Pratt & Whitney PW1000G

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Pratt & Whitney PW1000G
ILA Berlin 2012 PD 140.JPG
Descrizione
Costruttore Stati Uniti Pratt & Whitney
Progettista Stati Uniti Pratt & Whitney
Tipo turboventola
Dimensioni
Diametro da 1,42 a 2,06 m
Prestazioni
Spinta da 44 a 178 kN
Rapporto di diluizione ~12:1
Utilizzatori Airbus A320neo
Bombardier CSeries
Embraer E-Jets re-engine
Irkut MS-21
Mitsubishi MRJ
Note
dimensioni e specifiche variano in funzione della versione
voci di motori presenti su Wikipedia

Il Pratt & Whitney PW1000G è una famiglia di motori aeronautici turboventola, del tipo Geared Turbofan, in via di sviluppo e produzione da parte della Pratt & Whitney.

Inizialmente era conosciuto come Advanced Technology Fan Integrator (ATFI), poi nominato Geared Turbofan (GTF) Pure Power.

Originariamente destinato ai Bombardier CSeries, è ora il motore di lancio anche per gli Airbus A320neo, Mitsubishi MRJ e Irkut MS-21.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il primo progetto della Pratt & Whitney per un Geared Turbofan ebbe inizio nel 1998 con il PW8000.[1] Questo progetto consisteva in un aggiornamento del PW6000 con la sostituzione della ventola, a favore di un sistema di ingranaggi ed una ventola a due stadi. Dopo diversi anni di sviluppo il progetto del PW8000 è scomparso.[2] Poco dopo è comparso il progetto ATFI, sempre basato sul PW6000 ma con un diverso sistema di ingranaggi e con una ventola a stadio singolo.

Si è quindi avviato il progetto Geared Turbofan (GTF), basato su di un nuovo motore sviluppato in collaborazione con la tedesca MTU Aero Engines. Quest'ultimo progetto, sviluppato e scelto come definitivo, include un ugello di scarico a superficie variabile che offre miglioramenti nel costo di utilizzo.[3]

Nel luglio 2008, il Geared Turbofan è stato rinominato PW1000G, primo della nuova serie PurePower della Pratt & Whitney.[4] La Pratt & Whitney dichiara che il PW1000G consuma dal 10% al 15% in meno dei motori utilizzati su aerei regionali e sui narrow-body nel 2008, offrendo inoltre un sostanziale miglioramento nell'inquinamento acustico.[5]

Il motore è stato testato in volo con un Boeing 747SP della Pratt & Whithney[5] e con un Airbus A340-600. Il primo test in volo è stato effettuato a Tolosa il 14 ottobre 2008.[6]

La prima versione sviluppata è stata la PW1524G, motore costruito appositamente per il CSeries, che nell'ottobre 2010 ha iniziato la prima fase di test[7], completata nel settembre 2011.[8] La continuazione del processo di prova del motore si è incentrata, all'inizio del 2012, sui test in condizioni di ghiaccio, mentre le prove ufficiali da parte della FAA per la certificazione sono iniziate a gennaio 2012 con gli stress test della turbina di bassa pressione.[9] Nell'aprile 2012 la Pratt & Whitney ha completato la seconda fase di test raggiungendo le 250 ore di funzionamento in volo e circa 2000 ore di test al suolo.[10]

La Pratt & Whitney ha completato il processo di certificazione per il primo motore della serie PW1000G, il PW1524G per il CSeries, nel febbraio 2013.[11]

La versione finale del motore entrerà in servizio nel 2013 con il Bombardier CSeries.[5]

All'inizio del 2013, Embraer ha selezionato questo motore per la rimotorizzazione dell'Embraer E-Jets re-engine.[12]

