Terry Gerin

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Terry Gerin
Fotografia di {{{nome}}}
Nome Terry Gerin
Ring name Terry Richards
Rhino Richards
Rhino
Rhyno
Dr. Kill
Jo E. Legend
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Nascita Detroit
7 ottobre 1975
Altezza dichiarata 185 cm
Peso dichiarato 123 kg
Allenatore Scott D'Amore
Debutto 1994
Federazione TNA
Progetto Wrestling

Terry Gerin (Detroit, 7 ottobre 1975) è un wrestler statunitense. Lotta per la Total Nonstop Action (TNA) con il ring name di Rhino. In passato ha lottato anche per la Ring Of Honor (ROH), per la World Wrestling Federation/Entertainment (WWE), e soprattutto per la Extreme Championship Wrestling (ECW), dove ha iniziato la carriera da professionista ed è diventato una leggenda della federazione.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Gli inizi[modifica | modifica sorgente]

Gerin si allenò molto poco per diventare un wrestler presso la Can-Am Wrestling School di Windsor, sotto la guida di Scott D'Amore, con il quale si riunì anni dopo nella TNA. Debuttò nel 1994 nel circuito indipendente di Detroit con il ring name Terry Richards. In seguito adottò lo pseudonimo Rhino Richards e lottò in Canada dando vita alla stable "THUG Life" con Joe Legend, Christian Cage, Bloody Bill Skullion Sexton Hardcastle e, per un periodo, "Big Bubba" Pat Ryan.

Extreme Championship Wrestling (1999-2001)[modifica | modifica sorgente]

Gerin debuttò nella Extreme Championship Wrestling (ECW) nel 1999 come Rhino, unendo le forze con Steve Corino e Jack Victory. Rhino e Corino sfidarono Tommy Dreamer e Raven per l’ECW Tag Team Championship durante Anarchy Rulz, ma non riuscirono a conquistare le cinture. Sul finire del 1999, Rhino iniziò un feud con The Sandman e a November to Remember 1999 sconfisse Dreamer, Raven e The Sandman lottando assieme agli Impact Players.

Il 12 marzo 2000 Rhino perse contro Super Crazy nella finale di un torneo valido per l'ECW World Television Championship svoltosi durante Living Dangerously. Vinse quindi il titolo il 22 aprile sconfiggendo Yoshihiro Tajiri a CyberSlam, salvo perderlo contro Kid Kash il 26 agosto.

Intorno alla metà del 2000 Rhino continuò il feud con The Sandman, sconfiggendolo in diversi match. Durante l'incontro svoltosi ad Hardcore Heaven colpì con un piledriver Lori, moglie e valletta di Sandman.

Rhino conquistò l'ECW World Heavyweight Championship il 7 gennaio 2001 a Guilty as Charged sconfiggendo The Sandman in uno squash match svoltosi immediatamente dopo la conquista della cintura da parte di The Sandman scontro Steve Corino in un three-way tables, ladders, chairs and canes match.

Gerin fu uno degli ultimi a lasciare la compagnia quando fallì, rifiutando che tutto stesse finendo. Fu l'ultimo ECW Heavyweight e Television Champion della ECW originale.

WWE (2001-2005)[modifica | modifica sorgente]

Smackdown! e Hardcore Champion (2001-2003)[modifica | modifica sorgente]

Subito dopo il fallimento dell'ECW, Gerin venne assunto dalla WWE e debuttò in una puntata di Raw il 19 marzo 2001 con il nome Rhyno alleandosi con Edge e Christian. Rhyno aiuta Edge e Christian a sconfiggere gli Hardys e i Dudley Boyz a Wrestlemania 17 facendo vincere ai due il WWF tag team Championship in un TLC Match. Rhyno, Edge e Christian successivamente formano una stable con Kurt Angle, chiamata Team RECK. I 4 membri della stable arrivano alle semi finali del King of the Ring ma Rhyno viene eliminato da Edge. Nella metà del 2001 Rhyno vince tre volte l'Hardcore Championship. Il 23 settembre 2001 batte Tajiri ad Unforgiven vincendo il WCW United States Championship. Titolo perso il 22 ottobre in una puntata di Raw contro Kurt Angle. Rhino si infortuna e torna in WWE il 27 febbraio 2003 alleandosi con Chris Benoit in un episodio di SmackDown!. Il duo compete per il WWE Tag Team Championship a WrestleMania XIX contro il Team Angle e i Los Guerreros. Match vinto dai campioni Haas e Benjamin. Beniot e Rhyno rimangono insieme fino a luglio 2003 quando Rhyno abbandona Benoit. Dopo lo scioglimento del Team, Rhyno tenta più volte di conquistare il WWE United States Championship, senza però riuscirci in nessuna occasione.

Raw; alleanza con Tajiri e licenziamento (2004-2005)[modifica | modifica sorgente]

Nel marzo 2004 Rhyno passa a Raw alleandosi con Tajiri. Inizia una breve rivalità con Jonanthan Coachman e Garrison Cade. Faida terminata dopo la vittoria di Rhyno e Tajiri a Vengeance 2004. Ad Unforgiven 2004 i due sfidano i World Tag Team Champion, La Resistance, in un match valevole per il titolo. A vincere però furono Rob Conway e Sylvain Grenier mantenendo il titolo, in modo estremamente scorretto. Il 3 aprile 2005 Rhyno viene licenziato dalla WWE. Successivamente riappare One night only, nel Pay Per View, ECW One Night Stand perdendo contro Sabu.

