Monty Brown

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Monty Brown
Fotografia di {{{nome}}}
Nome Montaque N. Brown
Ring name Marcus Cor Von
Marquis Cor Von
Monte Brown
Monty Brown
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Nascita Saginaw
13 aprile 1970
Residenza Detroit
Altezza dichiarata 188 cm
Peso dichiarato 120 kg
Allenatore Sabu
Dan Severn
Stu Hart
Debutto 6 maggio 2001
Progetto Wrestling

Montaque N. Brown (Saginaw, 13 aprile 1970) è un ex giocatore di football americano e wrestler statunitense.

Ha lottato nella Total Nonstop Action Wrestling con il nome di "The Alpha Male" Monty Brown e nel roster della ECW della World Wrestling Entertainment con lo pseudonimo di "The Alpha Male" Marcus Cor Von. Nel corso della sua carriera nel football ha giocato per i Buffalo Bills e per i New England Patriots della NFL.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

National Football League[modifica | modifica wikitesto]

Brown frequentò la Ferris State University di Big Rapids, Michigan; giocò come linebacker nella squadra di football americano, raggiungendo una certa notorietà migliorando diversi record difensivi.[1] Fu messo sotto contratto dai Buffalo Bills, compagine della NFL, e giocò per quattro anni nella squadra, arrivando a disputare il Super Bowl XXVIII con i Bills nel 1994. Passò quindi ai New England Patriots nel 1996 dove giocò come inside linebacker.[2]

Wrestling[modifica | modifica wikitesto]

Brown si allenò per diventare wrestler sotto la guida di Dan Severn e Sabu; debuttò sul ring il 6 maggio 2001.[3]

Total Nonstop Action Wrestling (2002, 2004-2006)[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2002 Brown fece diverse apparizioni negli show della TNA, ma non entrò a far parte della compagnia.

Tornò nella federazione il 10 marzo 2004, attaccando gli Insane Clown Posse nel corso di un match. Brown interpretò la gimmick di un nativo del Serengeti, indossando pantaloncini leopardati e tigrati e muovendosi come un animale a caccia di prede; ciò gli valse il soprannome di "Alpha Male" (l'espressione in biologia indica il maschio dominante in un gruppo di animali sociali). Disputò un match per l'NWA World Heavyweight Championship contro Jeff Jarrett il 16 gennaio 2005 durante il pay-per-view Final Resolution, ma non riuscì a vincere.

Due mesi dopo, Brown passò heel nel corso del main event di Destination X, attaccando Diamond Dallas Page ed aiutando Jarrett a mantenere il titolo. Brown si unì quindi al "Planet Jarrett", la stable guidata da Jarrett e passò diversi mesi feudando con gli avversi di questi: Kevin Nash, Sean Waltman, Diamond Dallas Page ed A.J. Styles. Qualche mese dopo iniziò a lottare in coppia con un altro membro del Planet Jarrett, Kip James; i due lottarono contro i 3Live Kru nel tentativo di convincere B.G. James (membro dei Kru) a ridare vita al vecchio tag team dei New Age Outlaws assieme a Kip. Brown e James affrontarono i membri della Kru Ron Killings e Konnan a Sacrifice in un match con B.G. James come arbitro speciale; B.G. si convinse a prendere le parti dei suoi compagni stable e li aiutò a vincere.

In seguito alla sconfitta, Brown iniziò a sostenere di essere il vero trascinatore del team. Il 26 agosto voltò le spalle a Jarrett, sancendo la rottura del loro accordo.

L'11 settembre a TNA Unbreakable, Brown dichiarò la sua intenzione di lottare per l'NWA World Heavyweight Championship a Bound For Glory. Dopo aver sconfitto Lance Hoyt a Bound For Glory, Brown prese parte ad una "Gauntlet for the Gold" battle royal per determinare il primo sfidante per il titolo; Brown fu però eliminato da Jeff Hardy.

Brown si rifece a novembre nel corso del pay-per-view Genesis, vincendo contro Hardy e conquistando il ruolo di primo contendente. In seguito, dopo un litigio con Christian Cage, Brown mise in palio quanto da lui conquistato in un match contro Cage a Turning Point, nel mese di dicembre, perdendo la title shot.

Il 17 dicembre Brown rinnovò la sua alleanza con Jarrett. A Final Resolution Sting e Cage sconfissero Brown e Jarrett.

In seguito alla vittoria del titolo da parte di Christian Cage, Brown ricevette un match per la cintura in vista di Destination X 2006, match vinto dal campione. Dopo Destination X, Brown fu costretto a subire un'operazione al ginocchio e restò lontano dal ring fino al 29 aprile 2006, quando lottò in un incontro disputato in Germania.[4] Il 18 maggio chiese di essere inserito nel King of the Mountain match valido per l'NWA World Heavyweight Championship che si sarebbe disputato a giugno a Slammiversary 2006; Brown tuttavia fallì il tentativo di qualificarsi per il match. Iniziò un feud con Rhino e Samoa Joe, ma il tutto si concluse prematuramente in seguito all'abbandono della compagnia da parte del wrestler.

World Wrestling Entertainment (2006-2007)[modifica | modifica wikitesto]

Il 16 novembre 2006 la World Wrestling Entertainment annunciò che Monty Brown aveva siglato un contratto con la federazione. Debuttò nel roster della ECW con il ringname "The Alpha Male" Marquis Cor Von il 16 gennaio 2007, sconfiggendo Cassidy Riley. La settimana successiva, la WWE cambiò il nome al lottatore, che da Marquis divenne Marcus. Poco dopo il suo debutto divenne parte della stable del "New Breed" e con loro iniziò un feud contro quella degli "ECW Originals". Dopo diversi mesi di inattività, il 20 settembre 2007 Brown è stato rilasciato dalla WWE. All'origine della pausa dal wrestling e della successiva fine del rapporto di lavoro con la WWE ci sono problemi di natura familiare: Brown ha dovuto lasciare la federazione per prendersi cura dei figli della sorella, prematuramente scomparsa.

2008-2009[modifica | modifica wikitesto]

Dopo quasi due anni d'assenza sul ring, il 3 maggio 2008 a Sinagaw durante uno show della UWA, ritorna sul ring nel ruolo di arbitro speciale nel match per il titolo di campione della federazione, a fine match colpisce volontariamente il campione uscente con la Pounce e dichiara di essere lui il proprietario della cintura. Il 28 giugno 2008 ad Arlington durante uno show della PCW, dopo aver colpito con la Pounce il co-proprietario della federazione, dichiara al microfono che The Alpha Male è tornato.

In un'intervista nel marzo del 2009 dichiara di essere rimasto in ottimi rapporti con i dirigenti della WWE, nella quale non escludeva un ritorno nei prossimi mesi. Lotta nelle Indies dove inizia un feud con Mike Knox

Nel wrestling[modifica | modifica wikitesto]

Finisher e trademark move[modifica | modifica wikitesto]

Soprannomi[modifica | modifica wikitesto]

  • "The Alpha Male"

Musica d'ingresso[modifica | modifica wikitesto]

Condotta In Pay Per View TNA(2004-2006)[modifica | modifica wikitesto]

2004[modifica | modifica wikitesto]

2005[modifica | modifica wikitesto]

2006[modifica | modifica wikitesto]

Condotta In Pay Per View WWE(2007)[modifica | modifica wikitesto]

2007[modifica | modifica wikitesto]

Titoli e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Juggalo Championshit Wrestling

  • JCW Heavyweight Championship (1)

Prime Time Wrestling

  • PTW Heavyweight Championship (1)

Universal Wrestling Alliance

  • UWA Heavyweight Championship (2)

Pro Wrestling Illustrated

  • PWI Rookie of the Year Award (2004)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Exclusive Interview with The Alpha Male, TNAWrestling.com. URL consultato il 7 aprile 2007.
  2. ^ ESPN Stats page. URL consultato il 7 aprile 2007.
  3. ^ Marcus Cor Von profile, Online World of Wrestling. URL consultato il 7 aprile 2007.
  4. ^ Monty Brown To Return At This Weeks TNA iMPACT! Taping?. URL consultato il 7 aprile 2007.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]