Tachi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Tachi forgiata da Bishu Osafune Sukesada nel XII anno dell'era Eishō, un giorno di Febbraio (1515, Muromachi).
Samurai indossando un tachi.

Il tachi' (太刀 tachi?) è una spada giapponese, che spesso è più curva e leggermente più lunga della katana (che in giapponese significa semplicemente spada). Comunque Gilbertson, Oscar Ratti, ed Adele Westbrook affermano che una spada è definita tachi quando si può agganciare allobi (cintura), con la lama rivolta verso il basso, mentre la stessa spada diventa una katana quando la lama è rivolta verso l'alto e viene infilata nella cintura. Lo stile tachi venne abbandonato a favore del katana. I daitō (spade lunghe) che anticipano il periodo del katana hanno una lunghezza della lama di circa 78 cm, superiore a quella del katana che arriva a circa 70 cm. Rispetto al modo tradizionale di indossare la katana, il tachi viene agganciato alla cintura con il lato tagliente verso il basso, e di solito era utilizzato dalla cavalleria. Se vi sono variazioni sulla lunghezza media del tachi, vengono aggiunti i prefissi ko- se è "più corta" e ō- se è "più lunga". Per esempio, tachi che erano shōtō e la cui lunghezza era vicina ad un wakizashi venivano chiamati kodachi. Il tachi esistente più lungo (risale al XV secolo ōdachi) ha una lunghezza totale superiore ai 3,7 m (2,2 m di lama) ma ha una funzione cerimoniale. Durante l'anno 1600, i vecchi tachi vennero tagliati e convertiti in katane. La maggior parte delle lame tachi che vennero tagliate ora sono o-suriage, così è raro trovare degli originali marchiati ubu tachi.

Uso[modifica | modifica sorgente]

Il tachi è stato utilizzato principalmente a cavallo, in cui veniva impiegato efficacemente per debellare la fanteria nemica. In ogni caso, anche sul terreno si dimostrava un'arma efficace, ma scomoda da utilizzare. Questo è il motivo per cui il suo compagno, il uchigatana (il predecessore della katana), venne sviluppato.

È stato il predecessore della katana come la lama da battaglia del bushi (classe guerriera) feudale giapponese, e successivamente venne utilizzato per altri scopi. Tachi e katana sono stati spesso distinti l'uno dall'altro solo per il modo con cui sono stati indossati e dagli accessori per le lame. È stato durante l'invasione mongola che il tachi ha mostrato i propri punti deboli, il che ha portato allo sviluppo del Katana.[1] Nella storia feudale giapponese più recente, durante i periodi Sengoku e Edo, alcuni guerrieri di alto rango facenti parte di quella che sarebbe diventata la classe dirigente iniziarono ad indossare la loro spada nello stile tachi (con la lama verso il basso), piuttosto che nello stile saya (fodero), infilata nella cintura con la lama verso l'alto.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ http://www.paralumun.com/swtachi.htm

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

armi Portale Armi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di armi