Total Nonstop Action Wrestling (2005-2010)[modifica | modifica sorgente]

Rhino

Rhino debuttò nella Total Nonstop Action Wrestling il 17 luglio 2005 (utilizzando quindi il ring name già visto nella ECW, giacché quello utilizzato nella WWE era marchio registrato della stessa). Vinse per la prima ed unica volta l'NWA World Heavyweight Championship il 23 ottobre dello stesso anno, sconfiggendo Jeff Jarrett a Bound for Glory Dopo essere sparito per un bel po' dalle scene TNA per alcuni infortuni, Rhino torna come manager di Jesse Neal. Le cose non vanno a buon fine e dopo l'ennesimo match perso da Jesse, Rhino lo attacca con la sua Gore effettuando un Turn Heel. Dopo si allea con il Team 3D e con Jesse Neal, ritornato come Heel. L'alleanza dura poco e Rhino decide di tornare a lottare da singolo. In seguito si unisce agli E.V 02, turnado Face. Ad Hardcore Justice 2010 vince un Three Way Dance contro Brother Runt e Al Snow. A TNA No Surrender 2010 viene sconfitto da Abyss in un Falls Count Anywhere Match. Dopo Bound for Glory 2010 lascia la TNA.

Ritorno in WWE "One Night Only" (2011)[modifica | modifica sorgente]

Rhyno si è fatto vedere nella puntata di Smackdown del 16 settembre dopo i tapings ad applaudire Edge insieme ad altri atleti WWE, in occasione di un tributo al lottatore canadese da poco ritiratosi. Nell'occasione la puntata di SmackDown! era stata ripresa a Calgary, in Canada, la città natale di Edge.

Ring of Honor (2011-2013)[modifica | modifica sorgente]

Il 13 giugno Rhino debutta come Bodyguard dell'Embassy stable guidata da Prince Nana. Nel suo match di debutto avvenuto al PPV Best in the World , Rhino è stato sconfitto da Homicide in uno Street Fight match. Al PPV, ROH Death Before Dishonor IX, il 17 settembre, Rhino e Tommaso Ciampa hanno sconfitto Homicide e Jay Lethal in un tag team match. Alla fine del 2011, Rhino non apparì più in ROH, Rhino è stato rimosso dal sito ufficiale della ROH , lasciando la società. Gerin è tornato in Ring of Honor in aprile 2012 come membro della House of Truth guidata da Truth Martini. Il 12 maggio a Border Wars è stato sconfitto da Eddie Edwards.

Ritorno in TNA (2014-presente)[modifica | modifica sorgente]

Il 3 luglio 2014, Rhino è tornato in TNA durante i tapings di Impact Wrestling, dove ha attaccato Bully Ray. In questo modo ha aiutato Ethan Carter III a vincere un table match turnando Heel. Il 10 luglio si unisce al Team Dixie e spiega che il motivo per cui ha attaccato Bully Ray era perché quest'ultimo si era rammollito dall'ultima volta che si erano visti. Il Il 17 luglio il Team Dixie viene attaccato da Bully Ray e un rientrante Tommy Dreamer. Il 24 luglio il Team Dixie ha ancora la peggio per via del ritorno di Devon che con Bully Ray riforma il Team 3D e schianta su un tavolo Ethan Carter III. 31 luglio vince insieme ad Ethan Carter III e Rockstar Spud un 6 man hardcore tag team match contro il Team 3D e Tommy Dreamer grazie all'aiuto dei debuttanti Rycklon e Snitsky. Il 7 agosto è a bordo ring per il 6 man hardcore tag team match vinto da il Team 3D e Tommy Dreamer ai danni di Ethan Carter III, Rycklon e Snitsky. A fine serata assiste alla caduta di Dixie Carter su un tavolo per mano del Team 3D. Il 14 agosto si unisce insieme ad Ethan Carter III e a Rockstar Spud per fare un minuto di silenzio dedicato a Dixie Carter per la caduta della settimana prima non riuscendoci a causa dei fischi del pubblico. Il 20 agosto viene incolpato da Ethan Carter III di essere lui la causa della caduta di Dixie Carter sul tavolo e per questo subisce un attacco da Ethan Carter III, grazie a questo Rhino effettua un Turn Face. Il 27 agosto vince per squalifica contro Ethan Carter III dopo essere stato colpito con una sedia. A fine match Ethan Carter III infierisce su un Rhino esanime a terra.

Nel Wrestling[modifica | modifica sorgente]

Rhino esegue la Gore

Mosse finali[modifica | modifica sorgente]

Mosse caratteristiche[modifica | modifica sorgente]

Manager[modifica | modifica sorgente]

Vallette[modifica | modifica sorgente]

Soprannomi[modifica | modifica sorgente]

  • The War Machine
  • The Man Beast
  • The Rookie Monster
  • The Big F'n Deal
  • The Gore Machine

Condotta in Pay-per-view[modifica | modifica sorgente]

Extreme Championship Wrestling[modifica | modifica sorgente]

1999

2000

2001

World Wrestling Federation / Entertainment[modifica | modifica sorgente]

2001

2003

2004

2005

Total Nonstop Action[modifica | modifica sorgente]

2005

2006

2007

a*Victory Road-Rhino vs James Storm: sconfitta

2008

2009

2010

Titoli e riconoscimenti[modifica | modifica sorgente]

Border City Wrestling

  • BCW Can-Am Television Championship (1)

Catch Wrestling Association

Extreme Championship Wrestling

European Wrestling Promotion

  • EWP World Heavyweight Championship (1)

Jersey All Pro Wrestling

Total Nonstop Action Wrestling

World Series Wrestling

  • WSW Heavyweight Championship (1)

Pro Wrestling Illustrated

  • 39° tra i 500 migliori wrestler singoli nella PWI 500 (2007)

World Wrestling Federation

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]