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Modello PW1100G-JM PW1215G/1217G PW1400G PW1519G/1521G/1524G PW1700G/1900G
Diametro ventola 81 in (2,06 m) 56 in (1,42 m) 81 in (2,06 m) 73 in (1,85 m)
Bypass ratio ~12:1 ~9:1 ~12:1 ~12:1
Spinta 110-150 kN (24000-33000 lbf) 67-76 kN (15000-17000 lbf) 110-140 kN (24000-33000 lbf) 84,5-104 kN (19000-23000 lbf)
Consumo carburante (rispetto ai motori attuali) -15% −12% −14%
Riduzione rumore −15 dB −20 dB
Emissioni–CO2 −2700 t −3000 t
Emissioni–NOx −50% −55%
Peso (rispetto ai motori attuali)
Conteggio stage 1-G-3-8-2-3 1-G-2-8-2-3 1-G-3-8-2-3 1-G-3-8-2-3
Utilizzatore A320neo MRJ MS-21 CSeries Embraer E-Jets re-engine
Entrata in servizio 2015 2015 2017 2014 2018

Fonti: Pratt & Whitney[12][13][14], flightglobal.com[15][16], Airbus[17] e MTU Aero Engines[18]

Velivoli utilizzatori[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Sweetman Bill, Sutton Oliver, Pratt & Whitney's surprise leap, Interavia Business & Technology, 1º giugno 1998. URL consultato il 17 settembre 2011.
  2. ^ (EN) Robert Luedeman, The Short Life and Untimely Demise of the PW8000, The Dougloid Papers, 17 aprile 2006. URL consultato il 17 settembre.
  3. ^ John Croft, P&W readies for CSeries “third knob” engine testing, Flightglobal, 23 febbraio 2011. URL consultato il 17 settembre 2011.
  4. ^ P&W launches geared turbofan plane engine, The Gazette, 14 luglio 2008. URL consultato il 17 settembre 2011.
  5. ^ a b c (EN) Garvey William, Pratt Gears Up for PW1000G, Aviation Week. URL consultato il 17 settembre 2011.
  6. ^ (EN) Airbus-owned A340 flies P&W geared turbofan engine, Flightglobal, 29 ottobre 2010. URL consultato il 17 settembre 2011.
  7. ^ (EN) Pratt & Whitney geared PW1524G testing underway, 29 ottobre 2010. URL consultato il 17 settembre 2011.
  8. ^ (EN) P&W completes first PW1524G flight test programme, Flightglobal, 15 settembre 2011. URL consultato il 17 settembre 2011.
  9. ^ (EN) Jon Ostrower, Pratt & Whitney PW1500 certification trials, Flightglobal, 24.03.2012. URL consultato il 24 marzo 2012.
  10. ^ (EN) Pratt & Whitney, PurePower PW1000G Engine - Racking up flight test milestones, aprile 2012. URL consultato il 9 aprile 2012.
  11. ^ (EN) Transport Canada Certifies Pratt & Whitney PurePower® PW1500G Engine for Bombardier CSeries Aircraft, Bombardier Inc., 20 febbraio 2013. URL consultato il 23 febbraio 2013.
  12. ^ a b Pratt & Whitney, Embraer Selects Pratt & Whitney PurePower Geared Turbofan - Engine as Exclusive Power for Second Generation of E-Jets.
  13. ^ (EN) Pratt & Whitney, PurePower PW1000G. URL consultato il 17 settembre 2011.
  14. ^ (EN) Pratt & Whitney, Pure Power PW1000G Engine - Applications. URL consultato il 5 dicembre 2011.
  15. ^ (EN) P&W seals deal to begin design on GTF for Russia's MS-21, Flightglobal. URL consultato il 17 settembre 2011.
  16. ^ (EN) Airbus set to launch A320 NEO, Flightglobal. URL consultato il 17 settembre 2011.
  17. ^ (EN) Airbus, Airbus offers new fuel saving engine options for A320 Family. URL consultato il 17 settembre 2011.
  18. ^ (EN) MTU Aero Engines, PW1000G. URL consultato il 17 settembre 2011.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]