Prossima fermata: paradiso

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Prossima fermata: paradiso
Prossima fermata paradiso.png
Albert Brooks in una scena del film
Titolo originale Defending Your Life
Lingua originale inglese, giapponese
Paese di produzione USA
Anno 1991
Durata 112 min
Colore colore
Audio sonoro
Rapporto 1,85:1
Genere commedia, drammatico, fantastico
Regia Albert Brooks
Soggetto Albert Brooks
Sceneggiatura Albert Brooks
Produttore Michael Grillo
Robert Grand
Produttore esecutivo Herbert S. Nanas
Fotografia Allen Daviau
Montaggio David Finfer
Effetti speciali Chris Burton, Dennis Dion
Musiche Michael Gore

Music Department
Joel Moss, Curtis Roush, Shirley Walker, Tom Boyd (non accreditato), Bruce Fowler (non accreditato), Shirley Walker (non accreditato)

Scenografia Ida Random
Richard Reynolds
Linda DeScenna

Art Department
Larry Bird, Randy Bostick, Bob Denne, Sara Gardner, David Harris, James Hegedus, Martha Johnston, Rick McElvin, Jamie Orendorff, Donn Piller, John Rankin, George Stokes, John D. Thompson III, Ken Zimmerman, Cary Conway (non accreditato), Frank White (non accreditato)

Costumi Deborah L. Scott

Costume and Wardrobe Department
Phyllis Corcoran-Woods, John George, Greg Hall, Deborah Hopper, George L. Little

Trucco Hallie D'Amore, J. Roy Helland, Marlene Williams
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani
Premi

Prossima fermata: paradiso (Defending Your Life) è un film statunitense del 1991, scritto, diretto e interpretato da Albert Brooks, che nel cast annovera anche Meryl Streep, Rip Torn e Lee Grant. In un breve cameo compare anche Shirley MacLaine nel ruolo di un ologramma di se stessa.

Il film, nonostante la sua caratura sostanzialmente leggera, tratta di argomenti impegnativi, quali la morte, l'aldilà e la reincarnazione.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Daniel Miller è un pubblicitario che per festeggiare il suo compleanno decide di regalarsi una nuovissima BMW decappottabile. Per una sua distrazione rimane coinvolto in un brutto incidente il giorno stesso, si scontra frontalmente con un pullman e si ritrova in una strana Città del Giudizio, dove persone appena decedute vengono alloggiate in alberghi e resort lussuosi e possono mangiare "il miglior cibo del mondo" a volontà, senza soffrire di dolori intestinali o aumentare di peso.

Qui Daniel fa la conoscenza di un uomo, Bob Diamond, che lo informa di essere il suo avvocato. Infatti nei giorni successivi si terrà un esame, in realtà molto somigliante a un processo, in cui Daniel dovrà "difendere la sua vita" per dimostrare di non essere stato un uomo dominato dalla paura, sentimento che impedisce agli esseri umani di utilizzare più del 3-5% del proprio cervello. La pubblica accusa, che lavora a beneficio dell'Universo, sarà Lena Foster, tanto intransigente da essere nota come Lena la Iena, che mostrerà a due giudici vari episodi della vita terrena di Daniel. Se egli non passerà l'esame (o perderà il processo) tornerà sulla Terra in una nuova reincarnazione, altrimenti progredirà verso nuovi stadi di intelligenza superiore, come quello del suo avvocato che infatti riesce a utilizzare più del 40% del suo cervello.

Durante lo svolgimento del suo processo Daniel conoscerà Julia, una donna coraggiosa, altruista e leale di cui si innamorerà ben presto, venendone ricambiato. Questa storia d'amore avrà un ruolo assolutamente centrale nell'esito del processo.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema