Paaliaq

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Paaliaq
(Saturno 20)
Foto della scoperta di Paaliaq.[1]Foto della scoperta di Paaliaq.[1]
Satellite di Saturno
Scoperta 7 agosto 2000
Scopritore Brett James Gladman
Parametri orbitali
Semiasse maggiore 15.198.000 km
Periodo orbitale 686,9 giorni
Eccentricità 0,364
Dati fisici
Diametro medio 22 km
Massa
8,2 × 1015 kg
Densità media 2,3 × 103 kg/m³
Acceleraz. di gravità in superficie 0,0045 m/s²
Velocità di fuga 10,0 m/s
Periodo di rotazione Rotazione sincrona
Temperatura
superficiale
- (media)
Pressione atm. assente
Albedo 0,06
Dati osservativi
Magnitudine app.
? (media)

Paaliaq è un satellite naturale di Saturno irregolare scoperto da Brett J. Gladman nel 2000. Dopo aver ricevuto il nome temporaneo S/2000 S 2 esso venne chiamato in via definitiva con il nome di un gigante nella mitologia Inuit. È anche noto come Saturno XX.

Paaliaq ha un diametro di 22 chilometri e orbita attorno a Saturno ad una distanza media di 15,2 Gm con un periodo di 686,9 giorni e un'inclinazione di 45,13° rispetto all'eclittica (74° rispetto all'equatore di Saturno), e un'eccentricità di 0,364. Fa parte del gruppo Inuit dei satelliti di Saturno.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Immagine originale dall'archivio ESO.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Satelliti naturali di Saturno Il sistema di Saturno
Componenti del sistema: PanDafniAtlantePrometeoS/2004 S 6S/2004 S 4S/2004 S 3PandoraEpimeteoGianoEgeoneMimasMetoneAnteaPalleneEnceladoTetiTelestoCalipsoDioneElenaPolluceReaTitanoIperioneGiapetoKiviuqIjiraqFebePaaliaqSkathiAlbiorixBebhionnSkollErriapoGreipSiarnaqTarqeqHyrrokkinTarvosS/2004 S 13JarnsaxaS/2004 S 17MundilfariBergelmirS/2006 S 1ÆgirNarviS/2004 S 12BestlaSuttungrFarbautiS/2004 S 7HatiThrymrS/2006 S 3FenrirFornjotSurturKariYmirLogeS/2007 S 2S/2007 S 3S/2009 S 1
Altre: Satelliti ipotetici di SaturnoAnelli di SaturnoChironeTemi
Stub astronomia.png Questo box:     vedi · disc. · mod.
Sistema solare Portale Sistema solare: accedi alle voci di Wikipedia sugli oggetti del Sistema solare