Shinai

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Shinai in Bambù

Lo shinai (giapponese: 竹刀) è una spada usata per fare pratica con il kendo ed usata anche in altri tipi di arte marziale. Il termine shinai deriva da shinai-take (撓い竹) ossia "bambù flessibile" anche se i kanji usati per scriverlo sono quelli di "spada di bambù" (che eccezionalmente possono esser letti anche chikutō).

Nel kendo lo shinai è usato durante l'allenamento e nel combattimento; in questo caso è possibile affrontare un avversario sia con un solo shinai (ittō) tenuto con entrambe la mani, sia con due shinai (nitō), in questo caso si usano shinai di lunghezza differente: uno corto chiamato shōtō ed uno lungo (ma comunque più corto di quello singolo) chiamato daitō.

Nel kendo oltre allo shinai si usa anche una spada di legno chiamata bokken o bokutō riservata solo all'allenamento ed ai kata.

Elementi costitutivi[modifica | modifica sorgente]

Elementi costitutivi dello shinai

Lo shinai è fatto di bambù e pelle, costituito da quattro stecche non necessariamente provenienti dalla medesima canna ma comunque da piante che abbiano i nodi alla medesima altezza fissate alle due estremità da una guaina (tsuka-gawa) che funge da impugnatura (tsuka) e da un cappuccio (saki-gawa) che funge da punta; queste due parte sono unite e messe in tensione elastica da una corda (tsuru), solitamente di materiale sintetico, che ha anche la funzione di indicare il dorso della lama. A circa 30 cm dalla punta (kensen) si trova un nodo (nakayui) fatto con una striscia di pelle che avvolge tre volte le stecche e lo tsuru e che indica la parte dello shinai preposta a colpire il bersaglio che in giapponese si chiama monouchi. Fanno parte dello shinai altri due elementi non visibili dall'esterno: un "tappino" di gomma (saki-gomu) posto sulla punta e che distanzia le stecche ed una quadratino di metallo (chigiri) che, incastrato in apposite fessure nelle stecche, le mantiene ben unite. Un ulteriore elemento "esterno" allo shinai è l'elsa (tsuba): un anello di plastica o di cuoio che viene infilato nella tsuka e bloccato con un ulteriore anello di gomma o pelle (tsuba-dome).

Oltre allo shinai con stecche di bambù vengono fabbricati altri modelli in fibra di carbonio o altri materiali simili.

Misure[modifica | modifica sorgente]

Per indicare le misure dello shinai si ricorre all'unità tradizionale giapponese, ossia lo shaku (尺) ed il sottomultiplo sun (寸)

Sistema di misurazione standard del bambù
Misura Lunghezza Misura Lunghezza
36 3尺6寸 109 cm 37 3尺7寸 112 cm
38 3尺8寸 115 cm 39 3尺9寸 118 cm

Secondo la Federazione Internazionale Kendo (FIK) nelle gare gli shinai debbono rispettare particolari dimensioni per quanto riguarda la lunghezza, il peso ed il diametro del saki-gawa.[1]

Tabella A. Canoni per il singolo shinai da gara(Ittō).
Misure Sesso Scuola elementare (6-12 anni) Scuola media (12-15 anni) Scuola superiore (15-18 anni) Università e Adulti (oltre i 18 anni)
Lunghezza Massima del bambù Uomini e donne 3shaku e 6sun (circa 109 cm) 3shaku e 7sun (circa 112 cm) 3shaku e 8sun (circa 115 cm) 3shaku e 9sun (circa 118 cm)
Lunghezza Massima dello shinai Uomini e donne 111 cm 114 cm 117 cm 120 cm
Peso minimo Uomini 440g 480g 510g
Peso minimo Donne 400g 420g 440g
Diametro minimo Uomini 25 mm 25 mm 26mm 26mm
Diametro minimo Donne 24mm 24mm 25 mm 25 mm

Il peso dello shinai è calcolato comprendendo tutti i finimenti di pelle ed escludendo la tsuba e lo tsuba-dome. Il diametro massimo della tsuba è di 9 cm.

Tabella B. Canoni per i due shinai da gara(Nitō).
Misure Sesso Daitō (shinai lungo) Shōtō (shinai corto)
Lunghezza Massima Uomini e donne 114 cm 62 cm
Peso Uomini 440gm minimo 280~300gm massimo
Peso Donne 400gm minimo 250~280gm massimo
Diametro minimo Uomini 25 mm 24mm
Diametro minimo Donne 24mm 24mm

Il peso dello shinai è calcolato comprendendo tutti i finimenti di pelle ed escludendo la tsuba e lo tsuba-dome. Il diametro massimo della tsuba è di 9 cm.

Produzione e manutenzione[modifica | modifica sorgente]

Per produrre uno shinai il bambù viene tagliato quando solitamente raggiunge un diametro tra gli 8 ed i 12 centimetri, quindi viene diviso verticalmente in 6-8 stecche; una volta scelte quattro stecche coi nodi alla medesima altezza queste vengono arrotondate e incurvate col calore, quindi accorciate e rifinite. Un buono shinai lo si valuta non solo dal giusto bilanciamento ma anche dall'elasticità delle sue parti: puntando lo shinai contro il pavimento e piegandolo l'incurvatura dovrebbe essere all'altezza del nakayui e non dell'elsa.

Ovviamente col tempo e con l'uso il bambù tende a perdere la propria elasticità ed inizia a scheggiarsi, fessurarsi o rompersi: per prevenire questo è bene dedicare una manutenzione periodica allo shinai, controllandone la superficie, eliminando le schegge, levigando gli angoli vivi all'interno per evitare che cozzino tra loro e passando olio di lino cotto o paraffina perché se ne mantenga la giusta flessibilità. La manutenzione di uno shinai non va considerata solo dal punto di vista della praticità e della sicurezza, è presente un ulteriore aspetto valoriale che si sviluppa dedicandosi alla cura dell'arma. Oltre alla manutenzione delle stecche è importante che tutte le parti in pelle siano integre e che lo tsuru sia ben teso.

Solitamente si tende ad insegnare ad avere un corretto comportamento nei confronti dello shinai e a comportarsi come se si avessi in mano una vera spada. Ad esempio è considerato disdicevole reggersi alla spada come se fosse un bastone da passeggio od appoggiarla ad una parete con la punta che tocca terra.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ "The Regulations of Kendo Shiai and Shinpan". Revised 7 December 2006, International Kendo Federation, Tokyo, Japan.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]