Santa Maria della Grazia (isola)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Santa Maria della Grazia
L'isola Santa Maria della Grazia vista dalla Giudecca
L'isola Santa Maria della Grazia vista dalla Giudecca
Geografia fisica
Localizzazione Laguna Veneta
Coordinate 45°25′09″N 12°20′22″E / 45.419167°N 12.339444°E45.419167; 12.339444Coordinate: 45°25′09″N 12°20′22″E / 45.419167°N 12.339444°E45.419167; 12.339444
Superficie 0,04 km²
Geografia politica
Stato Italia Italia
Regione Veneto Veneto
Provincia Venezia Venezia
Comune Venezia-Stemma.png Venezia
Cartografia
Mappa di localizzazione: Laguna di Venezia
Santa Maria della Grazia

[senza fonte]

voci di isole d'Italia presenti su Wikipedia

Santa Maria della Cavana o della Grazia o, più semplicemente, la Grazia (o ancora Santa Maria delle Grazie o Isola delle Grazie) è un'isola artificiale della Laguna Veneta di circa quattro ettari di superficie; sorse nel medioevo per l'abitudine di scaricarvi i detriti di Venezia.

Nel 1264 fu sede di un ricovero per i pellegrini della Terrasanta, che la confraternita di San Girolamo di Fiesole adattò successivamente a convento. Nella chiesa si conservava un’immagine ritenuta miracolosa, da cui il nome dell’isola. Dalla confraternita il convento passò alle suore Cappuccine fino alle soppressioni di Napoleone. Trasformata in polveriera (nel 1849 in un incidente saltò in aria la chiesa), è stata sede di un ospedale per le malattie infettive sino a poco tempo fa.

L'isola è stata attualmente aggiudicata ad una società di Treviso, la Giesse Investimenti S.r.l., di Giovanna Stefanel.[1].

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ L'Isola della Grazia passa a Stefanel, Corriere del Veneto, 11/01/2010. URL consultato il 2 maggio 2012.