La mia adorabile nemica

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
La mia adorabile nemica
La mia adorabile nemica.jpg
Titolo originale Anywhere but Here
Paese di produzione USA
Anno 1999
Durata 114 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere drammatico, commedia
Regia Wayne Wang
Soggetto Mona Simpson (romanzo Dovunque ma non qui)
Sceneggiatura Alvin Sargent
Fotografia Roger Deakins
Montaggio Nicholas C. Smith
Musiche Danny Elfman
Scenografia Donald Graham Burt
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

La mia adorabile nemica (Anywhere but Here) è un film del 1999 diretto da Wayne Wang, con Susan Sarandon e Natalie Portman e basato sull'omonimo romanzo del 1987 di Mona Simpson, pubblicato in lingua italiana col titolo Dovunque ma non qui. Il film è stato presentato al Toronto Film Festival il 17 settembre 1999.

Il film racconta il rapporto tra una madre e sua figlia molto diverse tra loro, Adele è un'eccentrica donna annoiata dalla provincia che sogna un futuro d'attrice per la figlia quattordicenne Ann, che invece aspira a una vita tranquilla e stabile.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Adele August è una donna piuttosto eccentrica che, con la sua riluttante figlia adolescente Ann, lascia la "piccola" Bay City nel Wisconsin per trasferirsi a Beverly Hills e realizzare i propri sogni. Tuttavia la stessa Adele non sa bene in cosa consistano i propri sogni, e non fa altro che combinare guai e fare i conti con i propri fallimenti, continuando a condurre uno stile di vita che non può permettersi. Al contrario, Ann è molto più pratica e realista, e detesta la vita che la costringe a condurre la madre. Infatti nel tentativo di racimolare un po' di denaro per pagare l'affitto, Adele convince Ann a diventare un'attrice, nonostante questa sia molto più interessata a studiare per l'università. I contrasti tra le due continuano, specialmente a causa di Adele e dei suoi comportamenti puerili e sconclusionati, per non parlare delle sue scelte sentimentali discutibili. Purtroppo una tragedia colpisce la famiglia, il cugino di Ann, Banny, a cui lei era molto legata, muore in un incidente stradale, e la loro nonna, dopo aver appreso la notizia, ha un attacco cardiaco. Ann e Adele vanno a trovare i loro parenti, ma Adele non può fare a meno di litigare con il padre di Banny, Jimmy, sostenendo che la sua famiglia non le ha mai dato il supporto di cui lei aveva bisogno, poi decide subito di andarsene, i genitori di Banny offrono a Ann la possibilità di rimanere con loro, ma Ann decide ugualmente di restare al fianco della madre. Ann cerca di mettersi in contatto con suo padre telefonandogli, apprendendo che lui e la sua nuova moglie hanno avuto una bambina, ma lui non sembra entusiasta di sentire Ann, la quale, arrabbiata, gli sbatte il telefono in faccia dopo che lui aveva avanzato l'ipotesi che Ann l'avesse chiamato per avere dei soldi. Ann intraprende una relazione amorosa con un dolce ragazzo di nome Peter, intanto sua madre continua a farle pressione per diventare un'attrice convincendola ad andare a un provino, ma Ann approfitta della cosa per umiliarla, facendo un'imitazione di Adele e del modo in cui lei gestisce la sua vita. Le divergenze tra madre e figlia col tempo sembrano appianarsi, ma quando Adele scopre che Ann vuole frequentare una prestigiosa università, lontana da Los Angeles, si arrabbia, visto che lei preferirebbe che la figlia frequentasse un college più vicino, a quel punto capisce che Ann fa tutto ciò per allontanarsi da lei, e questo per Adele è inconcepibile, dato che la sua vita ruota praticamente attorno a Ann. Purtroppo l'università che Ann vuole frequentare è troppo costosa, quindi la ragazza si vede costretta a ridimensionare le sue aspettative, ma propio quando meno se l'aspetta, Adele le fa una sorpresa: la donna ha deciso di vendere la sua amata Mercedes per ottenere il denaro necessario per pagare almeno la retta del primo anno di università per Ann, avendo capito quanto per lei sia importante. Peter saluta Ann suonando, sotto la finestra del suo appartamento, una canzone con la sua tromba. Adele accompagna Ann all'aereoporto, la ragazza poi, che finalmente può partire per l'università che desidera frequentare, si appresta a salire sul suo volo, pensando a sua madre, e al fatto che nel bene e nel male, Adele è una donna unica nel suo tipo.

Colonna sonora[modifica | modifica wikitesto]

La colonna sonora del film è stata pubblicata il 2 novembre 1999[1], dieci giorni prima dell'uscita del film al cinema. L'album è stato distribuito dalla Atlantic e WEA e comprende musiche originali di Lisa Loeb, Danny Elfman e k.d. lang. Inoltre sono presenti brani di LeAnn Rimes, Sarah McLachlan e Pocket Size, oltre che di altri artisti.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

  1. Anywhere But Here - K.D. Lang - 3:45
  2. Walking - Pocket Size - 4:14
  3. Scream And Shout - 21st Century Girls - 3:25
  4. Leaving's Not Leaving - LeAnn Rimes - 4:53
  5. I Wish - Lisa Loeb - 2:27
  6. Free - Marie Wilson - 3:56
  7. Amity - Carly Simon and Sally Taylor - 3:17
  8. Ice Cream - Sarah McLachlan - 2:43
  9. Furniture - Kacy Crowley - 3:29
  10. Twisted Road - Patty Griffin - 2:48
  11. Strange Wind - Poe - 3:59
  12. Everything Around Me Is Changing - Sinead Lohan - 4:42
  13. Come Here - Lili Haydn - 4:22
  14. Chotee - Bif Naked - 3:50
  15. Anywhere But Here Score Suite - Danny Elfman - 7:35

Premi e nomination[modifica | modifica wikitesto]

Golden Globe Awards

Young Artist Awards

  • Nominato - Migliore attrice non protagonista - Natalie Portman

Hollywood Makeup Artist and Hair Stylist Guild Awards

  • Nominato - Miglior acconciatore - Paul LeBlanc

Box office[modifica | modifica wikitesto]

Nella sua prima settimana di proiezione, il film è risultato il quinto più visto nei cinema in America Settentrionale con un incasso di 5,6 milioni di dollari. In totale il film ha guadagnato più di 23 milioni di dollari.[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Anywhere But Here: Music from the Motion Picture: Danny Elfman: Music, Amazon.com. URL consultato il 25 ottobre 2011.
  2. ^ Anywhere But Here (1999) - Box Office Mojo

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema