWIFTNet, dal 2001 al 2005,[4] fornendo una sostituzione totale alla precedente infrastruttura X.25. Il processo coinvolge lo sviluppo di nuovi protocolli per facilitare una comunicazione efficiente, usando i nuovi standard esistenti. La tecnologia adottata per lo sviluppo dei protocolli è stata XML, la quale fornisce un involucro per tutti i messaggi.

I protoccolli di comunicazione possono essere suddivisi in:

InterAct FileAct Browse

SWIFTNet Phase 2[modifica | modifica sorgente]

Servizi[modifica | modifica sorgente]

Ci sono 4 aree chiave in cui i servizi SWIFT ricadono nel mercato finanziario: Sicurezza, Tesoro & Derivati, Servizi commerciali e Pagamenti e Gestione di cassa.

Sicurezza

  • SWIFTNet FIX (obsoleto)
  • SWIFTNet Data Distribution
  • Fondi SWIFTNet
  • SWIFTNet Accord for Securities

Tesoro e Derivati

  • SWIFTNet Accord for Treasury
  • SWIFTNet Affirmations
  • SWIFTNet CLS Third Party Service

Gestione di cassa

  • SWIFTNet Bulk Payments
  • SWIFTNet Cash Reporting
  • SWIFTNet Exceptions and Investigations

Servizi commerciali

SWIFTNet Mail[modifica | modifica sorgente]

SWIFT offre un servizio di messaggistica da persona a persona, SWIFTNet Mail, reso disponibile la prima volta il 16 maggio 2007.[5][6].

Coinvolgimento del governo statunitense in SWIFT[modifica | modifica sorgente]

Terrorist Finance Tracking Program[modifica | modifica sorgente]

Sanzioni all'Iran[modifica | modifica sorgente]

Controllo statunitense sulle transazioni all'interno dell'Unione Europea[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Come le banche ci consegnano agli americani, Effedieffe.com, Mirko Borghese, 13 novembre 2007
  2. ^ ISO Maintenance agencies and registration authorities].
  3. ^ RFC 3615 – A Uniform Resource Name (URN) Namespace for SWIFT Fin.
  4. ^ SWIFT History, SWIFT.
  5. ^ SWIFTNet Mail now available.
  6. ^ SWIFTNet Mail pilot phase underway.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

economia Portale Economia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di economia