Ken il guerriero - Il film

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Ken il guerriero - Il film
Ken il guerriero - il film.JPG
Titolo originale 世紀末救世主伝説 北斗の拳 (Seikimatsu Kyūseishu Densetsu Hokuto no Ken)
Lingua originale giapponese
Paese di produzione Giappone
Anno 1986
Durata 110 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere Animazione, drammatico, azione
Regia Toyoo Ashida
Soggetto Buronson, Tetsuo Hara
Sceneggiatura Susumu Takaku
Produttore Shôji Kishimoto, Chiaki Imada
Casa di produzione Toei Animation
Distribuzione (Italia) Granata Press, Yamato Video
Art director Motoyuki Tanaka
Character design Masami Suda
Animatori Masami Suda
Musiche Tsuyoshi Ujiki, Katsuhisa Hattori
Doppiatori originali
Doppiatori italiani

Ken il guerriero - Il film (世紀末救世主伝説 北斗の拳 Seikimatsu Kyūseishu Densetsu Hokuto no Ken?) è un lungometraggio giapponese, prodotto da Toei Animation ispirato alla serie Ken il guerriero, uscito nelle sale giapponesi l'8 marzo 1986, mentre in Italia venne distribuito direttamente in VHS nel 1993 da Granata Press. L'edizione italiana presenta un cast diverso da quello usato nella serie televisiva ad eccezione della voce di Bart.

Dopo che Yamato Video ne ha acquistato i diritti viene proiettato in anteprima al Lucca Comics il 30 ottobre 2008 in versione rimasterizzata e con doppiaggio storico, mentre la distribuzione in DVD è stata il 14 dicembre 2008. Il 31 dicembre 2011 è andato in onda su Man-Ga canale di SKY Italia.

Il budget del film si è aggirato attorno a ¥1.800.000.000 (circa $18.000.000).[1] La pellicola è caratterizzata da una forte dose di violenza e splatter che ha portato alcune edizioni estere a censurare il film con vari effetti grafici.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Il film è un rifacimento della prima serie animata, che parte da quando Kenshiro viene sconfitto da Shin fino al combattimento con Raoul con molte libertà rispetto all'originale e con parti omesse. Ad esempio Toki non compare né viene menzionato, inoltre vi è un'interazione fondamentale tra la piccola Lynn e Raoul.

Doppiaggio[modifica | modifica sorgente]

Il doppiaggio italiano è stato effettuato a Roma nello studio C.R.C. (Compagnia Realizzazioni Cinetelevisive), con alla direzione e all'adattamento dei dialoghi Giuseppe Gargiulo e Alessandro Biancone come assistente.

Alcune fonti (come quelle dei crediti del VHS) riportano come doppiatori italiani di Rei, Jagger e Raoul, Gabriele Carrara per il primo, Toni Orlandi per il secondo e Francesco Caruso per il terzo. Ma per chi ha visto il film e seguito la serie è facile riconoscere la voce di Marcello Mandò (Jagger), Francesco Caruso su Rei e Goffredo Matassi su Rauol.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (JA) 映画ファンドとは 話題作の「北斗の拳」から仕組みを探る 日本の映画業界では今、「邦画ブーム」が巻き起こっている.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]