Ken il guerriero - La leggenda di Julia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Ken il guerriero - La leggenda di Julia
OAV
Julia ne "La leggenda di Julia"
Julia ne "La leggenda di Julia"
Titolo orig. 真救世主伝説 北斗の拳 ユリア伝
(Shin kyuseishu densetsu hokuto no Ken - Yuria den)
Lingua orig. giapponese
Paese Giappone
Autori
Regia Hidehito Ueda
Sceneggiatura
Produttori
  • Hideki Yamamoto
  • Naoki Miya
Musiche
1ª edizione 23 febbraio 2007
Durata 64 min
1ª edizione it. 30 ottobre 2008 anteprima al Lucca Comics
Dialoghi it. Valerio Manetti
Studio dopp. it. RAFLESIA S.r.l.
Direzione dopp. it. Aldo Stella
Target shōnen
Generi drammatico, azione
Cronologia
  1. Ken il guerriero - La leggenda di Hokuto
  2. Ken il guerriero - La leggenda di Julia
  3. Ken il guerriero - La leggenda di Raoul

Ken il guerriero - La leggenda di Julia (真救世主伝説 北斗の拳 ユリア伝 Shin kyuseishu densetsu hokuto no Ken - Yuria den?) è un film d'animazione pubblicato in Giappone il 23 febbraio 2007. In Italia è stato distribuito in DVD il 16 dicembre 2008. Costituisce il secondo di cinque capitoli della pentalogia intitolata Ken il guerriero - La leggenda.

trama[modifica | modifica sorgente]

La piccola Julia sta per partire con il fratello Ryuga, il cagnolino Tobi e l'anziano Dharma per il Giappone, quando ha una premonizione che l'aereo esploderà: quando succede, la bimba è spaventata dalla cosa, ma Dharma la rassicura promettendole di prendersi sempre cura di lei.

In Giappone, Dharma la porta con Tobi alla palestra dove Raoul, Toki, Jagger e Kenshiro si addestrano affrontandosi a vicenda; qui scatta il colpo di fulmine tra Ken e Julia, che comincia a sorridere dopo essere sempre stata triste e silenziosa; Dharma e Ryuken capiscono che questo incontro è stato voluto dal destino.

Anni dopo, Ryuken chiede a Julia quale dei suoi figli vuole sposare; Julia sceglie senza esitare Ken. Ken è stato nominato successore e questo irrita Jagger, che va a confrontarlo, uscendone sconfitto e sfigurato; per vendetta, Jagger istiga Shin e a rapire Julia, e la cosa avviene; Julia segue Shin affinché lasci vivere Kenshiro.

L'unica sua compagna è il piccolo Tobi, che ha una longevità notevole essendo un incrocio di varie razze molto combattive; di fronte ai massacri di Shin, Julia sopporta finché non ce la fa più e si butta dal palazzo, Shin corre di sotto disperato e ritrova Julia svenuta e perfettamente in salute; appaiono Rihaku, Fudo e Tou, che convincono Shin ad affidare loro Julia per nasconderla da Raoul.

Julia si riprende, ma scopre che sta cominciando ad ammalarsi e non è la sola; anche una delle sei stelle di Nanto sta per morire, ma vuole lasciare a Julia l'incarico di proseguire la sua opera; si tratta del vecchio Dharma, che ha rispettato la promessa di vegliare su Julia. Julia diventa la Stella dell'Amore Materno e quando le sue condizioni si aggravano, Rihaku la porta da Toki mascherata; Toki la guarisce momentaneamente e riconosce qualcosa in lei, senza arrivare alla verità.

I Cinque Astri sentono parlare di Rei e della sua ricerca di un uomo con 7 cicatrici sul petto, con Hiui, Shuren e Fudo catturano Rei e lo portano da Julia, che rivela il nome dell'uomo con le 7 cicatrici, sicura che Kenshiro non corre pericoli. Passa altro tempo e Julia apprende della morte di Rei e dello scontro tra Ken e Souther; a questo punto, Julia si espone per la prima volta, assistendo da una posizione sopraelevata rispetto a Raoul e Toki, anche se alla fine i due la vedono. Finito il duello, Tobi, ormai vecchio e stanco, va incontro a Kenshiro che riconosce la medaglietta messagli da Julia; poi il cane, prossimo alla morte, si allontana per andare a cercare un posto dove morire.

Doppiaggio[modifica | modifica sorgente]

Sono elencati di seguito i doppiatori originali e italiani dei personaggi del film.

Doppiatore originale (seiyū) Doppiatore italiano
Kenshiro Hiroshi Abe Lorenzo Scattorin
Julia Yuriko Ishida Patrizia Mottola
Shin Takuya Kirimoto Gabriele Calindri
Raoul Takashi Ukaji Dario Oppido
Jagger David Ito Gianluca Iacono
Rei Shinichiro Miki Luigi Rosa
Toki Kenyuu Horiuchi Ivo De Palma
Ryuken Chikao Ōtsuka Maurizio Scattorin
Dharma Yūsaku Yara Mario Zucca
Rihaku del Mare Katsuhisa Hōki Marco Balbi
Fudo della Montagna Daisuke Gōri Luca Semeraro
Hyui del Vento Hiroshi Tsuchida Alessandro Zurla
Shuren delle Fiamme Nobuyuki Hiyama Alessandro Maria d'Errico
Tou Yuko Kaida Francesca Bielli
Souga Unshou Ishizuka Claudio Moneta
Souther Akio Ohtsuka Diego Sabre
cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema