Pi-Ramses

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Curly Brackets.svg
A questa voce o sezione va aggiunto il template sinottico {{Sito archeologico}}
Per favore, aggiungi e riempi opportunamente il template e poi rimuovi questo avviso.
Per le altre pagine a cui aggiungere questo template, vedi la relativa categoria.

Coordinate: 30°48′19″N 31°50′19″E / 30.805278°N 31.838611°E30.805278; 31.838611

Mappa dell'antico Egitto,
la città di Pi-Ramses si trovava pochi km a nord di Avaris

Pi-Ramses o Pi-Ramesse o Per-Rameses è un'antica città perduta dell'Egitto, capitale dell'antico Egitto sotto tutti i sovrani Ramessidi. Il suo nome significa letteralmente Casa di Ramses, e viene citato nella Bibbia [1] come le città deposito di Pitom e Ramses, il luogo di nascita di Mosè e il punto di partenza dell'esodo del popolo ebreo dall'Egitto.

Recenti rilevamenti archeologici hanno permesso di scoprire il sito di questa antica città su un antico ramo scomparso del Nilo nel suo delta. È stata localizzata presso il villaggio di Kathana-Qantir a 100 km a nord-est del Cairo. Di essa è stata trovata una scuderia grande 2 ettari capace di ospitare 500 cavalli, e inoltre i piedi di una grande statua di Ramses II.

Pi-Ramses si estendeva su un vasto territorio di 30 km quadrati. Si trovava alcuni km a nord del sito di Avaris, verso cui forse arrivava ad estendersi includendolo, essendo Avaris divenuta nel Nuovo Regno dell'Egitto una zona franca dove di stabilivano gli habiru provenienti dalla terra di Canaan.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La città fu edificata dopo il 1300 a.C., nel territorio sotto il controllo di Paramses, visir del faraone Haremhab, che poi diverrà faraone col nome di Ramses I. Il faraone Seti I espanderà il primo nucleo della città includendovi il tempio del dio Seth sito nelle rovine dell'antica città di Avaris occupata da popolazioni di habiru impiegati come operai edili (in questo periodo si può far risalire la nascita di Mosè [2]). Sotto il successivo faraone Ramses II si avrà la grande espansione della città alle sue massime dimensioni. Pi-Ramses fu quindi la capitale dell'antico Egitto sotto tutti i sovrani Ramessidi: da Ramses I a Ramses III. Essa fu abbandonata all'inizio della XX dinastia egizia, quando il ramo del Nilo si prosciugò, e tutte le pietre e le statue delle divinità furono spostate nella nuova capitale Tanis sita più a nord.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ libro dell'Esodo, 1,11
  2. ^ libro dell'Esodo 1,8-2,10

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]