Legio I Macriana liberatrix

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La Legio I Macriana liberatrix ("liberatrice di Macro") era una legione romana arruolata in Africa dal governatore Lucio Clodio Macro nel 68. L'emblema della legione è sconosciuto.

Scopo della legione era di unire le forze con la III Augusta per stroncare una ribellione contro l'imperatore Nerone. Nerone in seguito si suicidò e venne sostituito da Galba, ma il nuovo imperatore vedeva Macro con sospetto, temendo un'altra ribellione contro il proprio potere. Macro venne ucciso nel 69, l'anno dei quattro imperatori e subito dopo la I Macriana liberatrix venne sciolta; è possibile che gli uomini di questa legione siano confluiti in una delle legioni di Vitellio.

Il nome della legione è attestato da una delle monete di Macriano

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Fonti primarie[modifica | modifica sorgente]

Fonti secondarie[modifica | modifica sorgente]