Nodachi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Una nodachi

Una nodachi (野太刀) è una spada giapponese a due mani.

Nome[modifica | modifica wikitesto]

Il suo nome si traduce approssimativamente come "spada da campo", ma il termine nodachi è utilizzato spesso nelle fonti storiche con la stessa funzione di ōdachi che significa "grande spada". L'uso originario del termine è invece riferito a qualunque tipo di grande spada da battaglia (daitō), incluso il tachi.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Una nodachi tiene il medesimo disegno e aspetto generale di una tachi, ma è considerevolmente più lunga, in quanto può raggiungere una lunghezza che varia solitamente da 1,4 m a 1,8 m circa. Molte nodachi presentano una tsuka, o impugnatura, molto più lunga rispetto alla katana semplice, e per questo appaiono esteticamente sproporzionate, tuttavia una nodachi ottimale dovrebbe presentare un rapporto kissaki/tsuka di 4/1. Le nodachi sono state utilizzate sui campi di battaglia dalla fanteria per contrastare la cavalleria.

Nella cultura di massa[modifica | modifica wikitesto]

Oggi le nodachi appaiono in molti videogiochi, manga e anime, benché fossero molto rare storicamente. Ecco una lista di personaggi che ne fanno sfoggio:

  • Sephiroth, nel videogioco della Square Enix Final Fantasy VII
  • Sami in I Cinque Samurai
  • Molti personaggi che appartengono all'universo di Bleach, come il protagonista Ichigo Kurosaki che sfoggia una lunga nodachi rilasciando il Bankai della sua Zanpakuto
  • Trafalgar Law di One Piece
  • Shana, la protagonista di Shakugan no Shana, il cui nome deriva dalla sua nodachi, Nietono no Shana
  • Nel videogame Battle Realms Lord Otomo
  • La nodachi appare anche in Inferno e Paradiso
  • Altre comparse della nodachi si hanno nei videogiochi Shogun e Shogun 2 della serie Total War
  • Hakumen di Blazblue
  • La nodachi è anche una delle tre katane presenti nei videogiochi Dark Souls e Dark Souls 2, assieme a Iaito (nel primo gioco) e a Uchigatana.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]