La vendetta di Carter

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
« La verità brucia. »
(Tagline del film)
La vendetta di Carter
La vendetta di Carter.jpg
Una scena del film
Titolo originale Get Carter
Lingua originale inglese
Paese di produzione Stati Uniti d'America
Anno 2000
Durata 102 min
Colore colore
Audio sonoro
Rapporto 2,35:1
Genere thriller, drammatico, azione
Regia Stephen Kay
Soggetto Ted Lewis
Sceneggiatura David McKenna
Produttore Mark Canton, Elie Samaha, Neil Canton
Fotografia Mauro Fiore
Montaggio Jerry Greenberg
Musiche Tyler Bates
Scenografia Charles J.H. Wood
Costumi Julie Weiss
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

La vendetta di Carter (Get Carter) è un film del 2000, diretto da Stephen Kay ed interpretato da Sylvester Stallone. È il remake di Carter del 1971, con Michael Caine nei panni del protagonista, presente anche in questa pellicola in una breve partecipazione. Questo è l'ultimo film in cui Stallone è doppiato da Ferruccio Amendola, ed è anche l'ultimo film in assoluto ad essere stato doppiato dal doppiatore romano.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Jack Carter torna nella sua città natale dopo molti anni, avendo appreso della morte del fratello, sposato e con una figlia appena maggiorenne, avvenuta ufficialmente a causa di un incidente stradale. Carter, sgherro al soldo di un malavitoso, dubita sin dall'inizio che possa trattarsi di un incidente ed inizia una personale indagine, concentrandosi soprattutto sul locale dove il fratello lavorava. Qui viene a contatto con una ragazza che aveva una relazione col fratello, con il gestore del locale e con una vecchia conoscenza, Cyrus, implicato in un giro di pornografia, e di cui Carter sospetta che possa avere una relazione con la morte del fratello.

Colonna sonora[modifica | modifica wikitesto]

  1. Theme from Get Carter - Tyler Bates
  2. Quicktemper - Red Snapper
  3. Descent - Paul Oakenfold e Andy Gray
  4. Memory Gospel - Moby
  5. Enchanted - Delirium
  6. Psyché Rock (mix) - Pierre Henry e Michael Colomber
  7. Diagonal Girl - Mint Royale
  8. Cybersex - Made fod Masses
  9. Falling - Soma Sonic
  10. Spirit of Man - Twelve Tone
  11. Open Your Mind - Future Primitive
  12. Joy to the World - The Accidentals
  13. Jingle Bells - Jellybean
  14. Silent Night - The Accidentals

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Razzie Awards 2000.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema