Simón Lecue

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Simón Lecue
Dati biografici
Nome Simón Lecue Andrade
Nazionalità Spagna Spagna
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Attaccante
Ritirato 1935
Carriera
Giovanili
1927-1929 Deportivo Arrigorriaga
Squadre di club1
1929-1930 Baskonia Baskonia  ? (?)
1930-1932 Alaves Alavés 36 (6)
1932-1935 Betis Betis 55 (24)
1935-1942 Real Madrid Real Madrid 80 (25)
1942-1946 Valencia Valencia 77 (4)
1948 Chamberí  ? (?)
1948-1949 Real Saragozza Real Saragozza 20 (0)
Nazionale
1933-1936 Spagna Spagna 7 (1)
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Simón Lecue Andrade (Arrigorriaga, 11 febbraio 1912Madrid, 25 febbraio 1984) è stato un calciatore spagnolo.

Morì a 72 anni, il 25 febbraio 1984 alla clinica Primero de Octubre di Madrid[1].


Carriera[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

La prima squadra in cui gioca è il Deportivo Arrigorriaga, a 15 anni[2]. Nel 1929 passa al Baskonia,dove guadagna 60 peseta al mese[2]. Durante la stagione al Baskonia inizia a farsi conoscere ed è conteso tra i maggiori club dei Paesi Baschi[2]. Nel 1930 se lo aggiudica il Deportivo Alavés, che paga 2000 ₧ per acquistarlo e 250 ₧ al mese come stipendio[2].

Dopo due stagioni a Vitoria passa al Betis Siviglia. Il Deportivo Alavés riceve 18000 ₧ e Lecue 15000 ₧[2]. Resta a Siviglia per tre stagioni, nella terza è determinante per la vittoria del campionato sotto la guida dell'irlandese Patrick O'Connell[2].

Nel 1935 il Real Madrid lo acquista per 60000 ₧, quasi il doppio di quanto è costato al Betis[2]. Nella sua prima stagione a Madrid vince la Coppa del Re.

Nel 1942 passa al Valencia, con cui gioca per quattro stagioni vincendo il campionato nella stagione 1943-1944. Nel 1946 smette di giocare, ma torna in attività nel 1948, prima al Chamberí e poi al Real Saragozza[2]. Debuttò con il Real Saragozza il 10 ottobre 1948 in una partita vinta per 6-1 contro il Tarrasa.

Con la squadra aragonese ottiene la promozione dalla Tercera alla Segunda División, prima di ritirarsi definitivamente nel 1949[2].

Nazionale[modifica | modifica sorgente]

Nel 1934 Amadeo García lo convoca per la prima volta in nazionale per giocare i Mondiali in Italia[2]. Il 27 maggio 1934, a Genova, Lecue fa il suo esordio e la Spagna vince 3-1 contro il Brasile[2]. Non gioca la partita dei Quarti di finale contro l'Italia che finisce 1-1. Scende in campo nella ripetizione ma i padroni di casa vincono 1-0 grazie a un gol di Giuseppe Meazza e la Spagna viene eliminata.

Gioca la sua ultima partita in nazionale il 3 maggio 1936 a Berna contro la Svizzera. In totale con la Nazionale colleziona 7 presenze e un gol.

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Betis: 1934-1935
Valencia: 1943-1944
Real Madrid: 1936

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (ES) Simón Lecue, futbolista, elpais.com. URL consultato il 14-5-2011.
  2. ^ a b c d e f g h i j k (ES) Simón Lecue Andrade, realmadrid.com. URL consultato il 14-5-2011.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]