Sean Gullette

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Sean Gullette

Sean Gullette (Boston, 4 giugno 1968) è un attore, sceneggiatore, produttore cinematografico e regista statunitense.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato a Boston, frequenta le scuole pubbliche e studia letteratura all'Università Harvard, dove recita in teatro e in film e dirige opere teatrali.[1][2][3] È qui che conosce Darren Aronofsky, allora studente di antropologia, film e animazione. Quest'ultimo fa recitare Gullette in Supermarket Sweep, cortometraggio con cui Aronofsky presenta la propria tesi di laurea.[2][4] Il corto diviene finalista alla National Student Academy Award.[4][5]

Gullette vive a Tangeri, in Marocco, e, oltre al suo lavoro cinematografico, è il fondatore della 212 Society, una società statunitense non-profit che sostiene progetti culturali ed educativi in Marocco.[3]

Carriera cinematografica[modifica | modifica wikitesto]

Recitazione[modifica | modifica wikitesto]

La sua carriera cinematografica professionale inizia nel 1996, anno in cui è co-sceneggiatore e interprete protagonista del pluripremiato π - Il teorema del delirio, diretto da Darren Aronofsky, suo amico collaboratore di lunga data.[2][3] Da allora ha interpretato ruoli principali e secondari in circa venti film, tra cui Happy Accidents di Brad Anderson (assieme a Vincent D'Onofrio e Marisa Tomei) e Requiem for a Dream di Darren Aronofsky (con Jennifer Connelly). Inoltre recita come guest star in alcune serie televisive (Ed e Law & Order: Criminal Intent) e lavora occasionalmente in opere teatrali.[3]

Sceneggiatura e produzione[modifica | modifica wikitesto]

Gullette è stato sceneggiatore e produttore del cortometraggio Thanksgiving, con protagonisti Yolonda Ross, James Urbaniak e Seymour Cassel.[3] Ha sceneggiato il corto New York Stories per la DKNY di Donna Karan. Ha inoltre prodotto il cortometraggio Joe's Day di Nicole Zaray, con protagonista Debbie Harry.[3] Nel 2009 Gullette ha adattato il romanzo Strappa il germoglio, spara al bambino dello scrittore giapponese Kenzaburo Oe, vincitore del premio Nobel per la letteratura, per una co-produzione francese e giapponese diretta da Olivier Megaton.[3] Ha prodotto The 8, con Sarah Riggs e Blaire Dessent; il cortometraggio è stato selezionato per il Festival di Berlino del 2010.[3]

Regia[modifica | modifica wikitesto]

Tra le prime esperienze di Gullette come regista, vi è la direzione di Von Hummer the 1st, una serie di spot promozionali per VH1 con James Urbaniak.[3]

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Sean Gullette in una fotografia del 2007

Attore[modifica | modifica wikitesto]

Sceneggiatore[modifica | modifica wikitesto]

Produttore[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Sean Gullette - Biography, Allmovie. URL consultato il 24-7-2010.
  2. ^ a b c (EN) James Mottram, Rising Star, seangullette.com, 1-1999. URL consultato il 24-7-2010.
  3. ^ a b c d e f g h i (EN) Sean Gullette's bio, seangullette.com. URL consultato il 26-7-2010.
  4. ^ a b Darren Aronofsky, MyMovies. URL consultato il 2-8-2010.
  5. ^ (EN) Darren Aronofsky, Making Of. URL consultato il 2-8-2010.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 199875019 LCCN: no99078342