MAVEN

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Mars Atmosphere and Volatile Evolution (MAVEN)
Immagine del veicolo
Maven spacecraft full.jpg
Dati della missione
Proprietario NASA
Costruttore Lockheed Martin Space Systems, University of Colorado at Boulder, University of California, Berkeley, Goddard Space Flight Center
Destinazione Orbiter
Satellite di Marte
Lancio 18 novembre 2013
Durata 2 anni
Apoapside 3 870 miglia (6 228 km)
Periapside 90 miglia (145 km)
Periodo orbitale 4,5 ore
Inclinazione orbitale 75º
 Emblema della missione.

MAVEN (acronimo per Mars Atmosphere and Volatile EvolutioN) è una missione di esplorazione spaziale che fa parte del Programma Mars Scout ed è costituita da una sonda diretta verso Marte, dove verrà posta in orbita attorno al pianeta.

L'investigator principale di MAVEN è Bruce Jakosky, del Laboratory for Atmospheric and Space Physics della University of Colorado. L'hardware è basato su quello delle sonde Mars Reconnaissance Orbiter e Mars Odyssey.

Missione[modifica | modifica sorgente]

Il 15 settembre 2008 la NASA annunciò che MAVEN era stata selezionata come la seconda missione del Programma Mars Scout.[1]

La sonda è stata lanciata con successo il 18 novembre 2013 con un razzo vettore Atlas V dalla Cape Canaveral Air Force Station. Si prevede che si inserirà in una orbita ellittica attorno a Marte il 16 settembre del 2014, ad una altezza compresa tra 90 miglia (145 km) e 3 870 miglia (6 228 km) dalla superficie.

Il costo della missione MAVEN è stato stimato in 485 milioni di dollari.

Scopi[modifica | modifica sorgente]

Gli obiettivi scientifici primari della missione sono i seguenti:[2]

  • Determinare il ruolo della perdita di materiali volatili dall'atmosfera nel tempo.
  • Determinare l'attuale stato dell'atmosfera superiore, della ionosfera e l'interazione di queste con il vento solare.
  • Determinare l'attuale tasso di fuga di molecole neutre e ioni nello spazio, e gli elementi che controllano questo processo.
  • Determinare le quantità degli isotopi stabili nell'atmosfera marziana.

Si ritiene che i dati raccolti permetteranno di conoscere meglio l'evoluzione dell'atmosfera marziana, in particolare per accertare la presenza di acqua in passato, ritenuta molto probabile.

Strumentazione[modifica | modifica sorgente]

Gli strumenti di MAVEN analizzeranno l'atmosfera superiore del pianeta rosso e come essa interagisce con il Sole, misurando i gas atmosferici, il vento solare e la ionosfera[3]. La University of Colorado, la University of California e il Goddard Space Flight Center costruiranno ciascuno un gruppo di strumenti da installare sulla sonda.

La strumentazione installata sulla sonda comprende:

  • Particles and Field (P&F) Package
    • Solar Wind Electron Analyzer (SWEA)- Misurazione degli elettroni presenti nella ionosfera e nel vento solare
    • Solar Wind Ion Analyzer (SWIA) - Misurazione della densità e della velocità degli ioni del vento solare e della magnetosfera
    • Suprathermal and Thermal Ion Composition (STATIC) - Misurazione degli ioni termici e di quelli a media energia
    • Solar Energetic Particle (SEP) - Determinazione dell'impatto delle particelle energetiche solari sull'atmosfera superiore
    • Lagmuir Probe and Waves (LPW) - Determinazione delle proprietà della ionosfera
    • Magnetometer (MAG) - Misurazione dei campi magnetici della ionosfera e del vento solare
  • Remote Sensing (RS) Package
    • Imaging Ultraviolet Spectrometer (IUVS) - Misurazione delle caratteristiche globali dell'atmosfera superiore e della ionosfera
  • Neutral Gas and Ion Mass Spectrometer (NGIMS) - Misurazione della composizione e degli isotopi degli elementi neutri e degli ioni

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ NASA Selects 'MAVEN' Mission to Study Mars Atmosphere, NASA, 15-09-2008. URL consultato il 10-11-2008.
  2. ^ MAVEN Fact Sheet
  3. ^ CU chosen for $485M Mars exploration project. URL consultato il 10-11-2008.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]