Lavash

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Lavash
Diverse varietà di lavash al mercato di  Erevan
Diverse varietà di lavash al mercato di Erevan
Origini
Luoghi d'origine Armenia Armenia
Iran Iran
Turchia Turchia
Azerbaigian Azerbaigian
Georgia Georgia
Diffusione Medio Oriente
Dettagli
Categoria antipasto
Ingredienti principali farina, acqua e sale
 

Il lavash (in armeno: լավաշ, in persiano: ﻟﻮﺍﺶ) è una sottile piada morbida a base di farina, acqua e sale. Essa rappresenta il pane più comune in Armenia, in Iran[senza fonte] ed è anche diffusa in tutto il Medio Oriente. Esiste anche una versione americana di questo pane[senza fonte].

Il lavash è di forma quadrata o rettangolare o circolare e può essere sottile di un millimetro e lungo quasi un metro. È un prodotto morbido quando è fresco, e quando indurisce viene più croccante.

In generale, il lavash fresco è apprezzato per il suo sapore e sua facilità di utilizzo (panini, kebab ...), mentre il lavash secco si mantiene più a lungo, e serve durante l'eucaristia nella Chiesa apostolica armena.

In Armenia, in provincia di Gegharkunik, la comunità del cibo di Terra madre[1] di Chambarak raggruppa una decina di persone (coltivatori di grano, mugnai e panettieri) che intende preservare e valorizzare durabilmente una cultura ancestrale, un modo di produzione e un patrimonio ecologico.

Tradizionalmente è rotolato, appiattito e poi colpito contro le pareti calde di un forno di terracotta chiamato tonir in armeno. Questo metodo è ancora ampiamente usato in Armenia, in Iran e in Turchia.

La simplicità della ricetta ne fa un piatto popolare in tutto il Medio Oriente fin dai tempi antichi.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Fondazione Terra Madre - Produttori del Lavash tradizionale

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]