La rivincita delle bionde

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
La rivincita delle bionde
La rivincita delle bionde.png
Reese Witherspoon in una scena del film
Titolo originale Legally Blonde
Paese di produzione USA
Anno 2001
Durata 92 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere commedia
Regia Robert Luketic
Soggetto Amanda Brown (romanzo)
Sceneggiatura Karen McCullah Lutz, Kirsten Smith
Fotografia Anthony B. Richmond
Montaggio Anita Brandt-Burgoyne, Garth Craven
Musiche Rolfe Kent
Scenografia Missy Stewart
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani
Premi

MTV Movie Awards 2002 Miglior performance comica

La rivincita delle bionde (Legally Blonde) è un film del 2001 diretto da Robert Luketic con protagonista Reese Witherspoon. Prodotto dalla Metro-Goldwyn-Mayer, il film si basa sull'omonimo romanzo di Amanda Brown.

Nel 2003 è stato realizzato un sequel del film, Una bionda in carriera sempre con la Witherspoon come protagonista.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Elle Woods è una giovane viziata e biondissima ragazza, che vive seguendo le regole di Cosmopolitan, passando le sue giornate tra amiche e shopping, portando sempre con sé il suo amato chihuahua Tyson. Una sera il fidanzato Warner, dopo averla invitata a cena, la lascia, perché la considera troppo frivola per poter stare accanto a lui, visto che sogna una carriera in politica. Inizialmente amareggiata, Elle non si arrende e con la sua carica di positività, decide di seguire Warner all'Università Harvard, studiando anche lei legge, per dimostrargli di non essere solo una superficiale bionda.

Arrivata ad Harvard, Elle porterà una ventata di freschezza tra i rigidi e austeri studenti, creando scompiglio con i suoi abitini rosa e i suoi modi da pin up. Elle dimostrerà infine di essere una brillante studentessa di legge e con la sua caparbietà arriva a lavorare in uno studio legale, dove risolverà brillantemente un complicato caso di omicidio. Dimostrerà a tutti, compreso il suo ex fidanzato, che le bionde hanno una marcia in più.

Cameo[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]