Pratt & Whitney R-4360

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Pratt & Whitney R-4360 Wasp Major
Pratt & Whitney R-4360 Wasp Major 1.jpg
Un Pratt & Whitney R-4360 Wasp Major esposto presso il National Museum of the USAF, Dayton (Ohio). Stati Uniti.
Descrizione
Costruttore Pratt & Whitney
Tipo motore radiale a quadrupla stella
Numero di cilindri 28
Raffreddamento ad aria
Alimentazione carburatori a quadruplo corpo Stromberg
2 valvole per cilindro
Dimensioni
Lunghezza 96.5 in. (2 451 mm)
Diametro 55 in (1397 mm)
Cilindrata 71,49 L (4,362.5 in³)
Alesaggio 146 mm (5.75 in)
Corsa 152 mm (6.00 in)
Rapporti di compressione
Rap. di compressione 6,7:1
del compressore centrifugo meccanico a singola fase e velocità variabile
del turbocompressore General Electric CHM-2
Peso
A vuoto da 1.579 a 1.755 kg (da 3.482 a 3.870 lbs)
Prestazioni
Potenza fino a 4.300 hp (3.207 kW)
Rapporto peso-potenza 1,11 hp/lb (1,83 kW/kg)
Combustibile benzina da 108/135 ottani
voci di motori presenti su Wikipedia

Il Pratt & Whitney R-4360 Wasp Major fu il più grande e potente motore a cilindri radiali per aviazione mai prodotto in serie. Questo motore rappresentò l'apice dello sviluppo della tecnologia dei motori a pistoni, o come vengono chiamati oggi alternativi, prima che l'avvento dei motori Jet e dei motori turboelica ne riducesse drasticamente l'adozione nel mercato aeronautico civile e militare.

Il motore era composto da 28 cilindri disposti su quattro stelle di sette cilindri ognuna. Ogni stella era leggermente ruotata rispetto alla precedente in modo da permettere il miglior flusso per l'aria di raffreddamento. Visto di lato la disposizione dei cilindri assumeva un aspetto elicoidale. Per questo venne anche soprannominato "Corncob" (pannocchia di granoturco) proprio perché la sistemazione dei cilindri ricordava i semi su una pannocchia. Il motore disponeva di un compressore meccanico a sei velocità. La sua cilindrata era di 71,4 litri (4360 pollici cubici - da cui la designazione della ditta come R-4360). Le eliche venivano fatte girare ad una velocità pari alla metà di quella a cui girava il motore per evitare che le estremità, in movimento, raggiungessero una velocità supersonica che ne peggiorasse le prestazioni.

Le prime versioni del motore sviluppavano 3.000 hp (2.240 kW) ma, nelle ultime versioni, questa era salita a 4.300 hp (3.200 kW). Nonostante il peso del motore variasse da 1.600 a 1.800 kg (3,482 - 3,870 pounds) il suo rapporto peso/potenza fu tra i più alti mai raggiunti da questo tipo di motore.

La produzione del motore avvenne tra il 1944 e 1955 per un totale di 18.697 esemplari.

Sezione del Pratt & Whitney R-4360

Versioni[modifica | modifica wikitesto]

(lista incompleta)

  • R-4360-51VDT: 4.300 hp (3.210 kW)
  • R-4360-59B:

Velivoli che lo hanno utilizzato[modifica | modifica wikitesto]

Il Wasp Major venne utilizzato sui bombardieri Boeing B-50, uno sviluppo postbellico del Boeing B-29 Superfortress, sul Convair B-36 e su molti altri velivoli da trasporto civili e militari:

Francia Francia
Stati Uniti Stati Uniti

Argomenti correlati[modifica | modifica wikitesto]

Motori comparabili

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Aviazione Portale Aviazione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Aviazione