La promessa (film 2001)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
La promessa
La promessa (film).JPG
Jack Nicholson interroga Mickey Rourke in una scena del film
Titolo originale The Pledge
Paese di produzione Stati Uniti
Anno 2001
Durata 123 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere drammatico
Regia Sean Penn
Soggetto Friedrich Dürrenmatt
Sceneggiatura Jerzy Kromolowsky, Mary Olson-Kromolovski
Produttore Michael Fitzgerald, Sean Penn, Elie Samaha
Fotografia Chris Menges
Montaggio Jay Cassidy
Musiche Klaus Badelt, Hans Zimmer
Scenografia Bill Groom
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani
Premi

La promessa (The Pledge) è un film del 2001 diretto da Sean Penn, con Jack Nicholson.

Tratto dall'omonimo romanzo di Friedrich Dürrenmatt, è stato presentato in concorso al 54º Festival di Cannes.[1]

A differenza del romanzo, la cui vicenda è ambientata nella Svizzera degli anni cinquanta, il film è ambientato nella provincia americana dei nostri giorni, fra le montagne del Nevada.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Jerry Black, poliziotto alle soglie della pensione, si trova di fronte al brutale omicidio di una bambina: sospettando la presenza di un serial killer, inizia le indagini. La polizia arresta un balordo (che si uccide nel commissariato) e chiude il caso, ma Black, che aveva promesso giustizia ai genitori della piccola, crede (a ragione) che l'omicida sia ancora in libertà. Circoscrivendo l'area dove il killer ha operato, inizia una silenziosa caccia all'uomo: si ritira nella zona, compra un distributore di benzina, sembra rifarsi una vita (entrando in contatto con una barista che ha una figlia dell'età delle bimbe uccise) e aspetta pazientemente che il folle si faccia di nuovo vivo. Black, ossessionato dall'uomo, non esita a servirsi della bimba come esca. Convincendo faticosamente i suoi ex compagni di squadra ad aiutarlo nell'intento, si apposta ad attendere l'arrivo del killer, ma il caso si frappone nella sua vita, in quanto l'omicida, prima di essere identificato e all'insaputa di tutti, muore carbonizzato in un incidente stradale. Abbandonato dalla compagna, spaventata dalla sua psicosi, Black rimane solo e precipita definitivamente nella follia, continuando ad attendere invano l'arrivo dell'assassino.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Official Selection 2001, festival-cannes.fr. URL consultato il 7 luglio 2011.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema