L'uomo ombra (romanzo)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
L'uomo ombra
Titolo originale The Thin Man
Autore Dashiell Hammett
1ª ed. originale 1933
Genere romanzo
Sottogenere hard boiled
Lingua originale inglese
Protagonisti Nick e Nora Charles

L'uomo ombra (in originale The Thin Man) è un romanzo giallo hard boiled dello scrittore statunitense Dashiell Hammett. Apparve per la prima volta nel dicembre 1933 sulle pagine della rivista Redbook e l'8 gennaio 1934 fu pubblicato in un volume a sé dalla casa editrice Knopf.[1]

Fu l'ultima opera scritta da Hammett, che per il resto della sua vita si dedicò quasi solamente all'attivismo politico.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

La storia è ambientata a New York, nell'era del Proibizionismo. I protagonisti sono un ex-detective privato, Nick Charles, e sua moglie Nora, giovane e sveglia. Nick, figlio di immigrati greci (al padre fu contratto il cognome all'anagrafe dall'originale "Charalambides"), ha cessato la sua attività da quando ha sposato la ricca Nora, e insieme passano gran parte del tempo in camere d'albergo o in speakeasy, bevendo alcolici allegramente, spesso giungendo all'ubriachezza. Nick e Nora non hanno figli, ma posseggono uno schnauzer femmina chiamata Asta.

Nick viene coinvolto, suo malgrado, in un caso di omicidio. L'indagine porta la coppia a contatto con un'eccentrica famiglia, i Wynants, e con vari elementi della polizia e della malavita. Mentre cercano di risolvere il caso, Nick e Nora dimostrano molta affinità nello scambiarsi continuamente battute ironiche e argute e nel bere grandi quantità di alcol.

Nel corso del romanzo si delinea un indiziato principale, Clyde Wynant, il misterioso ed eccentrico patriarca della famiglia Wynant. Durante l'indagine viene trovato uno scheletro che viene riconosciuto come il cadavere di una persona grassa, per via dei larghi indumenti ritrovati con lui. Si scopre poi essere un tentativo di depistaggio: erano i resti di un uomo magro (in inglese Thin Man, come il titolo originale del romanzo), precisamente lo scomparso Clyde Wynant. Il diversivo, fatto per incastrare Wynant, era opera di persone che gli avevano rubato un grande ammontare di denaro e che lo avevano ucciso nell'ultima notte in cui era stato visto.

Commento[modifica | modifica wikitesto]

Il romanzo, sanguigno ed intenso, si dipana lungo un filo logico estremamente serrato.
I protagonisti di Hammett sono figure realisticamente complesse. Il ritmo viene rinvigorito dai continui colpi di scesa: lo stesso omicidio della segretaria dell'inventore, che dà il la al racconto, non viene spiattellato nella prima pagina ma soltanto dopo che la strana coppia Charles ha incuriosito il lettore con la sua sregolatezza e la quotidiana bulimia alcolica che la contraddistingue. La tridimensionalità dei protagonisti, unita alla descrizione delle loro abitudini di vita, follemente sregolate, si colloca perfettamente sullo sfondo di una New York dopata e frenetica.
Il tentativo di individuare un colpevole credibile viene frustrato da falsi indizi e dalla consapevolezza che ogni personaggio è, per sue ottime ragioni, un colpevole credibile.

Edizioni italiane[modifica | modifica wikitesto]

  • L'uomo ombra, trad. Marcella Hannau
    • Milano: Longanesi («I gialli proibiti» 4), 1953
    • in Tutto Dashiell Hammett, (con prefazione di Mario Monti), Milano: Longanesi («I marmi» 31), 1962
    • Milano: Longanesi («I super pocket» 274), 1975
    • in I grandi romanzi gialli di Dashiell Hammett, cit.
    • Milano: Mondadori («Maschera nera» 7), 1980
    • Milano: Mondadori («Oscar» 1766 e «Oscar gialli» 125), 1984 (con prefazione di Diego Zandel)
    • Parma: Guanda («Narratori della Fenice»), 1992 ISBN 88-7746-578-6
  • L'uomo ombra, trad. Sergio Altieri

Adattamenti cinematografici[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1934 dal romanzo fu tratto un film omonimo, diretto da W.S. Van Dyke. Sebbene Hammett non avesse mai scritto un seguito, furono invece prodotti altri cinque sequel cinematografici con gli stessi protagonisti, Nick e Nora Charles: Dopo l'uomo ombra (After the Thin Man, 1936), Si riparla dell'uomo ombra (Another Thin Man, 1939), L'ombra dell'uomo ombra (Shadow of the Thin Man, 1941), diretti ancora da Van Dyke, L'uomo ombra torna a casa (The Thin Man Goes Home, 1945) di Richard Thorpe, e Il canto dell'uomo ombra (Song of the Thin Man, 1947) per la regia di Edward Buzzell.

Nel 2011 è stata annunciata la lavorazione di un remake, che sarà diretto da Rob Marshall e in cui il ruolo del protagonista sarà affidato a Johnny Depp.[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Checklist of Dashiell Hammett Fiction: Novels, novellas and short stories sorted alphabetically by title. URL consultato il 26 febbraio 2013.
  2. ^ (EN) Ben Child, Johnny Depp solves Thin Man remake in The Guardian, 10 maggio 2011. URL consultato il 26 febbraio 2013.