SCADA

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Rappresentazione di un sistema SCADA per il controllo del livello di liquido all'interno di un'apparecchiatura.
Esempio di elaborazione grafica del comportamento di un sistema SCADA come appare in un monitor nella [1]

Nell'ambito dei controlli automatici, l'acronimo SCADA (dall'inglese "Supervisory Control And Data Acquisition", cioè "controllo di supervisione e acquisizione dati") indica un sistema informatico distribuito per il monitoraggio elettronico di sistemi fisici.

Tipicamente, i sistemi di tipo SCADA sono utilizzati come sistemi di controllo in ambito industriale per il monitoraggio e controllo infrastrutturale o di processi industriali e sono composti da:

  • uno o più sensori, che effettuano misurazioni di grandezze fisiche;
  • uno o più microcontrollori, che possono essere PLC o microcomputer, che, continuativamente o a intervalli di tempo, effettuano misurazioni tramite i sensori a cui sono collegati e memorizzano i valori misurati in una memoria locale;
  • un sistema di telecomunicazione tra i microcontrollori e il supervisore. Può essere una rete di computer, oppure un insieme di linee seriali; può essere basato su cavo o su radio. Nei casi tipici sono cavi seriali digitali per brevi distanze, doppini di tipo telefonico a cui sono collegati o dei modem a bassa velocità, per medie distanze, oppure ponti radio o telefoni cellulari, per grandi distanze;
  • un computer supervisore, che periodicamente raccoglie i dati dai microcontrollori, li elabora per estrarne informazioni utili, memorizza su disco i dati o le informazioni riassuntive, eventualmente fa scattare un allarme, permette di selezionare e di visualizzare su schermo i dati correnti e passati, eventualmente in formato grafico, ed eventualmente invia informazioni selezionate al sistema informativo aziendale.

Un sistema SCADA utilizza una rete di telecomunicazioni geografica (Wide Area Network). Sistemi simili ma basati su una rete di comunicazione locale (Local Area Network) sono propriamente definiti DCS (Distributed Control System): tipici esempi sono i sistemi di controllo e supervisione di impianti industriali.

I sistemi DCS sono ad un livello superiore, potendo, oltre che supervisionare, anche comandare i sistemi di automazione, cosa che ai sistemi SCADA è invece inibita.

Sicurezza[modifica | modifica wikitesto]

Nel novembre 2008 è apparso un virus informatico chiamato Stuxnet che prendeva come bersaglio i sistemi SCADA. Il virus ha usato come mezzo trasmissivo una chiave USB e aveva il compito di contaminare il software WinCC sviluppato dall'azienda Siemens. All'inizio del 2011 Stuxnet è uscita sotto una nuova forma chiamata Stars.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Basic SCADA Animations